Ipertensione polmonare: sintomi, cause sottostanti, trattamento e prognosi

L'ipertensione polmonare è una condizione pericolosa per la vita a causa della pressione sanguigna costantemente alta nel letto dell'arteria polmonare.

Informazione Generale

L'aumento dell'ipertensione polmonare è graduale, di natura progressiva e alla fine provoca lo sviluppo di insufficienza cardiaca ventricolare destra, che porta alla morte del paziente. I criteri per la diagnosi dell'ipertensione polmonare sono indicatori di pressione media nell'arteria polmonare superiore a 25 mm Hg. Arte. a riposo (ad una velocità di 9–16 mm Hg) e superiore a 50 mm Hg. Arte. sotto carico. Molto spesso, l'ipertensione polmonare si verifica nelle giovani donne di età compresa tra 30 e 40 anni, che soffrono di questa malattia 4 volte più spesso degli uomini. Esistono ipertensione polmonare primaria (come malattia indipendente) e secondaria (come variante complicata del decorso delle malattie respiratorie e circolatorie).

Codice ICD-10

L'ipertensione polmonare è in ICD-10 nel gruppo con codice I27, in base al quale sono indicate forme di insufficienza cardiaca polmonare che non sono indicate in altre classi. L'ipertensione polmonare primaria è crittografata con I27.0 ed è caratterizzata dall'insorgenza della malattia senza una chiara eziologia. Varie forme di ipertensione polmonare secondaria derivante da altre malattie sono indicate dal codice I27.2.

Le cause

L'ipertensione dell'arteria polmonare si forma contro altre malattie che possono avere cause completamente diverse. L'ipertensione si sviluppa in connessione con la proliferazione dello strato interno dei vasi polmonari. In questo caso, c'è un restringimento del loro lume e interruzioni nell'afflusso di sangue ai polmoni. Questa malattia è piuttosto rara, ma, purtroppo, la maggior parte dei casi è fatale.

Le principali malattie che portano allo sviluppo di questa patologia includono: bronchite cronica;

  • fibrosi del tessuto polmonare;
  • difetti cardiaci congeniti;
  • bronchiectasie; ipertensione,
  • cardiomiopatia,
  • tachicardia, ischemia;
  • trombosi dei vasi sanguigni nei polmoni;
  • ipossia alveolare;
  • elevata conta dei globuli rossi;
  • spasmi di vasi sanguigni.

Esistono anche numerosi fattori che contribuiscono all'ipertensione polmonare: malattia della tiroide; intossicazione del corpo con sostanze tossiche; uso a lungo termine di antidepressivi o farmaci che sopprimono l'appetito; uso di stupefacenti assunti per via intranasale (inalazione attraverso il naso); Infezione da HIV malattie oncologiche del sistema circolatorio; cirrosi epatica; predisposizione genetica.

L'ipertensione polmonare può formarsi a seguito di una compressione prolungata dei vasi polmonari. Questa condizione può verificarsi con lesioni al torace, sovrappeso e con tumori..

patogenesi

Lo sviluppo dell'ipertensione polmonare è preceduto da un graduale restringimento del lume dei rami vascolari piccoli e medi del sistema arterioso polmonare (capillari, arteriole) a causa dell'ispessimento della coroide interna - l'endotelio. Con un grave grado di danno all'arteria polmonare, è possibile la distruzione infiammatoria dello strato muscolare della parete vascolare. Il danno alle pareti dei vasi sanguigni porta allo sviluppo di trombosi cronica e obliterazione vascolare.

Questi cambiamenti nel letto vascolare dell'arteria polmonare causano un aumento progressivo della pressione intravascolare, cioè ipertensione polmonare. La pressione sanguigna costantemente elevata nel letto dell'arteria polmonare aumenta il carico sul ventricolo destro, causando l'ipertrofia delle sue pareti. La progressione dell'ipertensione polmonare porta a una diminuzione della contrattilità del ventricolo destro e alla sua scompenso - si sviluppa insufficienza cardiaca ventricolare destra (cuore polmonare).

Classificazione

Nella pratica medica, si distinguono i seguenti tipi di ipertensione polmonare:

  • Ipertensione polmonare primaria È raro ed è causato da un fattore ereditario associato a mutazioni a livello genico. Separatamente, si distingue la forma idiopatica dell'ipertensione polmonare primaria, le cui cause non possono essere determinate.
  • Ipertensione polmonare secondaria. Questa forma della malattia si sviluppa sullo sfondo di una diversa patologia o sotto l'influenza di cause esterne negative. Spesso, la malattia si sviluppa a causa di difetti cardiaci congeniti, malattie del tessuto connettivo, malattie infettive (HIV), parassitarie (schistosomiasi) e sistemiche (ad esempio, con anemia emolitica). Inoltre, l'ipertensione polmonare può svilupparsi durante l'assunzione di farmaci (antibiotici). Esistono dati che collegano l'insorgenza della patologia con il contatto con composti chimici aggressivi, in particolare con l'amianto.
  • Ipertensione polmonare tromboembolica. La causa del suo verificarsi è un coagulo di sangue, che durante il suo movimento attraverso il flusso sanguigno ostruisce il lume dell'arteria polmonare. Questa forma della malattia ha un decorso rapido con lo sviluppo di insufficienza respiratoria acuta e collasso ortostatico..
  • Ipertensione polmonare mista. Il verificarsi di questa forma della malattia è associato alla presenza di altre malattie nell'anamnesi (insufficienza renale, patologie oncologiche, vasculite, ecc.). La relazione causale tra loro e il livello di pressione nell'arteria polmonare non è completamente definita..

Per determinare la gravità dell'ipertensione polmonare, si distinguono 4 classi di pazienti con insufficienza cardiopolmonare.

  1. Grado I - pazienti con ipertensione polmonare senza alterazione dell'attività fisica. Lo stress normale non provoca vertigini, mancanza di respiro, dolore toracico o debolezza.
  2. Grado II - pazienti con ipertensione polmonare, che causa una leggera violazione dell'attività fisica. Lo stato di riposo non provoca disagio, tuttavia, la normale attività fisica è accompagnata da vertigini, mancanza di respiro, dolore toracico, debolezza.
  3. Grado III - pazienti con ipertensione polmonare, che causano una violazione significativa dell'attività fisica. L'attività fisica insignificante è accompagnata dalla comparsa di vertigini, mancanza di respiro, dolore toracico, debolezza.
  4. Grado IV - pazienti con ipertensione polmonare accompagnata da forti capogiri, respiro corto, dolore toracico, debolezza con uno sforzo minimo e persino a riposo.

Sintomi di ipertensione polmonare

I sintomi dell'ipertensione polmonare si verificano a causa di un lavoro insufficiente del ventricolo destro. Una persona nota i primi segni di PH durante lo sforzo fisico. Questa è mancanza di respiro, una sensazione di stanchezza, debolezza, angina, perdita di coscienza. Meno spesso, i pazienti possono sperimentare tosse secca, nausea, vomito, che è provocato dallo sforzo fisico.

I segni di ipertensione polmonare in uno stato di completo riposo compaiono solo nelle fasi gravi della malattia. Con la progressione dell'insufficienza ventricolare destra, appare il gonfiore della caviglia e l'addome si allarga..

A seconda della patologia che ha portato allo sviluppo di LH, i sintomi possono essere diversi. L'ipertensione polmonare moderata presenta sintomi lievi e si sviluppa lentamente. Il dolore nell'area del cuore, di natura costante, può verificarsi a causa dell'insufficienza relativa del flusso sanguigno coronarico, che, a sua volta, appare a causa dell'ovvia crescita del miocardio ventricolare destro.

Nelle persone con una forma avanzata della malattia, si osserva insufficienza cardiaca destra, che si manifesta con l'espansione delle vene giugulari, l'ingrossamento del fegato, l'ascite e la congestione alla periferia (edema, estremità fredde). I sintomi dell'ipertensione arteriosa polmonare possono essere accompagnati da segni di quelle malattie che hanno portato ad un aumento della pressione nella circolazione polmonare:

  • Con la sclerodermia, un'eruzione a forma di stella, ulcere a punta delle dita, si può osservare un aumento della quantità di tessuto connettivo nella pelle; di conseguenza, si ispessisce e si ispessisce.
  • Con una patologia diffusa che colpisce il tessuto interstiziale dei polmoni, il respiro sibilante appare durante l'inalazione.
  • Il possibile danno epatico è indicato da eritema palmare, nausea, vomito, aumento della fatica, ittero, aumento del sanguinamento, ascite, disturbi comportamentali, insonnia.
  • Quando appare un sintomo di "bacchetta", si possono suggerire malattie polmonari veno-occlusive, malattia coronarica cianotica, malattie del fegato o malattie diffuse che colpiscono il tessuto polmonare interstiziale.

complicazioni

Con l'ipertensione polmonare, possono verificarsi crisi ipertensive nel letto vascolare dell'arteria polmonare, manifestate da attacchi di edema polmonare: un forte aumento del soffocamento (di solito di notte), una forte tosse con espettorato, emottisi, grave cianosi generale, agitazione psicomotoria, gonfiore e pulsazione delle vene cervicali. La crisi si conclude con il rilascio di un grande volume di urina di colore chiaro e bassa densità, defecazione involontaria. Con complicanze dell'ipertensione polmonare, è possibile un esito fatale a causa di insufficienza cardiopolmonare acuta o cronica, nonché di tromboembolia polmonare.

Diagnostica

Non ci sono sintomi specifici per l'ipertensione polmonare (vedi tabella). Le manifestazioni iniziali dell'ipertensione polmonare possono essere minime, motivo per la diagnosi tardiva della malattia. Il sospetto di ipertensione polmonare dovrebbe verificarsi con la comparsa di sintomi generali come mancanza di respiro, debolezza generale, affaticamento e riduzione delle prestazioni.

La frequenza dei segni clinici di ipertensione arteriosa polmonare nella fase avanzata della malattia.

SintomoFrequenza dei sintomi,%
Dispnea100
Debolezza90
Vertigini60
svenimenti24
angoscia70
Tosse65
Emottisi34
Cambio di voceundici
Cianosi32
Battito cardiaco96
Pulsazione ventricolare destra86
L'aumento dei confini del cuore a destra72
Tono di accento II sull'arteria polmonare100
The Graham Still Sound28
Toni III-IV41
Soffio sistolico di rigurgito tricuspide21

La lamentela più costante nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare è la mancanza di respiro, che è anche un sintomo oggettivo. Maggiore è la pressione nell'arteria polmonare, maggiore è la mancanza di respiro, sebbene non in tutti i casi la sua gravità corrisponda al grado di aumento della pressione nell'arteria polmonare.

Un battito cardiaco accelerato è anche spesso indicato come mancanza di respiro, lo accompagna con uno sforzo fisico e indica una diminuzione della gittata cardiaca.

Spesso nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare si osserva sincope. Di norma, queste condizioni si verificano durante l'attività fisica e sono il risultato di una gittata cardiaca fissa. Strettamente correlato alla patogenesi è una denuncia di vertigini..

Il dolore al cuore è un disturbo comune nei pazienti con ipertensione polmonare. Di norma, è di natura compressiva, localizzato dietro lo sterno, irradiante al braccio, alla scapola, che dura da alcuni minuti a diverse ore, tuttavia, a differenza del dolore nella malattia coronarica, è sempre accompagnato da mancanza di respiro.

La tosse è anche un disturbo comune nei pazienti con ipertensione polmonare, la cui causa è la pressione sui bronchi esercitata dalle arterie polmonari dilatate e serrate. Le caratteristiche di tale tosse sono la sua improduttività, il carattere parossistico e la maggiore posizione sdraiata.

In alcuni casi, si osserva uno scolorimento della voce (rauco, rauco, cedevole, ecc.). Si ritiene che questo fenomeno sia associato alla compressione di n. si ripresenta del tronco principale espanso e del ramo sinistro dell'arteria polmonare in pazienti con ipertensione arteriosa polmonare di alto grado.

L'emottisi può anche essere un segno di PAH, che è associata alla rottura di anastomosi broncopolmonari, piccole arterie scerperizzate e allo sviluppo di attacchi di cuore nei polmoni..

Un passo importante nella diagnosi dell'ipertensione polmonare è un esame obiettivo del paziente.

Prima di tutto, dovresti prestare attenzione al suo aspetto. Con grave ipertensione arteriosa polmonare, si nota un ritardo nel peso corporeo, si osservano spesso deformazioni toraciche e cianosi. Le unghie sembrano "occhiali da vista", le dita delle mani e dei piedi sembrano "bacchette". Lungo il bordo sinistro dello sterno e nella regione epigastrica, si può vedere una pulsazione del ventricolo destro, che viene meglio rilevata dalla palpazione. Determinare i confini del cuore per la diagnosi di ipertensione arteriosa polmonare non ha un alto contenuto informativo, poiché il loro spostamento può essere associato allo sviluppo dell'insufficienza cardiaca.

Durante l'auscultazione del cuore, viene determinata l'enfasi dell'II tono sull'arteria polmonare, che è considerato il segno più affidabile di un aumento della pressione a LA. A volte si sente la cosiddetta cricca sistolica, dovuta alla sclerosi e all'aneurisma dell'arteria polmonare. Con lo sviluppo dell'insufficienza relativa della valvola, si sente il soffio protodiastolico di Graham; a volte, il ritmo al galoppo sopra il ventricolo destro.

I cambiamenti nella frequenza cardiaca e nella fibrillazione atriale non sono segni caratteristici dell'ipertensione arteriosa polmonare. La pressione sanguigna ha una tendenza a diminuire, che è associata a un riflesso V.V. Parina. Tuttavia, la combinazione di ipertensione arteriosa polmonare con ipertensione arteriosa non è esclusa..

Metodi di ricerca strumentale

L'elettrocardiografia (ECG) è uno dei primi esami per sospetta ipertensione arteriosa polmonare, secondo cui vengono rivelati l'ipertrofia del ventricolo destro, la P-polmonare e il blocco parziale o completo del fascio destro di His. In questo caso, il cosiddetto ECG di tipo R o qR è registrato nelle derivazioni III, II, AVF, V1-V2, che indica principalmente l'ipertrofia del tratto di deflusso del ventricolo destro. La diminuzione del segmento ST e l'onda T negativa in questi elettrocateteri sono anche associate alla congestione sistolica del pancreas. Tuttavia, l'ECG per l'ipertensione polmonare non ha sensibilità sufficiente (55%) e specificità (70%). I segni dell'ipertrofia ventricolare destra e del sovraccarico atriale destro sono segni tardivi e indiretti di ipertensione arteriosa polmonare. La PAH debolmente espressa non è sempre accompagnata da cambiamenti caratteristici sull'ECG a riposo. Tuttavia, sono i dati ECG, anche in assenza di segni clinici specifici, che sono l'unica base sufficiente per ulteriori ricerche al fine di confermare l'ipertensione arteriosa polmonare (ecocardiografia e cateterizzazione del cuore destro).

Nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare, il ritmo sinusale persiste a lungo, pertanto, se vengono rilevati segni di ipertensione polmonare e fibrillazione atriale, è necessario un ulteriore esame per escludere la forma post-capillare di PH.

Un esame radiografico degli organi toracici rivela cambiamenti patologici nel 90% dei casi. I sintomi più comuni sono un aumento del cono dell'arteria polmonare (rigonfiamento dell'arco II lungo il contorno del cuore sinistro in proiezione diretta), un aumento del diametro del ramo destro dell'arteria polmonare (normale 14 mm), l'esaurimento del modello polmonare sulla periferia a causa del restringimento e della desolazione dei piccoli vasi dei polmoni. È possibile identificare l'espansione dell'atrio destro e del ventricolo destro, che sono meglio definiti nella proiezione laterale.

Secondo uno studio a raggi X, vengono rivelate malattie polmonari, congestione polmonare come segno di ipertensione polmonare postcapillare, segni di aumento del cuore sinistro, cambiamenti nella configurazione del cuore con difetti cardiaci congeniti, che devono essere presi in considerazione durante la diagnosi differenziale di PH,.

Tra i metodi non invasivi, l'ecocardiografia ha la massima sensibilità e specificità, essendo il metodo più importante per lo screening dell'ipertensione polmonare. Un tipico quadro morfologico nell'ipertensione polmonare comprende l'ipertrofia e l'espansione del ventricolo destro (nel 75% dei casi), il movimento paradossale del setto interventricolare (nel 59% dei casi) e l'espansione dell'atrio destro. Il volume diastolico del ventricolo sinistro rimane normale o diminuisce a causa di riempimento insufficiente.

Per stabilire una diagnosi di ipertensione polmonare, è importante misurare Doppler della velocità della corrente inversa su una valvola tricuspide con una valutazione della pressione sistolica polmonare (SAS).

Per calcolare SDL, utilizzare la formula:

IDL = ∆P + pressione in PP

Dove ∆Р = 4v2 • v è il gradiente di pressione transtricuspide sistolica, v è la portata massima di rigurgito.

La pressione nell'atrio destro è presa pari a 5 mm RT. Arte. soggetto al decadimento della vena cava inferiore (IVC) dopo un respiro profondo di oltre il 50%. Se la diminuzione di LEL è inferiore al 50%, la pressione nell'atrio destro è considerata pari a 15 mm RT. Arte. Tale valutazione è strettamente correlata con un livello invasivamente determinato di SDL. Secondo la letteratura, la sua sensibilità nella diagnosi dell'ipertensione polmonare varia dal 79 al 100%, la specificità - dal 69 al 98%. Tuttavia, il gold standard è la misurazione diretta della pressione durante il cateterismo del cuore destro e dell'arteria polmonare..

L'ecocardiografia transesofagea nella diagnosi dell'ipertensione arteriosa polmonare non presenta vantaggi rispetto all'ecocardiografia transtoracica, tuttavia, i suoi indicatori sono informativi per la rilevazione di shunt intracardiaci (in particolare il setto atriale (MPI)) e il grande tromboembolismo nell'arteria polmonare, che è anche osservato in pazienti con ipertensione polmonare.

Se, secondo l'ecocardiografia, vengono rilevati segni di ipertensione polmonare con un aumento simultaneo delle camere cardiache sinistra (in particolare PL), disfunzione sistolica o diastolica del ventricolo sinistro e difetti della valvola aortica o mitrale, la forma post-capillare dell'ipertensione polmonare deve essere diagnosticata (classe di raccomandazione IIa, livello di evidenza A).

Prova con una camminata di 6 minuti. Attualmente, i risultati del test della camminata di 6 minuti (6-MWT) sono l'indicatore più importante per valutare le condizioni fisiche di un paziente con PAH. Durante esso, misurare la distanza percorsa dal paziente per 6 minuti a un ritmo conveniente per lui. I risultati del test sono importanti per chiarire la diagnosi durante un esame completo, monitorare la dinamica della malattia, determinare l'efficacia del trattamento e valutare la prognosi (livello di evidenza: C, classe di raccomandazioni I). Test a piedi per l'esame del sistema broncopolmonare

Uno spirogramma e uno studio della capacità di diffusione dei polmoni sono necessari per escludere malattie ostruttive bronchiali (principalmente BPCO) e gravi condizioni restrittive. La diffusione nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare è di solito il 60-80% del normale. Valori inferiori al 50% del livello adeguato indicano malattia polmonare o malattia reumatica..

La polmonoscintigrafia a perfusione (PSL) con 99mTe deve essere eseguita per escludere l'ipertensione polmonare tromboembolica cronica (CTELG). Permette di confermare l'embolia polmonare nell'81% dei casi sulla base dell'identificazione dei difetti di perfusione che catturano il lobo o l'intero polmone. La presenza di soli difetti segmentali riduce l'accuratezza diagnostica al 50% e i difetti dei sottosettori al 9%. La specificità della PSL è inferiore alla sua sensibilità, pertanto, in caso di anomalie, deve essere eseguita l'arteriografia polmonare..

La tomografia computerizzata (CT) viene utilizzata per la diagnosi differenziale, poiché con l'ipertensione arteriosa polmonare, i cambiamenti nel parenchima polmonare sono generalmente assenti. La TC a spirale con contrasto consente di determinare lo stato dell'arteria polmonare e i suoi rami. Per la diagnosi dell'embolia polmonare, è un metodo affidabile e sostituisce l'angiografia dei vasi polmonari..

Il cateterismo del cuore destro è necessario per confermare e determinare la gravità dell'ipertensione arteriosa polmonare, escludere le malattie del cuore sinistro e l'innesto di bypass intracardiaco (determinazione della pressione di "disturbo", un aumento di cui sopra 12-15 mm è tipico per questi pazienti), nonché eseguire un test con un vasodilatatore (vasoreattivo) test). È necessario eseguire un test vasoreattivo per identificare i pazienti - "imputati" a cui viene mostrata la terapia con antagonisti del calcio. Come agenti per inalazione, vengono utilizzate inalazioni di NO, iloprost, somministrazione endovenosa di adenosina o prostaciclina. La Società Europea di Cardiologia ha determinato i criteri per un test vasoreattivo positivo: una riduzione di SDL a 10 mm Hg. Arte. o più mantenendo o aumentando l'indice cardiaco.

Come metodi aggiuntivi per l'esame dei pazienti con ipertensione polmonare, si raccomanda un esame del sangue per la presenza di autoanticorpi circolanti. Il rilevamento di BFA, BS1-70 o titoli elevati di anticorpi del DNA indica una malattia reumatica e titoli elevati di anticorpi anticardiolipina indicano la presenza di sindrome antifosfolipidica.

Caratteristiche della terapia ipertensione polmonare

Il trattamento dei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare consiste nell'eliminare i sintomi e arrestare lo sviluppo di processi patologici. A tal fine, vengono utilizzati vari metodi di terapia..

Raccomandazioni generali

La presenza di ipertensione polmonare suggerisce la correzione degli stili di vita dei pazienti. Tali misure dovrebbero includere:

  • eseguire esercizi di terapia fisica quotidiana che migliorano il tono dei vasi sanguigni, ma non richiedono una maggiore attività respiratoria;
  • evitare uno sforzo fisico eccessivo;
  • prevenzione delle malattie infettive e infiammatorie dell'apparato respiratorio (bronchite, polmonite) e quando si verificano trattamenti tempestivi;
  • prevenzione dell'anemia, che consiste nell'assunzione di farmaci speciali (Sorbifer);
  • rifiuto dei metodi ormonali di contraccezione;
  • smettere di fumare e bere eccessivo.

farmaci

Farmaci vasodilatatori (ad esempio: nifedipina, cardilopina). È ampiamente usato nel trattamento del PH. Riducono il tono delle pareti vascolari, contribuendo al loro rilassamento e abbassando la pressione totale nelle vene e nelle arterie. Di conseguenza, il diametro dei vasi sanguigni aumenta e migliora il flusso sanguigno..

Prostaglandine (ad esempio: Treprostinil). Medicinali che aiutano ad alleviare lo spasmo vascolare. Il ricevimento di prostaglandine è la prevenzione dei coaguli di sangue. Efficace in tutti i tipi di PH.

Glicosidi cardiaci (digossina, strofantina, Korglikon). Quando vengono assunti, il vasospasmo diminuisce, aumenta il flusso sanguigno al muscolo cardiaco e aumenta la tolleranza del sistema vascolare ai fattori avversi esterni. Con l'ipertensione polmonare, vengono utilizzati per prevenire e curare il danno cardiaco..

Anticoagulanti (Aspirina, Elikvis). Prevenire lo sviluppo della trombosi e dissolvere i coaguli di sangue esistenti.

Diuretici (Furosemide). I farmaci diuretici forniscono un deflusso di liquido in eccesso dal corpo, che riduce il volume del sangue circolante. Ciò riduce al minimo il carico sul sistema cardiovascolare e aiuta a ridurre la pressione nei circoli grandi e piccoli della circolazione sanguigna.

Antagonisti del recettore dell'endotelina (Bozentan, Traklir). Il processo patologico nei vasi nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare è causato dalla crescita della superficie del rivestimento interno dei vasi - l'endotelio. L'assunzione di droghe in questo gruppo rallenta significativamente lo sviluppo della malattia..

  • Ossigenoterapia. È usato principalmente in pazienti con insufficienza respiratoria e presenza di difetti cardiaci. Come risultato della procedura, il sangue è saturo di ossigeno, il che garantisce una normale alimentazione dei tessuti corporei.
  • Monossido di azoto. L'inalazione di ossido nitrico ha un effetto positivo sui vasi polmonari. Il flusso sanguigno migliora, la resistenza delle loro pareti diminuisce. Elimina la mancanza di respiro e dolore, nonché una maggiore tolleranza all'esercizio.

Terapia dietetica

Le regole dietetiche per l'ipertensione polmonare suggeriscono una restrizione nella dieta del sale e dei grassi animali. Approvato per l'uso:

  • verdure;
  • frutta;
  • Latticini;
  • carne povera di grassi (manzo, pollame);
  • pesce magro;
  • noci, frutta secca.

Caffè frequente e tè forte dovrebbero essere evitati..

È importante seguire un regime alimentare per evitare gonfiore. La quantità di liquido consumato dovrebbe essere di circa 2 litri di acqua al giorno.

Intervento chirurgico

Un trapianto di cuore o un sistema polmonare-cardiaco. Questa operazione ad alta tecnologia viene utilizzata quando i metodi di terapia standard sono esauriti. Il trapianto di cuore e polmone è un problema significativo a causa della mancanza di donatori, nonché di possibili problemi associati al rifiuto del ricevente da parte del loro corpo. I pazienti dopo il trapianto vivono in media circa dieci o quindici anni..

Thrombendarterectomy. Questo intervento prevede la rimozione meccanica di un coagulo di sangue nel letto dell'arteria polmonare. Si riferisce al tipo di intervento minimamente invasivo.

Metodi di medicina tradizionale

I metodi di medicina alternativa non possono essere considerati un metodo di trattamento autosufficiente, il loro uso è possibile solo in combinazione con la terapia principale in consultazione con il medico. Il più efficace:

  • Infuso di frutti di sorbo. Un cucchiaino di bacche di sorbo deve essere preparato con un bicchiere di acqua bollente e lasciato in infusione per un'ora. Il prodotto risultante viene filtrato e consumato in mezzo bicchiere 3 volte al giorno. La durata dell'ammissione è di un mese. Lo strumento aiuta ad eliminare la gravità dei sintomi della malattia (eliminazione della mancanza di respiro, dolori al petto).
  • Tintura di infiorescenze di calendula. 50 grammi di infiorescenze essiccate devono essere versati con 150 grammi di alcol e insistono per una settimana in un luogo fresco e asciutto senza accesso alla luce solare. È necessario assumere il farmaco 25 gocce tre volte al giorno per un mese.

Previsioni e prevenzione

Il tipo di ipertensione arteriosa può essere trattato, ma in assenza di terapia o in violazione della prescrizione del medico, si osservano una serie di complicanze. Questi includono lo sviluppo di aritmie (fibrillazione atriale e flutter), insufficienza cardiovascolare del ventricolo destro. Se il trattamento non viene avviato in questa fase, le condizioni generali del paziente peggioreranno. Le conseguenze della malattia includono:

  • incapacità del sistema cardiovascolare di far fronte allo stress;
  • debolezza generale, che si intensifica solo (osservata nel decorso iniziale della malattia);
  • blocco dell'arteria polmonare, che provoca trombosi e minaccia la vita del paziente;
  • crisi ipertensiva, accompagnata da gonfiore, soffocamento, tosse con espettorato in uscita e tracce di sangue al suo interno, agitazione psicomotoria, gonfiore delle vene cervicali, pelle bluastra;
  • la progressione dell'ipertensione polmonare provoca un deterioramento della qualità della vita, è probabile un esito fatale (la sua causa è la tromboembolia polmonare acuta o in forma cronica).

Affinché la prognosi generale delle condizioni del paziente per l'ipertensione polmonare sia favorevole, è necessaria la prevenzione:

  • le cattive abitudini dovrebbero essere completamente abbandonate per escludere lo sviluppo dell'ipertensione;
  • è necessario iniziare il trattamento della malattia di base, le cause profonde dell'ipertensione polmonare;
  • obbligatorio è il follow-up dei pazienti che soffrono di patologie broncopolmonari e cardiovascolari (per prevenire l'esacerbazione);
  • è necessaria una regolare attività fisica per sostenere il normale benessere, il cuore (è indicato camminare con ipertensione polmonare, trattamento con ginnastica, ma non è consentito un intenso esercizio fisico);
  • escludere situazioni stressanti, altri stress psico-emotivi.

La prognosi di un problema di arteria polmonare sarà sfavorevole se si osservano le seguenti complicanze:

  • con ipertensione polmonare, violazioni delle pareti interne dei vasi sanguigni, con una diminuzione della produzione naturale di sostanze vasodilatatorie e un aumento dei vasocostrittori;
  • lo sviluppo di processi infiammatori con blocco simultaneo dei vasi polmonari da parte di coaguli di sangue;
  • alterata circolazione locale nell'arteria polmonare;
  • spasmi di capillari nei polmoni, che porta a una diminuzione del contenuto di ossigeno nel sangue, allo sviluppo di malattie cardiache;
  • proliferazione di pareti capillari, tessuto muscolare.

Questo tipo di malattia, come l'ipertensione polmonare in qualsiasi fase, in assenza di trattamento porta a un restringimento del lume vascolare, a un aumento del carico sull'arteria principale polmonare, allo sviluppo della patologia dell'arteria polmonare e all'insufficienza cardiovascolare. Con misure tempestive e aderenza alla profilassi, le condizioni generali del paziente migliorano, si osservano dinamiche positive e buone prognosi.

Ipertensione polmonare di grado 1: quali sono queste malattie, sintomi, diagnosi e trattamento

La comparsa di dispnea in una persona può essere il primo segno di una grave patologia. Ipertensione polmonare di 1 ° grado - che cos'è, quali sono i sintomi caratterizzati, perché si verifica una deviazione dalla norma della pressione nelle arterie dei polmoni? È importante conoscere le risposte a queste domande: una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo aiuteranno a evitare problemi di salute, conseguenze tragiche.

Cos'è l'ipertensione polmonare?

Tale patologia è una sindrome di una serie di malattie, unite da un sintomo comune. Con l'ipertensione polmonare (LH), si osserva un restringimento del lume delle arterie, provocato dalla crescita dell'endotelio - le cellule che rivestono la loro superficie interna. Ciò provoca il blocco dei capillari e delle arteriole dei polmoni. La patologia può anche provocare un aumento del flusso sanguigno. Questa situazione porta a:

  • scompenso della circolazione sanguigna;
  • aumento della pressione sistolica nelle arterie dell'organo respiratorio;
  • aumento del carico sul cuore;
  • flusso sanguigno alterato, scambio di gas.

Con lo sviluppo della malattia, si verifica una relativa insufficienza della valvola dell'arteria polmonare, il lavoro del muscolo cardiaco principale viene indebolito, si verifica un sovraccarico ventricolare destro. I medici, a seconda della progressione, distinguono quattro gradi di patologia. Secondo ICD-10 (Classificazioni internazionali delle malattie), il codice è assegnato solo al modulo principale - 127.0. Un indicatore della presenza di patologia è il parametro SDL medio (pressione specifica dell'organo) misurato in millimetri di mercurio (mmHg), che è:

Primario

Questa forma della malattia è rara e l'esatto meccanismo del suo sviluppo è sconosciuto. La patologia polmonare o idiopatica primaria è caratterizzata da resistenza vascolare persistente. Se esaminato mediante ecocardiografia, il valore di SLA a riposo supera i 25 mm Hg. Arte. Diagnosticare la malattia per esclusione:

  • patologie dell'apparato respiratorio, cuore;
  • tumori;
  • tromboembolia cronica dell'arteria d'organo;
  • caratteristiche della struttura del corpo.

Gli esperti ritengono che i fattori possano provocare ipertensione respiratoria idiopatica:

  • condizioni autoimmuni;
  • patologie congenite dei capillari polmonari nel feto;
  • cause ereditarie;
  • prendendo pillole anticoncezionali;
  • lo sviluppo del processo aterosclerotico nei rami dell'arteria;
  • aumento del tono del nervo simpatico;
  • vasculite d'organo;
  • ottavo tipo di virus dell'herpes.

Secondario

Una malattia è considerata secondaria se si sviluppa a causa di malattie croniche del cuore, del fegato, ecc. Sotto la loro influenza, si verifica un ispessimento delle pareti dei vasi sanguigni, si osserva un restringimento del lume delle piccole arterie, si verificano spasmi di arteriole, che causano una patologia pericolosa. L'ipertensione secondaria di questo organo di diversa gravità provoca:

  • Difetto cardiaco congenito;
  • coaguli di sangue;
  • difetti strutturali del torace, della colonna vertebrale;
  • neoplasie del cuore, organi respiratori;
  • infiammazione cronica - cirrosi, pneumosclerosi, tubercolosi.

Grado Grado

Per una descrizione corretta, diagnosi di PH, è accettata una classificazione della malattia in base al grado. Le caratteristiche in ciascun caso hanno le loro caratteristiche. I sintomi della malattia, a seconda del grado:

  • Il primo è ipertensione stabile. I sintomi sono sottili, l'attività fisica persiste, il solito carico non causa respiro corto, vertigini.
  • Secondo grado. Un aumento stabile della pressione sanguigna, segni di ipertrofia ventricolare, insufficienza respiratoria. Appaiono dolori al petto, vertigini.

Secondo la classificazione, con la progressione della malattia, vengono considerati i seguenti gradi di aumento della pressione nei polmoni:

  • Il terzo è uno stadio irreversibile. Si forma l'aterosclerosi dei vasi sanguigni, si completa l'ipertrofia del ventricolo del cuore. C'è tosse prolungata, emottisi, gonfiore dei linfonodi, estremità inferiori, grave mancanza di respiro con un piccolo carico.
  • Il quarto stadio è costante debolezza, dolore. C'è dispnea grave a riposo, patologia dell'apparato digerente, fegato, che causa fatale.

Ragioni 1 grado

Ci sono molti fattori provocatori per la comparsa di un disturbo, tra cui si trovano spesso malattie. La patologia può causare cause che non sono correlate alla salute. Questi includono:

  • alloggio nell'estremo nord, negli altopiani;
  • reazioni allergiche al cibo, odori di fiori, profumi, chimica;
  • uso di droga;
  • uso della medicina tradizionale.

Tra le malattie che provocano un aumento della pressione sanguigna nelle arterie dell'organo respiratorio accoppiato:

  • ipossia generale, ernia diaframmatica nei neonati;
  • danno autoimmune alle membrane del tessuto respiratorio dolitico;
  • violazioni della struttura della colonna vertebrale, del torace;
  • insufficienza cardiaca acuta;
  • vasculite nelle arterie dei polmoni;
  • tromboembolismo;
  • polmonite;
  • cardiopatia;
  • fibrosi polmonare;
  • bronchiectasie;
  • sarcoidosi;
  • tubercolosi;
  • enfisema;
  • pneumosclerosis;
  • stenosi mitralica.

Sintomi della malattia

La fase iniziale dello sviluppo della patologia è asintomatica, quindi viene spesso rilevata anche in forma grave della malattia. Il primo segno è la comparsa di mancanza di respiro durante il movimento e poi a riposo. Con lo sviluppo della malattia si osservano:

  • affaticamento, debolezza generale dovuta a insufficienza respiratoria;
  • dolore al cuore a causa del vasospasmo;
  • tosse ossessiva dovuta al verificarsi di congestione;
  • vertigini, svenimento a causa di disturbi circolatori;
  • secrezione di muco quando si tossisce sangue a causa della rottura dei capillari;
  • gonfiore delle gambe causato da insufficienza venosa.

Ipertensione polmonare moderata nei bambini

La patologia può essere osservata nei neonati, è associata al lancio della circolazione polmonare durante il parto. L'aumento di pressione nelle navi è pericoloso per la vita del bambino. Se l'aiuto non viene fornito in modo tempestivo, la malattia può portare alla morte entro poche ore. Il bambino ha difficoltà a respirare, mancanza di respiro, segni di ipossia. Le cause di aumento della pressione nei polmoni di primo grado nei bambini sono:

  • complicanze dopo SARS, influenza;
  • bronchite trasferita, polmonite;
  • uso di aspirina, antibiotici.

Diagnostica

Un paziente con segni di aumento della pressione nei polmoni viene in clinica. Il medico inizia con un sondaggio, una storia medica. Per fare una diagnosi, egli:

  • rileva l'ora di inizio del deterioramento
  • sintomi
  • analizza ereditarietà, cattive abitudini, condizioni di lavoro;
  • conduce un esame visivo: presenza di edema, dimensioni del fegato, pelle blu;
  • ascoltando i polmoni, il cuore.

La diagnostica comprende un esame del sangue generale e biochimico. Viene eseguito un test di deambulazione per determinare l'attività fisica. Al fine di chiarire la diagnosi, vengono eseguiti studi hardware:

  • elettrocardiografia;
  • Ultrasuoni del cuore;
  • dopplerography;
  • radiografia del torace;
  • ECHOCG - misurazione della pressione arteriosa;
  • tomografia polmonare;
  • spirography;
  • angiopulmonography.

Segni della malattia su un'ecografia del cuore

Uno dei metodi hardware per diagnosticare la sindrome di ipertensione è un esame ecografico del cuore, in cui viene determinato lo spessore delle sue pareti. In caso di patologia, si osserva l'ipertrofia del ventricolo destro. Quando si diagnostica con l'ecografia, vengono presi in considerazione i seguenti indicatori:

  • spessore maggiore di 10 mm - un segno di aumento della pressione nei polmoni;
  • parete ventricolare inferiore a 4 mm - normale.

Pressione polmonare dell'eco

L'ipertensione viene diagnosticata mediante cateterizzazione o ecocardiografia. Lo studio dell'ecocardiografia determina diversi parametri della patologia. Uno degli indicatori è la pressione nel flusso sanguigno dell'arteria polmonare. Un aumento dei suoi valori dipende dal grado di ipertensione polmonare ed è in mmHg. Arte. quando:

  • il primo - per un valore di 25-45;
  • secondo grado - 45-65;
  • terzo - più di 65.

Trattamento dell'ipertensione polmonare 1 grado

Per far fronte alla malattia, è importante condurre una diagnosi tempestiva della malattia. Con l'ipertensione polmonare di primo grado, si raccomanda un cambiamento nello stile di vita, il trattamento con farmaci. I medici non raccomandano di assumere ormoni o pianificare una gravidanza. Per il trattamento nominare:

  • limitazione dell'attività fisica;
  • prevenzione di anemia, malattie infettive;
  • dieta
  • salasso;
  • trattamento dell'ossigeno;
  • l'uso di farmaci che impediscono lo sviluppo dell'ipertensione;
  • intervento chirurgico a 3-4 gradi con complicazioni;
  • trapianto di organi.

Terapia farmacologica

Nel trattamento dell'ipertensione polmonare di primo grado, i farmaci di diversi gruppi sono ampiamente utilizzati. La loro azione è finalizzata all'eliminazione dei sintomi della malattia. I medici prescrivono:

  • bloccanti dei canali del calcio (vasolizzatori) che aiutano la vasodilatazione;
  • diuretici che abbassano la pressione sanguigna;
  • anticoagulanti che riducono la coagulazione del sangue;
  • trombolitici che prevengono la formazione di coaguli di sangue;
  • agenti normalizzanti della frequenza cardiaca;
  • prostaglandine stabilizzanti la pressione;
  • fluidificanti del sangue.

Ossigenoterapia

Se la condizione peggiora, al paziente viene prescritto un trattamento utilizzando inalazioni di ossigeno. La terapia ti fa sentire meglio con grave mancanza di respiro. Il trattamento dell'ipertensione di primo grado viene utilizzato per la ventilazione naturale e artificiale introducendo ossigeno. Per fare ciò, utilizzare:

  • miscele di gas in bombole o cuscini;
  • fornitura di ossigeno puro centralmente in un ospedale;
  • bombolette spray come ambulanza;
  • ossigenazione iperbarica in una camera a pressione.

Limitazioni dell'esercizio

Con lo sviluppo dell'ipertensione nei polmoni, i medici raccomandano l'uso della fisioterapia per migliorare la circolazione sanguigna, prevenire i coaguli di sangue. Si consiglia di allenarsi con un istruttore e poi farlo da soli. Notare che:

  • il complesso deve essere eseguito regolarmente;
  • i carichi non dovrebbero causare disagio;
  • con il terzo grado della malattia, le attività sono limitate o interrotte.

Vaccinazione

Poiché le malattie croniche diventano le cause della patologia polmonare, il loro sviluppo deve essere prevenuto. Una vaccinazione tempestiva aiuta in questo. La procedura aiuta ad aumentare l'immunità alla malattia, mitigare gli effetti dannosi introducendo materiale antigenico speciale. La vaccinazione viene effettuata per la prevenzione di:

Dieta

Nel trattamento dell'ipertensione nei polmoni, la dieta è un componente della terapia complessa. Si consiglia ai pazienti di ridurre l'assunzione di liquidi, ridurre la quantità di sale. Alcol, cibi grassi, dolci, caffè, cibi contenenti colesterolo sono controindicati. Sono necessari cibi ricchi di vitamine. Nella dieta è necessario includere:

  • frutta fresca, verdura;
  • crauti;
  • zuppe vegetariane;
  • prodotti contenenti magnesio, potassio;
  • Pane di segale;
  • pollo
  • fiocchi di latte;
  • cereali;
  • pesce
  • formaggio;
  • noccioline.

Come trattare con metodi chirurgici

Se i metodi conservativi non hanno prodotto risultati, al paziente viene prescritto un trattamento chirurgico. La scelta del tipo di intervento dipende dalle condizioni del paziente, dalle caratteristiche dello sviluppo del PH, dal suo grado. Applicare metodi chirurgici:

  • tromboborectomia polmonare;
  • correzione della cardiopatia congenita;
  • settostomia atriale palloncino;
  • trapianto di polmone, cuore.

Thromborectomy

L'essenza di questo metodo chirurgico di trattamento è la rimozione dei coaguli di sangue dai rami dell'arteria polmonare. L'operazione viene eseguita fino a quando il coagulo di sangue non è degenerato nel tessuto connettivo. Laendarectomia aiuta a ridurre il carico sul ventricolo destro del cuore, indebolendo le manifestazioni di insufficienza cardiaca. Durante l'intervento chirurgico:

  • usando l'angiografia per determinare il sito;
  • è inserito un catetere;
  • tagliare la nave interessata lungo il bordo del trombo;
  • sotto il controllo di una radiografia, viene inserito un catetere a palloncino;
  • riempirlo con soluzione salina;
  • tirato indietro insieme con un trombo;
  • ripetere fino a quando l'arteria non è completamente pulita.

Settostomia del palloncino atriale

La nomina di questo intervento chirurgico viene praticata con ipertensione polmonare idiopatica, nelle ultime fasi della malattia o in assenza di risultati del trattamento per insufficienza cardiaca ventricolare destra. Nel setto atriale, viene realizzato un foro speciale con un catetere speciale con un palloncino. L'operazione aiuta:

  • ridurre il carico sul cuore;
  • facilitare il suo lavoro;
  • aumentare la gittata cardiaca;
  • ridurre la frequenza di svenimento;
  • eliminare le vertigini;
  • migliorare la tolleranza all'esercizio;
  • preparare un intervento chirurgico di trapianto.

Moderato LH - prognosi

L'alta pressione polmonare è un problema serio. Il primo grado di LH è difficile da trattare: l'aspettativa di vita non supera i due anni. La prognosi del recupero dipende da molti fattori:

  • nel caso della PH sullo sfondo della sclerodermia sistemica - vita non più di un anno;
  • con progressione dell'insufficienza delle funzioni del ventricolo destro - muori in due;
  • la prognosi è favorevole a seguito della risposta al trattamento - circa il 70% vive per più di cinque anni;
  • nella forma secondaria complicata da insufficienza cardiaca, il 45% dei pazienti ha una sopravvivenza a cinque anni.

Caratteristiche del decorso della malattia

Ci sono fattori naturali che contribuiscono allo sviluppo di patologie dell'apparato respiratorio. Le persone che vivono in aree che provocano la comparsa di ipertensione polmonare potrebbero non notare lo sviluppo della malattia per lungo tempo. I sintomi pronunciati della malattia richiedono un cambio di residenza per escludere complicazioni pericolose. Provoca la vita dell'ipertrofia:

  • negli altopiani;
  • nell'estremo nord.

Ipertensione polmonare ad alta quota di 1 ° grado

Una bassa pressione parziale dell'ossigeno nell'aria è tipica delle aree montane. Conduce allo sviluppo di PH di primo grado. Compaiono sintomi come mancanza di respiro, tosse, cianosi. Se una persona viene trasferita ai piedi, viene avviato il trattamento, si prevede una prognosi favorevole della malattia. Con un lungo soggiorno in montagna:

  • c'è un indebolimento dell'attività cardiaca;
  • cadute di pressione sanguigna, aumenti venosi;
  • si sviluppa aritmia, tachicardia;
  • si verifica ipossia;
  • si forma l'ipertrofia del ventricolo destro.

North GL

L'aspetto di questa varietà è favorito dalle basse temperature dell'aria. Si verifica il raffreddamento delle vie aeree, aumenta la resistenza bronchiale. Tutto ciò provoca patologia dell'apparato respiratorio, provoca ipertrofia del ventricolo del cuore. La malattia si osserva nella maggior parte delle persone che vivono nel Nord da più di tre anni. I medici notano diverse fasi della malattia associate all'adattamento polmonare:

  • il primo - vivendo fino a un anno - aumenta la pressione nelle arterie dei polmoni;
  • il secondo - a due - l'indicatore diminuisce;
  • il terzo - in tre anni - c'è un forte aumento, deterioramento.

Sintomi e trattamento dell'ipertensione polmonare

L'ipertensione polmonare si esprime in una maggiore pressione all'interno dei vasi che forniscono sangue all'apparato respiratorio. Ciò comporta lo sviluppo di insufficienza cardiaca, vale a dire, l'insufficienza del ventricolo destro del cuore. Di conseguenza, una persona muore.

Normalmente, la pressione nell'arteria polmonare è pari a 17-23 mm. Hg. Arte. Con ipertensione polmonare, a riposo supererà il segno di 25 mm. Hg. Arte. Sotto carico, questa cifra sale a 30 mm. Hg. Arte. e altro ancora.

Disturbi che si verificano nel corpo con lo sviluppo di ipertensione polmonare:

Vasocostrizione, che è caratterizzata dal restringimento dei vasi sanguigni e dal loro spasmo.

Perdita di elasticità della parete vascolare.

La formazione di piccoli coaguli di sangue all'interno dei vasi polmonari.

Crescita eccessiva di cellule muscolari lisce.

La crescita del tessuto connettivo all'interno dei vasi sullo sfondo della loro distruzione.

Tutto ciò porta al fatto che il sangue non è più in grado di circolare normalmente nei vasi dei polmoni. Durante il suo passaggio attraverso le arterie, c'è un aumento della pressione in esse. Ciò comporta un aumento della pressione nel ventricolo destro, che provoca una violazione del suo funzionamento.

La persona inizia a mostrare segni di insufficienza respiratoria e quindi i sintomi dell'insufficienza cardiaca si uniscono. Anche nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, la qualità della vita del paziente peggiora significativamente, causata dall'impossibilità della normale respirazione. Man mano che la patologia progredisce, una persona deve sempre più limitarsi all'attività fisica.

L'ipertensione polmonare è una malattia grave che uccide le persone. Se il paziente non riceve una terapia adeguata, non vivrà più di 2 anni. Allo stesso tempo, avrà bisogno di un aiuto esterno per il supporto vitale. È possibile e necessario trattare l'ipertensione polmonare, ma non sarà possibile ottenere un pieno recupero.

L'identificazione e il trattamento dell'ipertensione polmonare è compito del terapeuta, pneumologo, cardiologo, genetista e specialista in malattie infettive, ovvero medici di diverse specialità. Se necessario, i chirurghi vascolari e toracici sono collegati alla terapia.

Sintomi di ipertensione polmonare

La malattia inizia a svilupparsi impercettibilmente per una persona. I processi patologici nella fase iniziale procedono segretamente, poiché il corpo include meccanismi compensativi. Pertanto, il paziente si sente in modo soddisfacente.

Quando la pressione nelle arterie polmonari supererà i 25 mm. Hg. Art., Una persona inizia a notare un deterioramento della salute. Tuttavia, appaiono solo durante l'esercizio. Man mano che la patologia progredisce, il paziente sperimenterà sempre più difficoltà durante l'esecuzione dei casi anche più familiari.

I principali sintomi dell'ipertensione polmonare sono i seguenti:

Mancanza di respiro, che si verifica come la prima manifestazione della malattia. All'inizio, appare solo durante lo sforzo fisico, preoccupa una persona per l'ispirazione. In futuro, il respiro affannoso sarà presente su base continuativa, anche quando il paziente è a riposo. Non soffre di attacchi di asma.

Dolore allo sterno. La loro natura varia, il dolore può essere doloroso, pressare, ricucire. Una persona non può dire accuratamente al medico il momento della manifestazione del dolore, tuttavia, nota che diventano più intensi durante lo sforzo fisico. La nitroglicerina non elimina il dolore.

Svenimento e vertigini si osservano durante l'esecuzione di qualsiasi azione. Le vertigini possono durare da 2 a 25 minuti. Lo stesso vale per episodi di perdita di coscienza..

Irregolarità nel lavoro del cuore, battito cardiaco accelerato. Durante l'ECG, al paziente viene diagnosticata una tachicardia sinusale.

Una tosse perseguita 1/3 dei pazienti. È spesso secco, mentre non ci sono segni di malattie infettive nell'uomo..

Il sangue può essere presente nell'espettorato, ma questo sintomo si riscontra in non più del 10% dei pazienti. Più spesso, il sangue nell'espettorato viene osservato come una singola occorrenza. La ragione del suo aspetto, gli esperti chiamano la presenza di coaguli di sangue nelle arterie polmonari.

Cause di ipertensione polmonare

Come patologia indipendente, solo 6 su un milione di persone sono diagnosticate con ipertensione polmonare. In questo caso, neanche la sua causa può essere stabilita o è ereditata. Nelle restanti case history, l'ipertensione polmonare è il risultato di qualsiasi disturbo nel funzionamento degli organi..

Le seguenti patologie possono portare a ipertensione polmonare:

Gruppo di classificazione patologica

La malattia come causa

Ipertensione arteriosa polmonare primaria

Motivo non trovato.

Lupus eritematoso sistemico, sclerodermia.

Cardiopatia congenita.

Virus dell'AIDS.

Avvelenamento da droghe o altre sostanze tossiche.

Malattia della tiroide.

Mancanza di milza nel corpo a causa della rimozione di organi.

Patologia del midollo osseo rosso.

La presenza di coaguli di sangue nei vasi.

Emangiomatosi capillare polmonare.

Ipertensione polmonare dovuta a cambiamenti patologici nel cuore sinistro.

Disfunzione delle valvole del ventricolo sinistro o del ventricolo sinistro del cuore.

Ipertensione polmonare da insufficienza respiratoria.

Patologie nello sviluppo dei polmoni, che possono essere ereditate o sono una conseguenza di anomalie congenite nella loro struttura.

Ipossia d'altitudine associata alla carenza di ossigeno nel corpo quando una persona si trova ad alta quota in montagna.

Violazioni degli alveoli.

Danni all'interstizio dei polmoni a seguito della proliferazione del tessuto connettivo o sullo sfondo di una malattia infiammatoria.

Ipertensione polmonare associata a embolia o tromboembolia.

La presenza di un coagulo di sangue nel terminale e nelle arterie polmonari iniziali.

Sovrapposizione di alveoli polmonari con tumori, parassiti, corpi estranei.

Ipertensione polmonare mista.

Linfoadenopatia che porta alla compressione delle arterie polmonari.

Mediastinite caratterizzata da infiammazione del mediastino.

Ipertensione polmonare a causa di disturbi nella struttura del cuore.

Difetto del setto atriale.

Dotto arterioso aperto.

Pertanto, si possono distinguere i seguenti fattori di rischio che possono portare allo sviluppo della malattia:

Accettazione di droghe, ingestione di sostanze tossiche. È stato stabilito che l'ipertensione polmonare può verificarsi durante l'assunzione di fenfluramina, olio di colza, aminorex, dexfenfluramina. Gli scienziati suggeriscono inoltre che le patologie possono essere scatenate da sostanze come l'anfetamina e il L-triptofano.

Fattori di rischio demografici e fattori medici. È dimostrato che le donne soffrono di patologia più spesso. Si ritiene inoltre che l'ipertensione possa essere associata a pressione alta e gravidanza..

Alcune malattie. È stata stabilita la relazione di PAH con infezione da HIV. Forse lo sviluppo dell'ipertensione polmonare nelle patologie epatiche.

Gradi di ipertensione polmonare

Sono stati identificati quattro gradi di ipertensione polmonare, che determinano la gravità del decorso della malattia:

Il primo grado è caratterizzato dall'assenza di sintomi..

Il secondo grado si manifesta con tutti i sintomi della malattia descritti sopra. Inoltre, la loro intensità è estremamente bassa, il paziente non mostra lamentele. Le manifestazioni patologiche infastidiranno una persona solo durante l'esercizio.

Il terzo grado della malattia si manifesta con un deterioramento del benessere, anche sullo sfondo di un'attività fisica insignificante. A riposo, il paziente si sente normale.

Il quarto grado della malattia si esprime nel fatto che è difficile per una persona eseguire anche azioni di base. I sintomi dell'ipertensione polmonare non scompaiono durante uno stato di completo riposo.

Diagnostica

Se una persona sospetta che stia sviluppando ipertensione polmonare, deve consultare un medico.

Il medico condurrà una diagnosi completa, che si riduce alle seguenti attività:

Esame del paziente. Durante l'esame iniziale, il medico può rilevare l'azzurro della pelle degli arti superiori e inferiori. Le unghie del paziente possono essere ispessite, sotto forma di bastoncini "a tamburo". Se il paziente ha un enfisema, il suo torace verrà espanso come una "botte". Il fegato è spesso ingrossato, che si nota alla palpazione. È possibile identificare l'ascite e la pleurite, in cui il liquido si accumula nella cavità peritoneale e nella pleura. Le gambe del paziente sono gonfie, le vene sul collo sono dilatate.

Ascoltando il cuore e i polmoni. I rumori sono amplificati di 2 toni sopra l'arteria polmonare, si sentono singoli rantoli caratteristici. Con insufficienza cardiaca valvolare, si sentiranno soffi sistolici. È possibile ascoltare eventuali rumori che caratterizzano le malattie cardiache.

Nel 55% dei casi, la diagnosi consente di impostare l'ECG. Nell'87% si trova un ventricolo destro allargato con pareti ispessite. Il carico sul cuore destro è significativamente aumentato, il che può essere determinato dai segni corrispondenti. Bene, l'asse elettrico del cuore si discosta nel 79% delle persone.

L'elettrocardiografia vettoriale può rilevare ipertensione polmonare nel 63% dei casi. Per quanto riguarda gli indicatori, cambiano in modo simile agli indicatori ECG.

La fonocardiografia, che consente di registrare i soffi cardiaci, aumentando la probabilità di fare una diagnosi corretta, almeno fino al 76%. In questo caso, è possibile rilevare un aumento della pressione nell'arteria polmonare, cambiamenti nella struttura del ventricolo destro, congestione nella circolazione polmonare, malformazioni del cuore.

L'esame a raggi X del torace consente di rilevare il rigonfiamento dell'arteria polmonare, l'espansione delle radici dei polmoni, le sezioni giuste del cuore diventano di dimensioni maggiori. I bordi dei polmoni sono caratterizzati da una maggiore trasparenza.

L'ecografia del cuore o l'ecocardiografia consente di rilevare un aumento della pressione nel tronco dell'arteria polmonare, per identificare le violazioni nel funzionamento della valvola tricuspide e del setto interventricolare. Gli studi forniscono anche l'opportunità di rilevare difetti cardiaci, espansione del cuore destro, ispessimento delle pareti del ventricolo destro.

L'introduzione del dispositivo nel cuore attraverso grandi vene (cateterizzazione del cuore destro). Questa procedura invasiva consente di determinare gli indicatori di pressione nell'arteria polmonare e nel ventricolo, il livello di ossigenazione del sangue, la circolazione alterata del ventricolo del cuore e dei polmoni. Allo stesso tempo, possono essere eseguiti test farmacologici per determinare la risposta del corpo agli antagonisti del calcio. Questi farmaci sono i principali nel trattamento dell'ipertensione polmonare..

Se i metodi di ricerca elencati non sono sufficienti per fare la diagnosi corretta, il medico indirizzerà il paziente a ulteriori esami, tra cui:

FVD - determinazione della funzione della respirazione esterna. Questo metodo elimina la patologia del sistema respiratorio. Se la pressione nel sistema dell'arteria polmonare è aumentata, il medico diagnostica una diminuzione della pressione parziale di ossigeno e monossido di carbonio..

Conduzione della scintigrafia polmonare ventilazione-perfusione. Durante lo studio, il medico introduce nel sangue le particelle radioattive che raggiungono i polmoni. Ciò consente di rilevare le masse trombotiche nel sistema dell'arteria polmonare..

Tomografia computerizzata multispirale dei polmoni e del cuore con l'introduzione del contrasto. Questo metodo consente di creare un modello tridimensionale del sistema respiratorio e visualizzarlo sullo schermo. Di conseguenza, il medico riceve le massime informazioni sulla malattia.

Angiopulmonography. Durante lo studio, un mezzo di contrasto viene iniettato nei vasi polmonari e quindi una serie di immagini vengono acquisite sulle macchine a raggi X. Questo studio rileva i coaguli di sangue nelle arterie..

Prognosi della malattia

La prognosi dell'ipertensione polmonare è scarsa. Un recupero completo non avrà esito positivo. Se il paziente riceve un trattamento, si verificherà comunque un'insufficienza cardiaca che porta alla morte, ma il paziente sarà ancora in grado di prolungare la sua vita.

Se la causa dell'ipertensione polmonare è la sclerodermia sistemica, la prognosi è al massimo sfavorevole. Con la malattia, il tessuto normale dell'organo degenera nel tessuto connettivo. Di conseguenza, una persona muore nel primo anno.

Con l'ipertensione polmonare idiopatica, la prognosi migliora leggermente. Tali pazienti possono vivere in media tre anni dopo la diagnosi..

Se le malattie cardiache portano all'ipertensione polmonare, il paziente viene inviato per un intervento chirurgico. La sopravvivenza a cinque anni di tali pazienti è equivalente al 40-44%.

Se, sullo sfondo dell'ipertensione polmonare, l'insufficienza cardiaca aumenta rapidamente con danni al ventricolo destro del cuore, si verificherà un esito fatale entro 2 anni dalla manifestazione della malattia.

Se l'ipertensione polmonare ha un decorso semplice e può essere corretta dal punto di vista medico, circa il 67% dei pazienti supera la soglia dei 5 anni..

Trattamento di ipertensione polmonare

Il trattamento dell'ipertensione polmonare può essere conservativo o chirurgico. Il ripristino completo non si verifica. Se il corpo umano percepisce la terapia, questo aiuta a migliorare il suo benessere generale. Una persona è in grado di fare un lavoro fisico. L'aspettativa di vita può essere aumentata di 2 volte.

Per alleviare il decorso della malattia, oltre a migliorare la qualità e l'aspettativa di vita, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

L'attività fisica dovrebbe essere limitata. Soprattutto rigorosamente questa regola deve essere osservata immediatamente dopo aver mangiato, e anche se ci si trova in una stanza troppo fredda o troppo calda.

L'attività fisica dovrebbe essere regolare, ma è necessario creare complessi solo sulla base di indicazioni mediche. Ciò consente di non appesantire il cuore e i polmoni, ma di mantenere un tono vascolare adeguato.

Quando si viaggia in aereo, è necessario utilizzare l'ossigenoterapia..

È necessario prevenire varie malattie respiratorie.

È necessario rifiutare di assumere farmaci ormonali durante la menopausa.

Le donne con ipertensione polmonare non sono consigliate per dare alla luce..

Dovresti rifiutare di assumere farmaci ormonali per prevenire una gravidanza indesiderata.

È necessario monitorare il livello di emoglobina nel sangue.

I farmaci sono il principale trattamento per l'ipertensione polmonare. Per il trattamento vengono utilizzati diversi farmaci, combinandoli tra loro..

Farmaci che una persona riceverà per tutta la vita:

Farmaci disaggreganti che prevengono la formazione di coaguli di sangue. Il principale rappresentante di questo gruppo di farmaci è l'aspirina..

I farmaci anticoagulanti che fluidificano il sangue lo rendono meno viscoso, il che ha anche lo scopo di prevenire la formazione di coaguli di sangue. I farmaci in questo gruppo sono eparina e warfarin.

Glicosidi cardiaci, che contribuiscono al normale funzionamento del muscolo cardiaco. A tale scopo, al paziente viene prescritta la digossina..

Gli antagonisti del calcio sono farmaci che vengono utilizzati per eseguire la terapia principale della malattia. Il loro uso è finalizzato all'espansione di piccoli vasi polmonari. I principali rappresentanti di questo gruppo sono: Diltiazem e Nifedipine.

I corsi trattano anche i seguenti farmaci:

La prostaglandina E e il treprostinil sono farmaci volti a prevenire la formazione di coaguli di sangue, poiché non consentono al sangue di diventare viscoso, espandendo contemporaneamente il lume dei vasi sanguigni.

Bozentan è un antagonista del recettore endoteliale. Il farmaco ha lo scopo di rimuovere lo spasmo vascolare dalle piccole arterie dei polmoni e inoltre non consente alle loro cellule di effettuare la proliferazione patologica.

Il sildenafil è un farmaco inibitore della fosfodiesterasi. Questo farmaco aiuta ad alleviare lo spasmo dai vasi polmonari e riduce il carico sul ventricolo destro del cuore..

La xiloterapia consente di saturare il sangue con ossigeno. Ciò è particolarmente vero in caso di condizioni ambientali sfavorevoli o con un forte deterioramento del benessere del paziente. È anche possibile eseguire inalazioni con ossido nitrico, che vengono eseguite in un reparto ospedaliero. Questa procedura consente di espandere le navi e alleviare le condizioni del paziente..

Se la correzione medica non consente di ottenere l'effetto desiderato, il paziente viene inviato per un intervento chirurgico. È indicato quando le malattie cardiache sono causate dall'ipertensione polmonare..

A seconda della malattia, possono essere applicate varie tecniche chirurgiche, tra cui:

Settostomia atriale. Questo metodo consente di stabilire un messaggio tra gli atri. È raccomandato per quei pazienti che soffrono di insufficienza ventricolare destra. La settostomia viene utilizzata come preparazione per un paziente prima di un trapianto di cuore o polmone.

Thrombendarterectomy. Questa procedura ha lo scopo di rimuovere i coaguli di sangue dalle arterie polmonari. L'operazione può ridurre il carico sul cuore, rendere i sintomi della malattia meno pronunciati. La procedura verrà eseguita solo se le masse trombotiche non hanno ancora iniziato la degenerazione nei tessuti connettivi..

Trapianto d'organo È possibile un trapianto di polmone e cuore. La complessità dell'operazione porta alla sua rara esecuzione.

Droghe moderne

Mazitentan

Il macitentan è un farmaco appartenente al gruppo degli antagonisti del recettore endoteliale. È prescritto come agente antiipertensivo, cioè per abbassare la pressione sanguigna nei pazienti con ipertensione polmonare..

Il farmaco è raccomandato per il trattamento dell'ipertensione polmonare idiopatica, per il trattamento della PAH, che si sviluppa sullo sfondo delle malattie cardiache e sullo sfondo delle patologie del tessuto connettivo. Il farmaco ha lo scopo di alleviare i sintomi della malattia e migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Il macitentan riduce del 51,6% il rischio di ospedalizzazione associato all'ipertensione arteriosa polmonare. Il costo del farmaco è piuttosto elevato ed è pari a 2800 euro.

Ventavis

Ventavis è una soluzione per inalazione in cui iloprost è il principale ingrediente attivo. Ventavis è un farmaco con proprietà antipiastriniche. Inibisce la formazione di coaguli di sangue nelle arterie polmonari inibendo l'aggregazione piastrinica.

Un altro effetto dell'utilizzo di Ventavis è un effetto vasodilatatore sulle arterie dei polmoni. Cioè, il farmaco espande il loro lume, alleviando così il carico sul muscolo cardiaco.

Ventavis è l'unico farmaco per inalazione del gruppo di prostanoidi disponibile nella Federazione Russa. Viene inalato dalle 6 alle 9 volte al giorno usando un nebulizzatore.

La terapia con Ventavis ha dimostrato efficacia, che è stata confermata nel corso della ricerca scientifica. Hanno partecipato 203 pazienti con PAH che hanno ricevuto la monoterapia con il farmaco per 12 settimane. Ciò ha ridotto la dispnea e migliorato la classe funzionale NYHA nel 16,5% dei pazienti. L'aumento medio della distanza 6-MX durante il trattamento è stato di 36,4 m.

Inoltre, il farmaco può essere utilizzato come medicinale nel complesso trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare. Lo studio STEP su questo argomento è durato 12 settimane e 67 pazienti con PAH vi hanno preso parte. La terapia è stata integrata con Bozentan. È stato riscontrato che nei pazienti un aumento significativo delle prestazioni fisiche e altri sintomi della malattia hanno iniziato a diminuire.

Lo studio Opitiz ha coinvolto 6 persone che hanno ricevuto il farmaco per 5 anni. Allo stesso tempo, la sopravvivenza umana è aumentata dal 32% al 49% rispetto ai pazienti che non hanno ricevuto un trattamento simile..

È stato inoltre condotto uno studio AIR 1 in cui le persone hanno ricevuto terapia per un anno e tre anni. Dopo un anno, i tassi di sopravvivenza erano dell'83%, dopo 2 anni il 78% e dopo 5 anni il 58%.

Pertanto, si può sostenere che il farmaco non solo migliora la qualità della vita dei pazienti con PAH, ma lo prolunga anche. Allo stesso tempo, il costo di Ventavis è di circa 100.000 rubli per pacco.

Traklir

Traklir è un farmaco il cui principale ingrediente attivo è il bosentan. Il farmaco è sotto forma di compresse. Il suo effetto principale è l'espansione delle arterie polmonari, a causa della rimozione della resistenza vascolare da esse. Ciò consente di ridurre il carico sul cuore, abbassare la pressione sanguigna, migliorare il benessere dei pazienti e aumentare la tolleranza del corpo all'attività fisica.

Utilizzando questo medicinale, è possibile aumentare l'aspettativa di vita nei pazienti con PAH idiopatica e con PAH secondaria. Traklir è prescritto per i pazienti con ipertensione polmonare sullo sfondo di difetti cardiaci. Può essere utilizzato da adulti e bambini..

Il costo del farmaco è di 200000 rubli per confezione.

Revazio

Revacio è un farmaco da prescrizione, il cui principio attivo principale è il sildenafil. L'effetto principale dell'assunzione del farmaco è la rimozione dello spasmo dalle arterie polmonari, nonché l'espansione del loro lume. Inoltre, Revazio può ridurre la pressione sanguigna, ridurre il carico sul muscolo cardiaco. Il corpo del paziente diventa tollerante allo sforzo fisico, anche se l'ipertensione arteriosa polmonare è grave. È dimostrato che il farmaco aiuta ad aumentare la sopravvivenza dei pazienti con PAH.

Revazio può essere utilizzato in un regime di trattamento completo per l'ipertensione polmonare. È usato per trattare tutte le forme di malattia. Il prezzo medio per un pacchetto di droga è di 50.000 rubli.

Volibris (Ambrizentan)

Volibris è un farmaco del gruppo di antagonisti del recettore dell'endotelina. Il suo principale ingrediente attivo è Ambrizentan. L'assunzione del farmaco può ridurre i sintomi clinici dell'ipertensione arteriosa polmonare, aumentare la tolleranza all'esercizio fisico e migliorare i parametri emodinamici. L'effetto dell'uso di Volibris è stabile durante tutto l'anno..

Il prezzo medio per l'imballaggio di un farmaco è di 60.000-75.000 rubli.

Adempas (Riotsiguat)

Adempas con il principale ingrediente attivo Riotsiguat. Questo farmaco appartiene al gruppo farmacologico di farmaci antiipertensivi, stimolanti della guanilato ciclasi..

L'assunzione del farmaco Adempas può ridurre la resistenza vascolare polmonare, migliorare l'emodinamica, ridurre la gravità della mancanza di respiro e ridurre le manifestazioni cliniche della malattia. Il farmaco usato nella terapia complessa consente di aumentare la sopravvivenza annuale dei pazienti fino al 96%. Il farmaco è prescritto per i pazienti con PAH, accompagnato dalla formazione di coaguli di sangue, con PAH idiopatica ereditaria e con PAH associata a patologie del tessuto connettivo..

Aptravi (Celexipagus)

Aptravi è un farmaco del gruppo di agonisti selettivi del recettore della prostaciclina non prostanoide. Vale la pena notare che il farmaco non è registrato in Russia. Il suo effetto principale è l'espansione dei vasi polmonari spasmodici e una diminuzione della pressione sanguigna. Il farmaco viene utilizzato in un regime di trattamento completo per la PAH, nonché uno strumento indipendente. Il costo medio di un pacchetto di Aptravi è pari a 5200 euro.

Formazione scolastica: Diploma di "Cardiologia" ricevuto presso il PSMU. I.M.Sechenova (2015). Qui si è tenuto un corso post-laurea ed è stato conseguito il diploma di "Cardiologo"..

E 'Importante Essere Consapevoli Di Vasculite