Sintomi di vasculite della pelle, foto

I vasi sanguigni alimentano tutte le cellule del nostro corpo. Quando il loro lavoro viene interrotto, il nostro corpo sente un duro colpo. Con una malattia come la vasculite, le pareti interne delle arterie e delle vene si infiammano, il che porta alla loro necrosi. Nei vasi interessati e nei tessuti circostanti, il flusso sanguigno è disturbato. Arterie infiammate grandi e piccole, vene.

Le navi alterate non possono svolgere la loro funzione di nutrizione degli organi. Come risultato del processo infiammatorio, il funzionamento delle navi è disturbato. La struttura della parete vascolare cambia.

Una malattia come la vasculite non è completamente compresa. Gli scienziati discutono dell'origine della malattia, secondo il metodo di insorgenza del processo infiammatorio, la classificazione e la tecnologia della terapia.

La vasculite è un'infiammazione del tessuto connettivo dell'intero organismo. La malattia è curata da un medico - reumatologo.

Non ci sono studi sul numero di persone che soffrono di vasculite. Il numero di malati, secondo gli esperti, è in costante aumento. Più spesso bambini e pazienti di età. I pazienti maschi e femmine sono ugualmente colpiti.

Condizioni di malattia

Per quanto riguarda le condizioni per la comparsa della malattia, si ritiene che vi sia una violazione del sistema immunitario e un malfunzionamento del sistema (processo autoimmune). Il nostro corpo produce corpi specifici che attaccano il letto vascolare. Il processo di infiammazione elimina lentamente un'arteria o una vena dal sistema. Sullo sfondo della malnutrizione dell'area problematica del tessuto corporeo, si verificano emorragie, la larghezza del dotto alterato diminuisce e inizia il suo decadimento. Le cellule non ricevono nutrizione e muoiono.

Il flusso sanguigno alterato può causare uno dei seguenti motivi:

  1. Microflora patogena. È nota la capacità dei batteriofagi di controllare le nostre cellule e il loro lavoro..
  2. Infestazioni da elmintici, malattie fungine, problemi di immunità, farmaci non tollerati dall'organismo, assunzione incontrollata di vitamine, farmaci per il trattamento della tubercolosi, contraccettivi per uso interno. Prodotti chimici domestici e petrolchimici, prodotti insetticidi.
  3. Quando il corpo si raffredda, la proteina della crioglobulina si forma nel sangue umano. Questa proteina è in grado di bloccare la parete della nave e contribuire allo sviluppo della vasculite..
  4. Quando si fuma, si sviluppa ipersensibilità agli ingredienti costitutivi del tabacco. La tromboangiite obliterante, un tipo di vasculite, si sviluppa a causa dell'abuso di fumo.
  5. Predisposizione genetica alle malattie autoimmuni.

Studi recenti hanno dimostrato che i batteri gram-positivi e gram-negativi sono la chiave della malattia. È dimostrata la presenza di componenti specifici dei pazienti esaminati nel materiale di prova..

Fattori di smaltimento

La probabilità di sviluppare la malattia aumenta a causa della presenza dei seguenti fattori:

  1. Diminuzione dell'immunità. Ciò può accadere dopo malattie generali prolungate associate a malattie autoimmuni..
  2. Età: più spesso bambini e anziani. Ciò è dovuto al sistema immunitario non formato nei bambini o alla morte dell'immunità nell'età adulta.
  3. Cambiamenti nei processi metabolici.
  4. L'effetto delle basse temperature.
  5. Trattamenti solari incontrollati.
  6. Aumento dello stress psicologico.
  7. La posizione prolungata interrompe il deflusso della linfa e inizia la linfostasi.
  8. Suscettibilità agli allergeni.
  9. Malattie oncologiche.
  10. Malattie pigre delle orecchie, della gola, del naso e dell'infiammazione delle appendici nelle donne.

Tipi di vasculite

La base per la sistematizzazione della malattia selezionata: il diametro del vaso interessato, il tipo di tessuto alterato, l'identificazione delle immunoglobuline.

Esistono due tipi principali di vasculite:

  1. Primaria: una malattia indipendente che si verifica con la distruzione delle pareti dei vasi sanguigni. Cambiamenti nelle arterie e nelle vene, la loro necrosi è i segni iniziali della malattia. I problemi che sorgono intorno alle arterie e alle vene trasformate sono complicazioni, sono secondari.
  2. Secondario: si verifica in concomitanza con la malattia di base, spesso infettiva. La vasculite sierica si sviluppa con un'immunità altamente sensibile. L'oncologia provoca vasculite paraneoplastica.

Sintomatologia di processo

I seguenti sintomi sono caratteristici della vasculite:

  1. Per una malattia lieve, sono tipici i seguenti sintomi: eruzioni cutanee lievi e stato soddisfacente del paziente.
  2. La moderata gravità della vasculite è caratterizzata dai seguenti sintomi: abbondante, eruzione cutanea grave, problemi articolari di varie proprietà, urine con sangue. Le condizioni del paziente peggiorano, rifiuto del cibo, debolezza.
  3. Vasculite grave Le condizioni del paziente sono serie. Eruzioni multiple, alterazioni organiche dei tessuti molli, articolazioni, sangue nell'espettorato e nelle feci, insufficienza renale.

Il primo segno di vasculite è un'eruzione cutanea. Gli elementi iniziali sporgono sulle gambe sotto il ginocchio. Le eruzioni si trovano simmetricamente. I tessuti coperti con un'eruzione cutanea possono gonfiarsi, irrigidirsi e diventare coperti con focolai emorragici. Straordinaria varietà cromatica di elementi e loro diversa forma. Le eruzioni cutanee sono sempre associate a un'infezione precedente..

Il prossimo segno è che le condizioni del paziente peggiorano a causa dell'intossicazione del corpo con i prodotti di decomposizione del letto vascolare infiammato. Appare debolezza del corpo, non c'è appetito, appare sonnolenza. I forti mal di testa sono una conseguenza degli effetti delle tossine sul sistema nervoso centrale. Il paziente è molto magro. La temperatura aumenta come reazione alle tossine nel sangue. Fluttuazioni significative della temperatura corporea durante il giorno.

La porpora emorragica è il prossimo sintomo di vasculite. L'arteria o la vena sono danneggiate e si verifica la rottura. Si verifica l'accumulo di sangue sulla superficie della pelle. L'eccitazione delle fibre nervose periferiche e i cambiamenti infiammatori interni provocano dolore nelle aree dei cambiamenti della pelle. Le stelle o le macchie hanno colori e dimensioni diverse, diventano gradualmente blu. Man mano che l'emorragia si risolve, i tessuti circostanti diventano gialli.

Orticaria e bolle. Questi elementi si formano aumentando le proprietà patologiche delle pareti delle arterie e delle vene per far passare la linfa e portarla in superficie. L'eccitazione delle fibre nervose periferiche provoca dolore e bruciore nell'area di vesciche ed eruzioni cutanee.

La regolazione nervosa del corpo è disturbata. Le tossine che si accumulano nel corpo causano uno stato mentale interno multilivello. Le tossine alterano il tessuto cerebrale e influenzano lo stato mentale del paziente. Con condizioni avanzate, il paziente può sperimentare uno stato mentale depresso con cambiamenti nell'eccitazione acuta. Il paziente può sperimentare spasmi muscolari o rilassamento incontrollabile. Il lavoro sensibile e di controllo del movimento viene interrotto. Compaiono debolezza muscolare e paresi.

Ictus emorragico, attacchi di asma, malattie respiratorie, patologia della vista, amaurosi, insufficienza renale, il processo di movimento delle articolazioni è limitato. La funzione dello stomaco e dell'intestino è limitata. Tutte queste malattie sono problemi secondari del corpo. La causa principale di tutti i cambiamenti è la vasculite.

Trattamento efficace della vasculite

La terapia può essere efficace solo con una diagnosi tempestiva e corretta. È necessario iniziare a sopprimere la reazione protettiva del corpo, conducendo un trattamento conservativo. I citostatici consentono di rallentare lo sviluppo di una reazione protettiva del corpo.

I farmaci ormonali non consentono lo sviluppo dell'edema. Per questo motivo, si verifica un arresto efficace del processo e viene ripristinato il flusso sanguigno. L'uso di farmaci ormonali può rendere sano l'intero flusso sanguigno. I farmaci che bloccano la crescita di cellule anormali nel corpo danno al paziente la speranza di guarire. Nel complesso trattamento dovrebbe includere farmaci che riducono la viscosità del sangue.

Dei nuovi metodi di trattamento della vasculite - emocorrezione. L'essenza della procedura è che il sangue viene prelevato dal paziente e ripulito da elementi patogeni. La procedura aiuta a ripristinare il processo di movimento diretto di tutti i fluidi corporei a livello di microsistemi tissutali orientati attorno al sangue e alla microvascolatura linfatica.

Durante il trattamento, devono essere prese in considerazione le caratteristiche individuali del paziente. La terapia dovrebbe ripristinare il lavoro di tutti gli organi e sistemi, ridurre il numero di complicanze.

Vasculite delle gambe

Questa è una singola malattia del tessuto connettivo. La malattia colpisce le pareti dei vasi sanguigni e dei tessuti circostanti. Le eruzioni cutanee compaiono sulla superficie mediale della parte inferiore della gamba e del piede, inclini al gonfiore dei tessuti. Vi è vasculite primaria (nessuna dipendenza da altre patologie) e vasculite secondaria (complicazione della malattia di base).

La vasculite delle gambe è di due tipi:

  1. Emorragico: si manifesta all'età di non più di 25-30 anni. Il processo coinvolge i tessuti interni degli arti inferiori e la pelle esterna. Le eruzioni cutanee appaiono sotto forma di eruzioni cutanee e nodi. I nodi possono essere riempiti di sangue e salire al di sopra del livello della pelle, prurito. Le eruzioni si trasformano in noduli densi sulla pelle e quindi compaiono piccole bolle, riempite con un liquido limpido o sanguinante. Quando si asciugano e si rimuovono le macchie di pigmento della crosta rimangono. Se non si interrompe il processo in questa fase, viene aggravato e le ulcere compaiono sulla pelle. Guarda la foto.
  2. Vasculite nodulare-eritematosa: l'intera parte inferiore della gamba è coperta da eruzioni cutanee di diverse dimensioni di colore rosso. L'eruzione si alza sopra la pelle sottostante, premendo dolorosa. Le ulcere non si formano. Il corso del trattamento dura principalmente 30 giorni. Provoca lo sviluppo di questo tipo di malattia, l'assunzione incontrollata di farmaci e additivi alimentari, malattie infettive. Guarda la foto.

La vasculite si sviluppa su uno sfondo di malattie respiratorie, infezioni infantili non trattate, malattie lente, protratte, sovradosaggio di preparati vitaminici, antimicrobici, antidolorifici, uno stato di aumento della tensione nervosa, ipotermia, aumento della reattività del corpo, predisposizione genetica, lesioni complesse, diminuzione delle difese corporee.

La vasculite è sempre una malattia concomitante per l'artrite e la tiroidite.

Nelle fasi iniziali, è molto difficile differenziare la malattia. La pelle del paziente diventa pallida, un leggero aumento della temperatura, astenicità, prurito patologico. Le gambe sono ricoperte di eruzioni cutanee posizionate simmetricamente. La sensazione dolorosa appare nei muscoli e nelle articolazioni. Le giovani donne e gli adolescenti sono malati.

Trattamento conservativo: farmaci che prevengono l'infiammazione, ormoni, farmaci citostatici e farmaci antiallergici. Inoltre, i pazienti devono utilizzare soluzioni e unguenti disinfettanti. Di grande importanza per il recupero sono esercizi terapeutici per le gambe e il massaggio. Preparazioni vitaminiche complesse riducono la permeabilità e la fragilità vascolari. Il paziente deve seguire una dieta. I rimedi popolari aiuteranno anche nel trattamento complesso. Con la vasculite emorragica, dovrebbero essere utilizzate tinture alcoliche.

Prevenzione della vasculite delle gambe: attività fisica prescritta dal fisioterapista, sonno sano, dieta, eliminazione dell'ipotermia e indurimento. In primavera e in autunno, prendi i preparati vitaminici. Abbandona le cattive abitudini ed evita situazioni stressanti. Se possibile, sottoporsi a trattamenti spa.

Vasculite cutanea

Un altro nome è angiite cutanea. Tutta l'angiite ha lo stesso quadro clinico e la stessa forma. A seconda della profondità della lesione, la vasculite cutanea è dermica e ipodermica. L'angiite si sviluppa principalmente in presenza di un'infezione cronica nel corpo..

Le eruzioni cutanee hanno una base infiammatoria. Sono inclini a gonfiore, sanguinamento e necrosi. Le lesioni sono simmetriche. Le eruzioni cutanee sono polimorfiche, la posizione principale è la parte inferiore della gamba di entrambe le gambe. L'angeite è acuta e cronica con esacerbazione periodica. Guarda la foto.

Trattamento

Dieta obbligatoria e rigoroso riposo a letto. Se l'esame ha rivelato una componente microbica, i farmaci antimicrobici, sono necessari farmaci di rafforzamento generali. Con una diminuzione dell'emoglobina nel sangue, vengono prescritti farmaci con ferro. Casi gravi suggeriscono la nomina di ormoni. Aiuterà nel trattamento dei farmaci immunocorrettivi.

Il trattamento deve essere esterno. Sono prescritte soluzioni disinfettanti e unguenti per la guarigione delle ferite.

Vasculite orticaria

Questo è un tipo di malattia allergica. La malattia si verifica raramente. I segni della malattia assomigliano all'orticaria.

L'ipersensibilità del paziente a fattori esterni è colpevole dello sviluppo della malattia. I sintomi della malattia aumentano rapidamente e il recupero è lento. Il decorso cronico è caratteristico.

Un sintomo chiave della malattia è la comparsa di un'eruzione cutanea molto simile agli alveari. L'eruzione cutanea dura più di 24 ore, un massimo di 3-4 giorni. Nell'area dell'eruzione cutanea si osservano dolore e bruciore. Le condizioni generali del paziente cambiano, la temperatura aumenta. Durante la rigenerazione dei tessuti, sulla pelle rimangono macchie di colore giallo e verde. Dopo il completo recupero, rimangono macchie marroni sulla pelle. Con il corso attivo del processo, la digestione viene interrotta, le articolazioni si infiammano, iniziano i problemi ai reni.

La raschiatura dalla pelle nell'area dei tessuti interessati è l'esame principale per la diagnosi. Altri metodi di esame sono facoltativi e contengono informazioni sulle condizioni generali del corpo..

La terapia viene eseguita secondo metodi generalmente accettati per la vasculite allergica. È necessario assumere farmaci antiallergici. Tutti i farmaci aggiuntivi sono prescritti a seconda dei risultati dell'esame. Nei casi più gravi vengono prescritti ormoni e citostatici.

Se, in presenza di qualsiasi tipo di vasculite, un medico viene consultato tempestivamente, la malattia può essere curata senza gravi conseguenze.

Vasculite emorragica nei bambini: caratteristiche del quadro clinico, trattamento e prognosi

Cause di vasculite emorragica nei bambini

La comparsa di vasculite emorragica è dovuta alla formazione di cellule immunitarie e ad un aumento dell'attività dei composti proteici. Le frazioni proteiche si muovono con il flusso sanguigno, si depositano all'interno dei piccoli plessi vascolari, provocano la distruzione asettica delle strutture vascolari.

La vasculite emorragica nei bambini è caratterizzata dalla comparsa di sintomi da articolazioni, reni, pelle e tratto gastrointestinale

Sullo sfondo di danni alle pareti dei capillari, la loro permeabilità aumenta. Si formano coaguli di sangue e fibrine. Questo spiega l'aspetto di un quadro clinico caratteristico: la sindrome emorragica della pelle che coinvolge le articolazioni, i reni e gli organi del tratto digestivo nel processo patologico.

Le cause esatte della malattia sistemica non sono state studiate, tuttavia i clinici identificano una serie di fattori predisponenti che influenzano direttamente o indirettamente l'insorgenza della vasculite emorragica:

  • precedenti infezioni di origine batterica, virale, fungina o parassitaria, compreso il loro decorso complicato;
  • varie patologie degli organi che formano il sangue, malattie del sangue, ad esempio emofilia;
  • terapia farmacologica a lungo termine, principalmente con farmaci antibatterici del gruppo di macrolidi, penicilline o farmaci antiaritmici;
  • leucemia;
  • allergoanamnesi aggravata: i bambini con un'alta risposta allergica sono a rischio particolare;
  • predisposizione ereditaria e cause genetiche;
  • operazioni trasferite.

Altre cause possono contribuire allo sviluppo della malattia:

  • insolazione;
  • morsi di insetti locali o esotici;
  • ipotermia; tumore maligno;
  • intossicazione cronica;
  • disturbi metabolici;
  • diabete;
  • patologie endocrine e squilibrio ormonale.

Nella maggior parte dei casi, la vera causa della malattia sistemica non può essere stabilita. Alcuni clinici suggeriscono che l'impatto negativo dei fattori scatenanti si verifica solo a condizione di mutazioni genomiche, aumento delle risposte immunitarie del corpo.

Sintomi

Le manifestazioni primarie nei bambini sono generalmente associate a danni all'apparato digerente e al sistema muscolo-scheletrico. La forma dei bambini è caratterizzata dalla reversibilità della patologia con insufficienza renale funzionale.

Con assistenza tempestiva, la malattia scompare dopo 1-2 mesi senza gravi conseguenze. I segni di vasculite emorragica nei bambini sono classificati in base al tipo di lesione di un particolare organo.

Forma renale

Il danno renale nella vasculite emorragica ricorda il decorso della glomerulonefrite cronica.

Sintomi della forma renale:

  • malessere generale, debolezza;
  • manifestazioni di intossicazione;
  • disturbi disurici;
  • rigonfiamento;
  • la comparsa nelle urine di proteine, globuli rossi;
  • ipertensione.

Nella forma acuta, si verifica un'intensa proteinuria - perdita di proteine ​​nelle urine. A volte la malattia è latente, ma allo stesso tempo aumenta il rischio di sviluppare insufficienza renale.

Danni alla pelle e agli organi del peritoneo

La malattia inizia con dolore spastico acuto nel peritoneo, eruzione cutanea. Il dolore è causato da eruzioni emorragiche all'interno delle pareti dell'epigastrio, organi dell'apparato digerente. L'intensità degli attacchi è più spesso moderata, non porta a disturbi funzionali.

Il trattamento ha lo scopo di arrestare i sintomi e la causa principale della malattia.

Con la localizzazione del dolore acuto nella regione ombelicale o nell'addome in basso a destra, si sospetta un'infiammazione dell'appendice. La vasculite può causare un intervento chirurgico irragionevole per rimuovere l'appendicite sospetta.

Nel vomito si nota sangue o sua consistenza modificata. Con un decorso favorevole, i sintomi scompaiono già il 3 ° giorno. Complicazioni dovute allo sviluppo di peritonite.

Forma articolare cutanea

I più colpiti sono le articolazioni degli arti inferiori: l'anca, le ginocchia, la caviglia. Casi di artrite dell'articolazione del polso, gomiti. All'esame, c'è un gonfiore simmetrico degli arti colpiti, arrossamento.

I reclami comuni includono:

  • aumento della temperatura corporea;
  • violazione della mobilità articolare;
  • malessere, apatia;
  • dolore con qualsiasi sforzo fisico.

Nei bambini piccoli si osserva un cambiamento nello stato psico-emotivo: pianto, malumore, desiderio di mentire di più. Il grado di danno varia notevolmente. Il dolore può essere a breve termine o cronico, tipico per i cambiamenti gravi..

Le lesioni articolari nei bambini sono reversibili. Dopo alcuni giorni, il gonfiore e il dolore passano e viene ripristinata la funzione motoria delle articolazioni. Le voci di deformazione sono una rarità, peculiari solo per i pazienti con una storia reumatologica gravata.

Forma della pelle

I sintomi della forma cutanea della vasculite emorragica sono associati alla comparsa di un'eruzione emorragica. La natura delle eruzioni cutanee varia notevolmente. Innanzitutto, appare un denso nodulo di rosa o rosso, che diventa pallido quando viene premuto. Nel tempo, l'ombra dell'eruzione cutanea diventa quasi cremisi o cianotica, non cambia al momento della palpazione. Eruzioni cutanee di piccole o grandi dimensioni, a volte si fondono in un singolo conglomerato.

La dieta è un aspetto importante del successo del trattamento della vasculite emorragica nei bambini

L'eruzione cutanea è localizzata su glutei, addome, arti. A volte tracce di emorragie a piccolo punto si trovano sulle mucose della cavità orale. Altri sintomi sono causati da prurito, bruciore, gonfiore e arrossamento concomitante..

Aspetti clinici generali

In base al tipo di corso, i medici distinguono tra forme fulminanti, subacute, acute e croniche di vasculite emorragica. La forma fulminante è caratterizzata da un rapido aumento dei sintomi: sindrome febbrile, dolore alle articolazioni, addome, cattiva salute. L'ipertermia si fermerà presto.

Con un ampio processo patologico, c'è lo sviluppo di sanguinamento gastrointestinale, necrosi delle mucose degli organi interni.

La condizione del bambino con una forma fulminante è sempre estremamente difficile, quasi tutti gli organi e le strutture sono coinvolti nel processo patologico e i reni sono coinvolti al 100%. La mancanza di cure di rianimazione porta alla morte.

Il decorso subacuto e acuto si sviluppa gradualmente, accompagnato da dolore moderato, malessere, eruzioni cutanee. Se non trattata, la malattia può diventare cronica. La vasculite emorragica cronica ha conseguenze pericolose, incluso lo sviluppo di insufficienza renale.

Metodi di ricerca

La diagnosi di vasculite emorragica nei bambini non è difficile. I metodi di ricerca di laboratorio e strumentali sono giustificati per il corso gravato di vasculite.

Uno studio più dettagliato richiede forme renali e articolari della malattia. Viene eseguito un esame del sangue per il contenuto di proteine, globuli bianchi, globuli rossi. Vengono utilizzati un esame radiografico dello sterno, l'ecografia del tratto digestivo e dei reni, la nefroscintigrafia, la biopsia dei fuochi delle eruzioni cutanee. La malattia è differenziata da altre forme di infiammazione vascolare patologica con sintomi caratteristici. Questi includono porpora trombocitopenica.

Regime di trattamento

Il trattamento della malattia è conservativo. Con un corso complicato, il bambino ha bisogno di ricovero in ospedale, rianimazione se necessario.

Porpora trombocitopenica - una forma di vasculite emorragica con sintomi simili

Nel corso della terapia, vengono prescritti i seguenti farmaci:

  • ormoni
  • immunosoppressori;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • antistaminici;
  • assorbenti;
  • antidolorifici per il dolore;
  • anticoagulanti;
  • Vitamine del gruppo B..

Il trattamento dipende dall'età del bambino, dalla storia clinica, dallo stato somatico generale. Soggiorno generale in condizioni stazionarie - 2-3 settimane. Nel periodo acuto, al paziente viene mostrato riposo a letto. Nei casi più gravi, plasmaferesi, trasfusione di sangue, infusione di immunoglobuline, emodialisi.

Dieta

La terapia include la nutrizione terapeutica. Con una malattia sistemica, i bambini hanno bisogno di una dieta parsimoniosa, che consiste nell'eliminazione di componenti alimentari aggressivi: cioccolato e cacao, agrumi, bevande coloranti, soda, prodotti con glutammato di sodio e esaltatori di sapidità, tutti frutti rossi e bacche. Limitazioni simili sono mostrate nel periodo acuto della malattia..

La dieta è raccomandata per la prevenzione. A volte un cambiamento nella dieta è permanente.

Complicanze e prognosi

La vasculite emorragica nei bambini porta a una serie di gravi conseguenze. Una complicazione pericolosa è l'insufficienza renale cronica, provocata da un decorso maligno della glomerulonefrite. La porpora allergica grave provoca spesso sanguinamento epigastrico, emorragia cerebrale. Un forte sanguinamento può portare a coma, collasso. I casi letali con la più alta frequenza sono registrati con forma fulminante di epatite B. Le raccomandazioni cliniche sono individuali..

La prognosi dipende dalla forma del decorso della malattia. Con una forma lieve, la prognosi è favorevole. La forma fulminante può portare alla morte del bambino, che è associato a emorragia cerebrale. La mortalità è dovuta al rapido sviluppo di insufficienza renale. Il trattamento tempestivo e l'adesione alle raccomandazioni mediche riducono il rischio di complicanze e conseguenze irreversibili.

Vasculite cutanea - cause, tipi (emorragici, allergici, utilitari, ecc.), Sintomi. Foto di vasculite cutanea in bambini e adulti su gambe, braccia e corpo

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

La vasculite cutanea è un intero gruppo di varie malattie, unite da un sintomo comune: la presenza di un processo infiammatorio nella parete dei vasi sanguigni della pelle e del tessuto sottocutaneo. Cioè, il termine "vasculite della pelle" non significa una, ma diverse malattie in cui vi è un'infiammazione dei vasi della pelle e del tessuto sottocutaneo, a seguito della quale sono uniti da una comunanza di segni clinici e principi di terapia. I fattori causali della vasculite cutanea sono diversi..

La generalità e le differenze tra i concetti di "vasculite cutanea", "vasculite allergica cutanea", "vasculite cutanea necrotica" e "vasculite cutanea limitata"

Poiché il termine "vasculite cutanea" si riferisce a un gruppo di varie malattie, combinato con la presenza di un processo infiammatorio nella pelle e nel tessuto sottocutaneo, è ovvio che, in primo luogo, questo nome di gruppo può essere periodicamente rivisto in connessione con le nuove caratteristiche identificate delle patologie e, in secondo luogo, essere diversi nei diversi paesi.

La vasculite cutanea è un termine adottato da tempo nell'ambiente medico di lingua russa. Tuttavia, negli ultimi anni, in relazione al perfezionamento delle categorie di classificazione e all'identificazione di nuove caratteristiche della patogenesi delle malattie infiammatorie della pelle e del tessuto sottocutaneo, è stato adottato un altro termine per riferirsi allo stesso gruppo di malattie: la vasculite, limitata alla pelle. Cioè, "vasculite cutanea" e "vasculite cutanea limitata" sono due sinonimi usati per riferirsi allo stesso gruppo di patologie.

Il termine "vasculite allergica della pelle" è usato frequentemente. Inoltre, in molti casi, il termine "vasculite cutanea allergica" ha lo stesso significato del termine "vasculite cutanea". Pertanto, questi termini sono spesso usati come sinonimi. Tuttavia, questo non è del tutto vero..

Il fatto è che nella letteratura scientifica il termine "vasculite cutanea allergica" si riferisce a una parte delle malattie incluse nel gruppo della vasculite cutanea in cui la lesione infiammatoria dei vasi della pelle e del tessuto sottocutaneo è primaria e non secondaria, sullo sfondo di altre malattie (ad esempio tubercolosi, lupus eritematoso sistemico, ecc.). E poiché è proprio tale vasculite cutanea primaria che non è causata da qualsiasi altra malattia che viene più spesso considerata, il loro nome "vasculite allergica cutanea" agisce in realtà come sinonimo del termine "vasculite cutanea".

Il termine "vasculite cutanea necrotica" è usato da alcuni autori come sostituto o sinonimo del termine "vasculite allergica della pelle". Pertanto, la vasculite cutanea necrotica è la stessa della vasculite allergica della pelle..

Breve descrizione della vasculite cutanea

La vasculite cutanea è anche chiamata angiite ed è un gruppo di dermatosi in cui vi è sempre un processo infiammatorio nei vasi sanguigni della pelle o del tessuto sottocutaneo. Il processo infiammatorio nei vasi non è specifico, cioè può essere causato da vari fattori, come immunitario, allergico, infettivo, ecc..

La vasculite cutanea è relativamente rara, con una media di 38 casi per milione di persone in tutto il mondo. La malattia si sviluppa più spesso nelle donne che negli uomini.

La complessità della descrizione della vasculite cutanea è dovuta al fatto che fino ad ora non ci sono classificazioni generalmente accettate e persino una base terminologica per questo gruppo di malattie. Oggi, circa 50 malattie diverse sono attribuite alla vasculite cutanea, alcune delle quali sono patologie completamente diverse sia in termini di natura del decorso che di fattori causali, e l'altra parte è molto simile tra loro o addirittura considerata fasi della stessa malattia.

Tuttavia, nonostante tali incoerenze nelle classificazioni della vasculite, primario e secondario si distinguono tra loro come due gruppi principali. La vasculite primaria è un gruppo di malattie in cui il processo infiammatorio nei vasi della pelle e del tessuto sottocutaneo è primario e non è causato da altre malattie. La vasculite primaria è generalmente chiamata vasculite allergica della pelle, poiché per tutte le malattie di questo gruppo, il sistema immunitario è coinvolto nel processo infiammatorio.

La vasculite secondaria, a rigor di termini, non è una malattia indipendente, ma rappresenta una sindrome della pelle, concomitante e causata da qualsiasi altra malattia infettiva (sifilide, tubercolosi, tifo, ecc.), Tossica (avvelenamento da piombo, ecc.), Autoimmune (sistemica lupus eritematoso, dermatomiosite, sclerodermia sistemica, ecc.) o di natura neoplastica (carcinoma polmonare, reni, sangue, ecc.). Cioè, la vasculite secondaria è sempre causata da qualche altra malattia di base, e quindi non è una patologia indipendente, ma solo una sindrome, che è una delle manifestazioni della malattia di base dalla pelle.

Di conseguenza, in questo materiale ci concentreremo sulla vasculite primaria, poiché sono loro che sono malattie indipendenti e non sindromi cutanee associate a varie patologie.

La vasculite cutanea primaria può essere trasformata da un processo limitato in patologie sistemiche, in cui il danno si verifica non solo alle strutture della pelle, ma anche agli organi interni e ai sistemi vitali. In caso di trasformazione della vasculite cutanea in processi patologici sistemici, si verificano danni agli organi vitali, con conseguenti gravi complicazioni potenzialmente letali. Ecco perché è importante diagnosticare e trattare tempestivamente la vasculite cutanea al fine di impedire che si trasformino in un processo patologico sistemico con un alto rischio di morte.

La vasculite cutanea è una malattia polietiologica, cioè si sviluppa sotto l'influenza non di una, ma di diversi fattori causali contemporaneamente. La causa più comune di vasculite è una varietà di infezioni, sia acute che croniche. Quindi, la vasculite può svilupparsi sotto l'influenza di infezioni batteriche (stafilococco, streptococco, enterococco, yersiniosi, micobatterico), infezioni virali (virus di Epstein-Barr, epatite B e C, virus dell'immunodeficienza umana, parvovirus, citomegalovirus, virus dell'herpes simplex e D.) e infezioni fungine (candidosi, aspergillosi, ecc.). Se una persona ha malattie infettive, i microbi patogeni situati negli organi e nei tessuti interagiscono con gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario per distruggerli e formare complessi immunitari. Tali complessi immunitari circolano con il flusso sanguigno attraverso il corpo e si depositano sulle pareti dei vasi sanguigni, causando danni e infiammazione in essi..

Inoltre, l'uso di alcuni farmaci, come antibiotici delle penicilline, tetracicline e cefalosporine, sulfanilamidi, diuretici (furosemide e ipotiazide), anticonvulsivanti (fenitoina) e allopurinolo, possono diventare la causa della vasculite. Il sistema immunitario produce anche anticorpi per questi farmaci che, quando combinati con i farmaci, formano complessi immunitari che danneggiano le pareti dei vasi sanguigni.

In casi più rari, varie neoplasie sono la causa della vasculite della pelle. Il fatto è che i tumori producono proteine ​​difettose che vengono percepite dal sistema immunitario come estranee e, quindi, distrutte. Di conseguenza, il sistema immunitario produce anticorpi che si legano alle proteine ​​difettose, formano complessi immunitari che si depositano sulle pareti dei vasi sanguigni e causano danni e infiammazioni in essi..

Un ruolo significativo nello sviluppo della vasculite cutanea è giocato da varie opzioni di intossicazione cronica (avvelenamento), malattie endocrine (ad esempio diabete mellito, ipotiroidismo, ipertiroidismo, ecc.), Disturbi metabolici, ipotermia o surriscaldamento, eccessivo stress fisico o mentale, congestione venosa di sangue o fotosensibilità (maggiore sensibilità alle radiazioni solari).

I sintomi clinici della vasculite sono molto diversi a seconda della malattia specifica dei vasi della pelle. Tuttavia, nonostante l'ampia variabilità dei sintomi clinici, tutte le malattie incluse nel gruppo della vasculite cutanea hanno segni comuni, come:

  • Cambiamenti infiammatori nella pelle;
  • Tendenza della pelle a gonfiore, eruzioni cutanee, emorragie e necrosi;
  • Simmetria della lesione (le lesioni compaiono contemporaneamente su entrambe le gambe o sul lato sinistro e destro del corpo, ecc.);
  • Polimorfismo di elementi di eruzione cutanea (macchie, viola, noduli, necrosi, croste, ulcere, erosione, ecc.);
  • Localizzazione primaria e primaria di lesioni alle gambe (gambe);
  • La presenza di qualsiasi patologia vascolare, allergica, reumatica, autoimmune e altre malattie sistemiche concomitante;
  • La presenza di una relazione causale tra una precedente malattia infettiva o l'uso di un farmaco e la prima manifestazione di vasculite;
  • Decorso acuto o cronico.

Un sintomo molto importante e sempre presente con la vasculite è un'eruzione cutanea. Inoltre, la natura delle eruzioni cutanee è molto varia: si tratta di macchie, porpora, nodi, necrosi, croste, erosione, ulcere, ecc. Ma il principale segno di vasculite è la presenza di porpora palpabile, cioè il rossore, che aumenta in modo significativo sopra il resto della pelle e che, di conseguenza, può essere sentito con le dita.

Il trattamento della vasculite cutanea si basa sulla determinazione dell'attività del processo patologico, sul grado di danno tissutale e sulla valutazione della natura sistemica della malattia. Se è stato possibile stabilire la causa della vasculite, è obbligatoria una terapia volta ad eliminare questo fattore. Inoltre, il trattamento sintomatico è obbligatorio, volto a fermare il processo infiammatorio, a guarire le lesioni cutanee, a normalizzare lo stato dei vasi sanguigni e prevenire le ricadute. Se la causa non può essere stabilita, viene eseguito solo il trattamento sintomatico.

Per il trattamento della vasculite, in cui non viene utilizzata solo la pelle (vasculite emorragica), Prednisolone, FANS (Indometacina, Ibuprofene, Nimesulide, Diclofenac, Aspirina, ecc.), Anticoagulanti (Eparina), agenti antipiastrinici (Clopidogrel, ecc.)..) e acido nicotinico. Se questi farmaci sono inefficaci, viene eseguita la procedura di plasmaferesi per rimuovere i complessi immunitari circolanti dal flusso sanguigno che causano danni alle pareti dei vasi.

Per il trattamento sintomatico di tutte le altre vasculiti cutanee, vengono utilizzati FANS (ad esempio Indometacina, Ibuprofene, Diclofenac, Nimesulide, ecc.), Salicilati (Aspirina, ecc.), Preparati di calcio, vitamine P, C ed E, farmaci vasodilatatori (Xanthinol nicotinato, Pentossifillina, ecc.), Anticoagulanti (eparina), agenti antipiastrinici (clopidogrel), prednisone, citostatici (metotrexato, ecc.), Soluzioni di disintossicazione (soluzione fisiologica, emodez, ecc.), Soluzione di ioduro di potassio al 2% (solo per eritema nodoso), così come i metodi di fisioterapia, come terapia ad altissima frequenza, diatermia, induttotermia, ultrasuoni con idrocortisone, radiazioni ultraviolette.

Come terapia esterna per qualsiasi vasculite per danni curativi, vengono utilizzate soluzioni all'1-2% di blu di metilene, unguenti che promuovono l'epitelizzazione (Solcoseryl, Actovegin, ecc.), Unguenti con glucocorticoidi (Unguento di desametasone, Unguento di idrocortisone, Dexazone, Maxidex, ecc.)., unguenti con enzimi (Iruksol, Himopsin, ecc.), nonché applicazioni con Dimexide.

Dopo la scomparsa dei sintomi clinici, la terapia con vasculite non termina, ma continua fino a quando i test di laboratorio non sono completamente normalizzati. Dopo aver normalizzato i test per 6-12 mesi, viene eseguito un trattamento di mantenimento.

Vasculite cutanea: che cos'è questa malattia? Cause, sintomi (rash emorragico, artrite reumatoide), diagnosi, conseguenze - video

Vasculite cutanea - classificazione

Attualmente, non esiste un'unica classificazione generalmente accettata della vasculite. Pertanto, medici e scienziati usano classificazioni diverse in base a determinati criteri che sono alla base della separazione della vasculite in varietà. Considera le varie classificazioni della vasculite cutanea attualmente utilizzate da medici e scienziati in tutto il mondo.

Classificazione W.M. Sams

Secondo la classificazione W.M. Sams, vasculite cutanea a seconda delle caratteristiche della patogenesi (sviluppo della patologia) sono divise nei seguenti gruppi:

1. Vasculite leucocitoclastica:

  • vasculite leucocitoclastica (vasculite allergica di Ruiter);
  • vasculite utricaria;
  • crioglobulinemia mista essenziale;
  • porpora ipergammaglobulinemica Waldenstrom;
  • eritema elevato persistente;
  • eritema multiforme essudativo;
  • parapsoriasi lichenoide.
2. Vasculite reumatica. Sono secondari e si sviluppano sullo sfondo di lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide e dermatomiosite.

3. Vasculite granulomatosa:

  • angiite granulomatosa allergica;
  • granuloma facciale;
  • Granulomatosi di Wegener;
  • granuloma anulare;
  • necrobiosi lipoide;
  • noduli reumatici.
4. Periarterite nodulare (tipo cutaneo e classico).

5. Arterite a cellule giganti (arterite temporale, reumatismi polimialgia, malattia di Takayasu).

La classificazione sopra è utilizzata principalmente dai medici nei paesi di lingua inglese. Nei paesi dell'ex Unione Sovietica, così come nei paesi dell'Europa continentale, questa classificazione della vasculite non viene praticamente utilizzata..

1992 Classificazione di The Chapel Hill Consensus Conference

Una classificazione più moderna della vasculite utilizzata nel mondo di lingua inglese è la classificazione della Conferenza del consenso di Chapel Hill del 1992. Secondo questa classificazione, la vasculite cutanea è suddivisa nei seguenti gruppi:

1. Vasculite con la sconfitta di grandi vasi della pelle:

  • Arterite a cellule giganti (arterite temporale, polimialgia reumatica);
  • Arteritis Takayasu.
2. Vasculite con danno ai vasi della pelle di medio calibro:
  • Periarterite nodosa;
  • Malattia di Kawasaki.
3. Vasculite con la sconfitta di piccoli vasi della pelle:
  • Granulomatosi di Wegener;
  • Sindrome di Cheg-Strauss;
  • Poliangite microscopica;
  • Viola (vasculite emorragica) di Shenlein-Genoch;
  • Vasculite crioglobulinemica;
  • Vasculite leucocitoclastica (vasculite allergica di Ruiter).
4. Vasculite cutanea ANCA positiva (sono vasculite mista in cui sono interessati i vasi di calibro medio e piccolo):
  • Granulomatosi di Wegener;
  • Sindrome di Cheg-Strauss;
  • Malattia di Kawasaki
  • Vasculite Utricolare;
  • Eritema elevato persistente;
  • Granuloma del viso;
  • Edema emorragico acuto nei neonati (malattia di Filkenstein).
Nei paesi dell'ex Unione Sovietica, vengono spesso utilizzate altre due classificazioni di vasculite cutanea proposte da Pavlov e Shaposhnikov, oltre a Ivanov. I dati di classificazione includono un numero maggiore di diverse malattie, rispetto alle classificazioni dei paesi di lingua inglese. Pertanto, i medici e gli scienziati della scuola medica sovietica e delle sue scuole successive preferiscono queste classificazioni, che consentono di combinare e classificare un numero molto più ampio di diverse patologie infiammatorie dei vasi cutanei.

Classificazione di Pavlov e Shaposhnikov

Secondo la classificazione di Pavlov e Shaposhnikov, la vasculite cutanea è suddivisa nelle seguenti varietà:

Vasculite della pelle profonda (sono interessati i vasi che giacciono in profondità nella pelle):

1. Eritema nodoso acuto.

2. Eritema nodoso cronico:

  • Vasculite nodulare di Montgomery-O'Leary-Barker (forma normale);
  • Eritema nodulare migratorio di Beferstedt;
  • Ipodermite migratoria subacuta di Vilanova Pignola.
Vasculite cutanea superficiale (i vasi che si trovano negli strati superficiali della pelle sono interessati):

1. Vasculite allergica:

  • Vasculite emorragica (malattia di Shenlein-Genoch, capillarotossicosi emorragica);
  • Arteriolite allergica di Ruiter (vasculite leucocitoclastica, vasculite dermica polimorfica, sindrome di Gougerier-Duperre, malattia di Gougerier-Ruiter, vasculite necrotizzante);
  • Vasculite necrotica nodulare (vasculite papulonecrotica, dermatite nodulare di Werther-Dumling);
  • Microbide leucoclastico emorragico (microbide Mischer-Cicogna);
  • Parapsoriasi lichenoide acuta del vaiolo di Haberman-Much;
  • L'angiite allergoidea diffusa di Roskam.
2. Capillari cronici (emosiderosi, dermatosi emorragiche pigmentate). Le malattie legate alla capillarite sono spesso fasi dello stesso processo patologico e possono essere rilevate contemporaneamente nella stessa persona. Le seguenti malattie sono attribuite ai capillari:
  • Porpora telangiectatica a forma di anello (malattia di Mayokki);
  • Morbo di Chamberberg (dermatosi pigmentata progressiva);
  • Dermatite lichenoide pigmentata viola (sindrome di Gougerot-Blum);
  • Porpora eczematoide di Dukas-Kapetanakis;
  • Prurito viola di Leventhal;
  • Touraine telangiectatic a forma di arco;
  • Angiodermatite viola pigmentata (dermatite ocra, sindrome di Favre-She);
  • Atrofia della pelle bianca di Milian;
  • Emosiderosi senile reticolare;
  • Porpora ortostatica.
Vasculite dermoipodermica (i vasi sanguigni che si trovano sul bordo tra gli strati profondi e superficiali della pelle sono interessati):
  • Livedo-angiite (forma cutanea di periarterite nodosa).

Classificazione di vasculite della pelle di Ivanov

Infine, la classificazione della vasculite della pelle di Ivanov, che è attualmente raccomandata per l'uso dal Ministero della Salute russo, è considerata la più completa e completa. La classificazione di Ivanov si basa sulla profondità dei vasi danneggiati nello spessore della pelle e consente di combinare patologie disparate, rappresentandole come diversi tipi dello stesso processo patologico. Pertanto, ogni tipo di processo patologico nella classificazione di Ivanov corrisponde ai nomi tradizionali delle malattie, che sono considerate manifestazioni di questo tipo di vasculite. Secondo questa classificazione, la vasculite cutanea è suddivisa nei seguenti gruppi:

Angiite cutanea (sono interessati i vasi dello strato superficiale della pelle):

1. Angiite dermica polimorfica (questo nome corrisponde ai seguenti nomi storicamente stabiliti della malattia: arteriolite allergica di Ruiter (vasculite leucocitoclastica, sindrome di Gouger-Duperre, malattia di Gougerot-Ruiter, vasculite necrotizzante). Questa malattia può manifestarsi nei seguenti tipi clinici:

  • Tipo Utricolare (la vasculite utricolare procede secondo questo tipo);
  • Tipo emorragico (in questo tipo si verificano le seguenti malattie: vasculite emorragica (porpora anafilattoide di Shenlein-Genoch, capillarotoxicosi emorragica) e microbide leucocitoclastica emorragica Misher-Stork);
  • Tipo papulonodulare (l'allergene dermico nodulare di Guzhero procede secondo questo tipo);
  • Tipo papulonecrotico (la dermatite nodulare necrotica di Werther-Dumling procede secondo questo tipo);
  • Tipo pustoloso-ulcerativo (dermatite ulcerosa, piodermite gangrenosa);
  • Tipo necrotico ulcerativo (porpora fulminante);
  • Tipo effettivamente polimorfico (la sindrome di Gougerot-Duperre a tre sintomi procede secondo questo tipo (tipo polimorfico-nodulare di angiite Ruiter)).
2. Porpora pigmentata cronica di Chambert-Chamberck-Mayokki (questo nome corrisponde ai seguenti nomi storicamente affermati del gruppo patologico: emosiderosi, dermatosi emorragica pigmentata, malattia di Chamberberg-Mayokki):
  • Tipo petecchiale (la malattia di Schamberg procede secondo questo tipo);
  • Tipo teleangiettatico (porpora telangiectatica anulare di Mayoki e porpora telangiectatica arcuata di Touraine procede secondo questo tipo);
  • Il tipo di lichenoide (dermatite pigmentaria lichenoide viola (sindrome di Gougerot-Blum) procede secondo questo tipo);
  • Tipo eczematoide (porpora eczematoide di Dukas-Kapetanakis scorre in questo tipo).
Angiite dermoipodermica (i vasi sanguigni che si trovano sul bordo tra gli strati profondi e superficiali della pelle sono interessati):
  • Livedo-angiite - secondo questo tipo, si verifica la forma della pelle di periarterite nodosa (vasculite necrotizzante, piombo con nodi, piombo con ulcerazioni).
Angiite ipodermica (i vasi che si trovano negli strati profondi della pelle sono interessati):

1. Vasculite intricata:

  • Eritema nodoso acuto;
  • Eritema nodoso cronico (vasculite nodulare);
  • Eritema nodoso migratorio (subacuto) (in questo tipo si verificano le seguenti malattie: ipodermite Vilanova-Pignola, eritema nodoso migratorio di Beferstedt, malattia di Vilanova).
2. Vasculite intricata-ulcerosa.

Vasculite emorragica

Descrizione

La vasculite emorragica o la malattia di Shenlein-Genoch è un tipo comune di vasculite, in cui vi è una lesione infiammatoria dei microvasi, nonché la loro microtrombosi.

Secondo le statistiche, circa 14 persone su 100.000 persone soffrono di vasculite emorragica.

Molto spesso, questa malattia colpisce i vasi dei reni, il tratto digestivo e la pelle. Con vasculite emorragica della forma della pelle, si verifica un'eruzione caratteristica nei pazienti. Ecco perché questa patologia è anche chiamata vasculite emorragica allergica..

I pazienti di età diverse soffrono di vasculite emorragica, tuttavia è meno comune nei bambini di età inferiore ai 3 anni. La percentuale principale di pazienti è costituita da bambini e adolescenti di età compresa tra 4 e 20 anni (circa il 40% di tutti i pazienti). È interessante notare che la vasculite emorragica colpisce spesso i maschi (rapporto di pazienti 2: 1). Di norma, l'incidenza di picco si verifica in primavera.

Il codice ICD 10 della vasculite emorragica è della forma D65-D69. Ciò significa che appartiene al gruppo di malattie con il codice D69, cioè ha segni di porpora allergica. Allo stesso tempo, D65 indica la presenza di patologie intravascolari in cui vi è una violazione della coagulazione del sangue.

Patogenesi e cause della patologia

Gli agenti causali della malattia di Schleiman-Genoch sono streptococchi, micoplasmi e infezioni respiratorie.

Ecco perché la malattia più spesso inizia a manifestare i suoi primi sintomi una settimana o un mese dopo gravi malattie infettive.

Tuttavia, la causa della malattia non può essere solo l'infezione. Spesso l'impulso per lo sviluppo della malattia è l'ipotermia, l'uso di vaccini di bassa qualità o farmaci inappropriati, reazioni allergiche, nonché punture di insetti o ustioni. Le cause della vasculite emorragica negli adulti possono essere l'uso di alcuni farmaci antibatterici, in particolare il gruppo della penicillina.

La causa di una malattia come la vasculite emorragica può essere una violazione dell'immunità del paziente. Si noti che le persone che sono inclini a varie manifestazioni di reazioni allergiche soffrono di Shenlein Genoch in modo leggermente più frequente. Quindi, il sistema immunitario di alcuni pazienti attiva il sistema di complimenti, che alla fine inizia ad attaccare i vasi del proprio corpo. Le cellule immunitarie possono anche invadere le pareti dei vasi interessati. Di conseguenza, si verifica la coagulazione del sangue e, di conseguenza, la trombosi. Poiché le pareti dei vasi sanguigni perdono la loro integrità, il sangue al loro interno inizia a fuoriuscire. Questo spiega la formazione di macchie rosse nella vasculite emorragica della pelle..

La vasculite emorragica negli adulti è spesso associata a disturbi metabolici. La gravidanza di una donna può anche essere un fattore stimolante nello sviluppo della malattia. Ciò è dovuto al fatto che il corpo del paziente durante questo periodo è facilmente influenzato da vari fattori avversi dall'esterno. La vasculite emorragica durante la gravidanza può essere accompagnata da distacco della placenta, carenza di ossigeno e sviluppo del feto.

Quale medico tratta la vasculite emorragica?

Se si verificano i primi sintomi della malattia, il paziente deve contattare il terapista locale il prima possibile. E sebbene non tratti questa malattia, può indirizzare il paziente allo specialista che è necessario. Di regola, per un reumatologo - un medico che cura le malattie reumatiche. Questi includono varie patologie dei tessuti connettivi e delle articolazioni, caratterizzate da una natura autoimmune. Questo gruppo di malattie comprende la vasculite emorragica. In alcuni casi, la prescrizione del giusto trattamento può richiedere la consultazione di specialisti in settori più specifici, come un nefrologo o un chirurgo. Solo dopo ciò al paziente verrà data una diagnosi accurata, prescritto il giusto trattamento e la dieta raccomandata.

Varietà di vasculite emorragica

Per natura del decorso clinico, la vasculite emorragica è suddivisa in acuta (di solito nelle prime fasi della malattia o al momento dell'esacerbazione) e nella fase di riduzione (il periodo in cui il benessere del paziente migliora).

In base alla gravità, si verifica la malattia di Shenlein di Genley:

  • grado lieve. In questo caso, il paziente ha una condizione relativamente soddisfacente. Ha una piccola quantità di eruzione cutanea e il dolore articolare è lieve;
  • grado medio. Il paziente ha un'eruzione cutanea abbondante, il dolore articolare è spesso combinato con l'artrite, a volte c'è disagio nella cavità addominale, possono essere presenti impurità nel sangue nelle urine;
  • grado grave. Eruzioni multiple con aree di necrosi sono presenti sul corpo del paziente, si verifica l'edema di Quincke, il complesso proteico-lipidico viene interrotto a causa di un danno renale, il sangue è presente nelle urine e il sanguinamento si verifica nel tratto digestivo. In alcuni casi, i reni possono smettere di funzionare..

In base alla durata del corso, la malattia è suddivisa in: acuta (meno di 2 mesi), prolungata (circa 6 mesi) e cronica.

In base al tipo di organi infetti dalla malattia, le forme di vasculite emorragica possono essere le seguenti:

  • vasculite emorragica della pelle - la malattia colpisce solo la pelle. Molto spesso, la forma della pelle della malattia si sviluppa a causa di una predisposizione ereditaria, infezione e allergie;
  • forma pelle-articolare di vasculite emorragica - oltre alla pelle, anche le articolazioni vengono danneggiate, inoltre, di regola, articolazioni di grandi dimensioni (ad esempio, articolazioni del ginocchio). È interessante notare che ai medici viene più spesso diagnosticata una vasculite emorragica delle gambe, che è spesso accompagnata dal loro edema;
  • vasculite emorragica addominale: la malattia colpisce la pelle e gli organi del tratto digestivo. Con questa forma, i pazienti possono lamentare disagio nella cavità addominale;
  • renale: la malattia colpisce i reni. Con questo tipo di patologia, le eruzioni cutanee non si verificano quasi mai.

Vasculite emorragica nei bambini

A differenza degli adulti, la vasculite emorragica nei bambini si verifica più spesso senza eruzioni cutanee (nel 50% dei casi). Negli adulti, questa cifra è del 30%. Nei pazienti pediatrici, la malattia inizia con danni agli organi digestivi e alle articolazioni.

Il danno ai reni in essi è piuttosto raro, procede in una forma lieve e la funzione degli organi dopo il recupero viene rapidamente ripristinata. Anche il cuore con questa patologia nei bambini soffre molto meno che negli adulti.

Sulla base di questo, diventa chiaro che la prognosi della malattia nei bambini è abbastanza favorevole, specialmente con una diagnosi tempestiva, un trattamento adeguato e la prevenzione della transizione della malattia da acuta a cronica. Tuttavia, in base al fatto che le cause esatte della vasculite emorragica non sono ancora chiare, anche dopo il recupero, tali bambini richiedono un regime di sicurezza permanente.

Previsioni e conseguenze

La vasculite emorragica della forma della pelle non rappresenta una minaccia per la vita del paziente. Nella condizione di diagnosi e trattamento tempestivi, il 50% dei pazienti è guarito con successo. In altri pazienti, i medici cercano la remissione, che purtroppo di tanto in tanto può diventare acuta.

In generale, la prognosi della malattia dipende in gran parte dalla forma della patologia, dalle cause che l'hanno causata e dalla natura del suo decorso..

La forma cronica della malattia con esacerbazioni periodiche di sintomi e danno minimo ai reni ha una delle prognosi più favorevoli. Tuttavia, se non trattata, la conseguenza della vasculite emorragica negli adulti può essere compromessa la funzionalità renale. Di conseguenza, il paziente dovrà sottoporsi a procedure mediche per purificare il sangue per tutta la vita. In forma grave di vasculite emorragica addominale cutanea, è difficile prevedere l'esito della malattia.

Tra le principali conseguenze della vasculite emorragica si possono identificare:

  • danno infiammatorio agli organi addominali;
  • malattia renale cronica, caratterizzata da un disturbo delle loro funzioni per un periodo di 3 mesi o più;
  • violazione della pervietà dell'intestino, morte di alcune sezioni degli organi interni;
  • diminuzione dell'emoglobina;
  • violazione delle funzioni di organi e sistemi interni.

I pazienti con vasculite emorragica non sono chiamati per il servizio militare. Di solito ricevono un documento di identità militare e vengono inviati alla riserva.

Sintomi

La vasculite emorragica è una malattia piuttosto rara. Colpisce i vasi sanguigni e i capillari e appartiene alla categoria delle malattie vascolari infettive - allergiche. I sintomi possono variare leggermente a seconda della forma e della complessità della malattia..

Il decorso acuto della vasculite è caratterizzato dalla manifestazione di tutti (o quasi) i sintomi contemporaneamente. In particolare dovrebbe essere evidenziato il cosiddetto decorso fulminante della malattia. In questo caso, è necessario cercare cure mediche di emergenza qualificate nell'unità di terapia intensiva il più presto possibile. Altrimenti, il paziente rischia di morire a causa di insufficienza renale, solo poche ore dopo l'insorgenza dei sintomi.

Ma di solito il decorso della malattia non è così rapido e i sintomi della malattia compaiono per un po 'di tempo (ad esempio settimane). Ciò non significa che non si debba reagire non appena si notano tali segni della malattia. Cerca immediatamente un aiuto professionale. I sintomi compaiono gradualmente e possono persino scomparire, ma ciò non significa che la malattia si sia ritirata.

Indipendentemente dalla complessità e dalla transitorietà della vasculite, manifesta i seguenti sintomi negli adulti:

  • Eruzione cutanea con vasculite. Spesso, l'insorgenza dei sintomi inizia proprio con la comparsa di un'eruzione cutanea o, piuttosto, una piccola emorragia nelle gambe e nei piedi. Nel tempo, le eruzioni cutanee si alzano più in alto e colpiscono le aree sui fianchi e sui glutei, le aree intorno alle articolazioni. In rari casi, appaiono anche eruzioni cutanee sull'addome e sulla parte bassa della schiena. Visivamente, le eruzioni cutanee sembrano piccole bolle rosse che non scompaiono anche dopo aver premuto. L'eruzione cutanea può essere di diversa saturazione: sia piccoli punti singoli che formazioni estese che si fondono l'una con l'altra. Nel tempo, tali macchie si trasformeranno in macchie dell'età.
  • In alcuni pazienti, si osserva un aumento della temperatura fino a 38-39 ° C, le condizioni del paziente sono caratterizzate da letargia, c'è una sensazione di affaticamento e pesantezza. È meglio che il paziente offra di sdraiarsi e provare a rilassarsi. Non disturbare il paziente prima dell'arrivo del medico.
  • Prurito sulla pelle. Nella metà dei casi di vasculite emorragica, i sintomi includono prurito. Spesso inizia quando compaiono piccole piaghe nel sito dell'eruzione cutanea, che si formano a causa della necrosi tissutale nel sito dell'eruzione cutanea.
  • Un sintomo caratteristico nella vasculite emorragica è il dolore articolare. Spesso appare nelle prime fasi della malattia. Il dolore appare nelle grandi articolazioni delle ginocchia o delle articolazioni dell'anca. A volte le articolazioni infiammate si gonfiano e cambiano anche leggermente la loro forma. Dopo alcuni giorni, il gonfiore scompare da solo e il dolore si ferma e l'articolazione torna alla normalità.
  • Dolore all'addome Sembra a causa di emorragia gastrointestinale. Abbastanza spesso, questo sintomo si manifesta insieme ad altri sintomi di vasculite emorragica negli adulti. I dolori assomigliano alle contrazioni e diminuiscono quando viene presa una posa del ginocchio-gomito. A volte vomito e feci molli con impurità di sangue o muco vengono aggiunti ai sintomi della vasculite emorragica. Ma dopo alcuni giorni, i sintomi del dolore acuto scompaiono da soli.
  • Il danno renale è uno dei sintomi più importanti e pericolosi della vasculite emorragica. Il paziente ha dolori doloranti nella parte bassa della schiena, il viso e le mani si gonfiano, la temperatura aumenta. A volte piccole impurità di sangue compaiono nelle urine. Il paziente sente costante debolezza e apatia, il suo viso diventa pallido, il suo appetito è costantemente assente. Questi sintomi devono essere presi con molta attenzione, perché con la vasculite emorragica portano allo sviluppo di insufficienza renale, che a sua volta può portare alla morte.

Oltre ai sintomi generalmente accettati sopra descritti, possono comparire anche singoli sintomi, tra cui:

  • Mal di testa ed emicrania;
  • Vertigini
  • Compromissione della memoria;
  • Scattering;
  • Irritabilità.

Tutti indicano violazioni del sistema nervoso centrale. Inoltre vengono diagnosticate lesioni polmonari, che si manifestano come una grave tosse con espettorazione di muco nel sangue, mancanza di respiro. A volte gli uomini avvertono dolore e gonfiore nei testicoli..

Sintomi nei bambini

Sfortunatamente, non solo gli adulti, ma anche i bambini sono esposti a questa malattia. In questo caso, i sintomi nei bambini sono leggermente diversi. Ricorda che l'automedicazione porta solo all'esacerbazione della malattia. Vale sicuramente la pena visitare il medico pediatra per determinare l'esatta diagnosi e la scelta del trattamento per il bambino.

Con la vasculite emorragica, a seconda della natura dei sintomi, si distinguono le seguenti sindromi:

  • Cutaneo
  • Articolare
  • Renale
  • Addominale
  • Maligno con un fulmineo.

Tutti possono agire, combinati con molti altri, o indipendentemente. Con la vasculite emorragica, si nota un danno vascolare in qualsiasi area, inclusi polmoni, reni, cervello e sue membrane.

Considera la vasculite emorragica e i suoi sintomi nei bambini in modo più dettagliato:

  • Sindrome della pelle Questo sintomo è più comune di altri. L'eruzione cutanea colpisce più spesso le gambe, i glutei, meno spesso la parte bassa della schiena e l'addome. Sembra brufoli sanguinanti, a volte (in una forma più grave) crosta e assume la forma di piccole piaghe. Anche dopo che la malattia è stata curata, la pigmentazione evidente rimane sul sito dell'eruzione cutanea..
  • Sindrome articolare Appare insieme all'eruzione cutanea o poco dopo il suo aspetto ed è caratterizzato da dolore di varie intensità nell'area delle grandi articolazioni. Molto spesso, nei bambini il dolore passa abbastanza rapidamente, ma può ripresentarsi durante un'eruzione cutanea ripetuta.
  • La sindrome addominale con vasculite emorragica è osservata abbastanza spesso (in circa il 65% dei bambini malati). La sindrome addominale è spesso preceduta da un'eruzione cutanea e altri sintomi di vasculite emorragica, che rende abbastanza difficile la diagnosi della malattia. Il dolore addominale è crampo in natura ed è spesso molto grave. È causato da emorragie nella parete intestinale, sono possibili vomito sanguinante o defecazione con impurità del sangue. Con sanguinamento pesante, si osserva una perdita di coscienza o un forte sviluppo di anemia, vengono provocati ostruzione intestinale, appendicite e torsione delle cisti ovariche. Ecco perché è molto importante prestare attenzione ai sintomi il più presto possibile e consultare un medico per un aiuto.

La diagnosi di vasculite emorragica, i cui sintomi sono abbastanza ambigui, è abbastanza difficile, che spesso porta a interventi chirurgici non necessari.

Nei bambini, i sintomi si manifestano talvolta con mal di testa e altri disturbi del sistema nervoso centrale, lesioni polmonari ed emorragie nei polmoni. Con la vasculite emorragica, possono anche essere rilevate impurità nel sangue nelle urine.

Diagnostica

La diagnosi di vasculite emorragica può essere stabilita solo da un medico in base alla natura delle eruzioni cutanee, anche sulla base della presenza o dell'assenza di eruzioni cutanee sulle gambe. Tuttavia, non tutto è così semplice. Anche i professionisti medici esperti possono avere difficoltà a fare una diagnosi se i primi sintomi del paziente si manifestano non sotto forma di eruzioni cutanee, ma sotto forma di dolori articolari o disagio nella cavità addominale. Di norma, questi segni della malattia sono anche accompagnati da cambiamenti chimici nella composizione delle urine..

Il medico di solito effettua una diagnosi accurata solo dopo che appare un'eruzione cutanea sul corpo del paziente..

La vasculite emorragica è una malattia piuttosto rara e complessa, quindi, per fare una diagnosi accurata, il paziente potrebbe dover andare non solo dal terapista locale.

Per confermare la diagnosi, i pazienti sono talvolta costretti a sottoporsi all'esame di un chirurgo, un nefrologo, un pneumologo, un immunologo, uno specialista in malattie infettive, un medico ORL, un dentista (per la possibile individuazione e il trattamento delle infezioni nella cavità orale) e un allergologo.

Al fine di distinguere la vasculite emorragica da altre malattie, è quasi sempre necessario l'aiuto di un uzista, un assistente di laboratorio di radiografia e alcuni altri operatori sanitari.

Metodi di ricerca di laboratorio

Per la diagnosi della vasculite emorragica, sono quasi sempre necessarie varie analisi dei fluidi biologici.

Un esame del sangue clinico per la vasculite emorragica è un metodo di test di laboratorio che determina la quantità di ciascun tipo di cellula del sangue. Per questo motivo, gli operatori sanitari possono valutare le condizioni degli organi e dei sistemi interni del paziente.

Di norma, quando si esegue un esame del sangue nei pazienti, viene rilevato un aumento del livello di leucociti, eosinofili, granulociti neutrofili e piastrine. Se il paziente non ha sanguinamento degli organi interni, la quantità di emoglobina e globuli rossi rimane nella quantità normale.

Oltre a questa analisi, i medici ricorrono spesso a un test delle urine generale..

L'analisi generale delle urine è un metodo di test di laboratorio in cui gli specialisti determinano le proprietà fisiche e la composizione chimica dell'urina del paziente.

L'analisi generale delle urine nei pazienti può differire dai valori normali se la malattia è accompagnata da un danno renale infiammatorio. In questo caso, l'analisi di solito mostra cambiamenti nel sedimento transitorio delle urine. I pazienti con vasculite emorragica hanno una maggiore coagulabilità del sangue. Pertanto, per monitorare la dinamica del trattamento, è necessario eseguire periodicamente un esame del sangue generale. Pertanto, la diagnosi di laboratorio del sangue del paziente può mostrare allo specialista se il sangue del paziente è diventato più o meno soggetto a coaguli di sangue.

Vale la pena notare che un aumento della coagulabilità del sangue è abbastanza pronunciato nelle malattie gravi.

Se la malattia del paziente è simile a un'onda e accompagnata da una lesione infiammatoria dei reni, questo può servire come motivo per condurre un immunogramma e rilevare infezioni batteriche o virali latenti. Di solito nei pazienti, specialmente durante l'infanzia, un esame del sangue mostra un aumento del livello di IgG. Con malattie costantemente ricorrenti e infiammazione dei reni nel sangue, c'è spesso una maggiore quantità di crioglobuline e complessi immunitari circolanti.

Un esame del sangue biochimico per la vasculite emorragica deve essere usato solo se il paziente ha sintomi di malattia renale. In questo caso, l'analisi di solito indica un alto contenuto di scorie di potassio e azoto..

Metodi di ricerca strumentale

Se indicato, lo specialista può prescrivere un elettrocardiogramma al paziente.

L'ECG è un metodo di ricerca strumentale, in cui la natura del cuore si riflette sul monitor del dispositivo.

Abbastanza spesso, i medici consigliano ai pazienti di sottoporsi a una radiografia del torace per chiarire la diagnosi..

La radiografia è un altro metodo di ricerca strumentale, in cui lo specialista fotografa vari organi e parti del corpo del paziente usando i raggi X e quindi ottiene un'immagine di proiezione dell'area desiderata su carta o disco. Inoltre, potrebbe essere necessario eseguire un'ecografia della cavità addominale e del rene.

L'ecografia è un metodo diagnostico strumentale non invasivo in cui il medico esamina gli organi interni del paziente attraverso l'uso di onde ultrasoniche.

Nei bambini, i medici eseguono spesso la nefroscintigrafia. Poiché le malattie renali sono estremamente rare nei pazienti pediatrici, la rilevazione di eventuali disturbi con questo metodo di esame può indicare la presenza di vasculite emorragica nel paziente. Tuttavia, questa tecnica viene utilizzata non solo per la diagnosi di vasculite emorragica. Spesso viene utilizzato per controllare la dinamica del trattamento e prevedere ulteriormente il decorso della malattia.

Se, durante il trattamento, il sistema immunitario del paziente continua ad attaccare i tessuti dei suoi reni, il medico può ordinare una biopsia renale.

Una biopsia è un metodo diagnostico in cui il medico coglie un pezzo di tessuto dell'organo oggetto di studio e lo esamina al microscopio, è uno dei metodi più efficaci per diagnosticare molte malattie gravi.

Diagnosi differenziale di vasculite emorragica

Durante la diagnosi di vasculite emorragica, è importante distinguere questa malattia da altre patologie che possono anche essere accompagnate da eruzioni cutanee, ad esempio da alcune malattie del fegato, malattie infettive, malattie del sistema linfatico, reni e articolazioni, nonché neoplasie maligne.

Se il paziente ha un'eruzione cutanea piccola e abbondante sul corpo, il medico può sospettare di avere porpora trombocitopinica. Tuttavia, con la vasculite emorragica, l'eruzione cutanea è solitamente localizzata solo in determinati luoghi (principalmente nei glutei e negli arti inferiori), mentre il livello di piastrine nel sangue non diminuisce.

La sindrome addominale che spesso accompagna la vasculite emorragica è molto importante per distinguere dalle malattie della cavità addominale che richiedono un trattamento urgente. Questi includono: ulcera perforata, appendicite, intestino compromesso e lesioni ulcerative delle pareti del colon.

Con la vasculite emorragica, i pazienti formano anche feci nere con un odore sgradevole, possono sperimentare crampi al dolore addominale e vomito con una miscela di sangue. Tuttavia, oltre a questo, hanno anche segni di danno articolare e c'è un'eruzione caratteristica sul corpo. Per questo motivo, quando i pazienti con malattie addominali acute sono ricoverati in ospedale, il medico può esaminarli per eruzioni cutanee, controllare l'artrite e i processi infiammatori nei reni.

Se il paziente ha un grave danno al tessuto renale, il medico può sospettare che abbia la presenza di malattie in cui i glomeruli sono colpiti. In questo caso, per accertare la presenza di vasculite emorragica, è necessario un esame del sangue o metodi strumentali.

Se il paziente ha ancora una grave malattia renale, il medico di solito si chiede se il suo paziente abbia avuto vasculite emorragica durante l'infanzia.

Allo stesso tempo, la malattia renale dovrebbe essere distinta dalla macroematuria ricorrente idiopatica, che spesso si ripete nonostante il trattamento anche aggressivo.

La diagnosi differenziale della vasculite emorragica da altre malattie delle articolazioni di solito non causa difficoltà. Un'eccezione in questa situazione può essere il lupus eritematoso sistemico. Anche se in questo caso, i marcatori immunitari non inerenti alla vasculite emorragica vengono rilevati nel sangue del paziente.

Sulla base di tutto ciò, si può capire che è impossibile fare una diagnosi come la vasculite emorragica da soli a casa. Ciò è principalmente dovuto al fatto che questa patologia può avere sintomi simili con alcune altre patologie. Ecco perché anche i medici esperti nella diagnosi della vasculite emorragica sono costretti a ricorrere a metodi di ricerca di laboratorio e strumentali.

Solo se la diagnosi viene fatta correttamente, il paziente verrà trattato il più rapidamente possibile, facilmente ed efficacemente. Ne consegue che il trattamento della vasculite emorragica a casa non dovrebbe in alcun caso essere effettuato senza consultare uno specialista.

Trattamento

Nella medicina moderna, di norma, viene utilizzato un approccio integrato al trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini (dieta, trattamento farmacologico, riposo a letto).

Il trattamento negli adulti, prescritto alle persone che soffrono di vasculite emorragica, presenta una serie di caratteristiche e raccomandazioni.

L'obiettivo del trattamento sia negli adulti che nei bambini è ripristinare il naturale funzionamento degli organi affetti da vasculite emorragica e, in generale, l'immunità, che può essere raggiunta solo con un trattamento complesso. È severamente vietato rifiutare il trattamento della vasculite emorragica.

Per capire come trattare la vasculite emorragica negli adulti, cosa si può mangiare con questa malattia, si consiglia di consultare uno specialista che è coinvolto nella prevenzione e nel trattamento di questa malattia. Il trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini deve essere affrontato con ogni responsabilità e serietà..

Molto spesso, i pazienti non sanno a quale medico rivolgersi per risolvere il problema della vasculite emorragica, come viene trattato, quale trattamento è più efficace. Le consultazioni sul trattamento di una malattia come la vasculite emorragica negli adulti e nei bambini, nonché sull'effettivo trattamento della malattia stessa (vasculite emorragica), vengono effettuate da un reumatologo che, a seguito dell'esame, scriverà raccomandazioni appropriate e prescriverà un piano di trattamento specifico.

Tutte le persone che hanno scoperto la vasculite emorragica della forma della pelle devono essere ricoverate in ospedale a colpo sicuro per poter essere sottoposte a trattamento. Il trattamento negli adulti può essere ritardato, tuttavia, sii paziente. È impossibile iniziare la vasculite emorragica, è irta di malattie ancora più complesse, che sono difficili da trattare con grande difficoltà.

Quando viene prescritto il trattamento e una persona che soffre di vasculite emorragica viene ricoverata in ospedale, deve rispettare alcune regole che accompagnano il trattamento della malattia, che il medico stabilisce:

  • Nel trattamento della vasculite emorragica, è necessario evitare un carico eccessivo sulle gambe e la loro ipotermia. Quindi il tempo di trattamento sarà significativamente ridotto.
  • Durante il trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini, tutte le vaccinazioni e le vaccinazioni devono essere escluse. Il trattamento di questa patologia e la detenzione parallela di vaccinazioni pianificate e non pianificate sono inaccettabili.
  • I pazienti sottoposti a trattamento sono controindicati in molti farmaci. È vietato negli adulti e nei bambini:

Trattamento di altre malattie, contemporaneamente a vasculite emorragica con agenti antibiotici;

  • trattamento (o prevenzione) con vitamine;
  • trattamento con sulfamidici;
  • trattamento con acidi aminocaproici;
  • trattamento con preparati di calcio e molti altri.

A causa del fatto che molti farmaci sono controindicati nella vasculite emorragica, non vale la pena trattare da soli la malattia, è molto pericoloso!

Nel trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini, l'intera superficie infetta (vasculite emorragica) deve essere trattata con cura. Il medico prescrive un trattamento antibiotico sulla base di gravi motivi quando la vasculite emorragica non è suscettibile di altri trattamenti..

Se, con l'insorgenza di vasculite emorragica, molte delle sue sindromi gravi che non sono suscettibili di trattamento standard si sviluppano contemporaneamente o una dopo l'altra, ciò costituisce una base seria per la prescrizione di un metodo di trattamento individuale. Il modo in cui ciascuno di essi verrà trattato viene deciso dal medico individualmente.

Se la vasculite emorragica negli adulti è difficile e difficile da trattare, quando la vasculite emorragica negli adulti della forma della pelle è accompagnata da un'intossicazione pronunciata, che ha anche bisogno di cure, i medici possono scrivere raccomandazioni per il paziente di condurre la plasmaferesi. Durante la procedura, il trattamento viene effettuato purificando il sangue dalle tossine nocive, che porta la vasculite emorragica. Il trattamento negli adulti con questo metodo è molto efficace ed efficiente. La vasculite emorragica scomparirà gradualmente, come si può vedere dai risultati.

Seguire le raccomandazioni di un medico su una dieta speciale per la vasculite emorragica negli adulti e nei bambini è un prerequisito per un trattamento efficace.

Prima di tutto, il trattamento della malattia si concentra sull'eliminazione delle complicanze provocate dalla vasculite emorragica. Ad esempio, il trattamento mirava a normalizzare il funzionamento del tratto gastrointestinale, che aiuta a ridurre l'acidità. Una dieta ancora più rigorosa è prescritta per una tale complicazione della vasculite emorragica come una violazione del funzionamento dello stomaco. Il trattamento sintomatico viene spesso utilizzato quando si lavora con pazienti affetti da vasculite emorragica..

Come trattamento aggiuntivo negli adulti con vasculite emorragica, possono essere prescritte le seguenti procedure:

  • trattamento di massaggio;
  • trattamento di esercizio speciale.

Con questi metodi, la vasculite emorragica viene trattata come aggiunta alla terapia principale..

Le persone che soffrono di vasculite emorragica possono affidare la terapia di massaggio solo a uno specialista esperto. Ciò fornirà un'ulteriore garanzia che il trattamento sarà efficace..

Vasculite emorragica Trattamento operabile

In alcuni casi, il trattamento può richiedere un intervento chirurgico. Tali misure sono utilizzate per i casi avanzati e gravi di vasculite emorragica negli adulti, con l'inefficacia del trattamento medico.

Nella stragrande maggioranza dei casi, la vasculite emorragica può essere trattata con metodi conservativi (standard). La vasculite emorragica richiede un trattamento chirurgico esclusivamente in caso di forme gravi della malattia e complicazioni che ne derivano, che altrimenti non possono essere trattate.

Esistono diversi tipi di vasculite:

Ad oggi non è stato sviluppato un trattamento speciale contro la vasculite emorragica negli adulti e nei bambini. Nel periodo di esacerbazione della malattia richiede un'aderenza "ferro" a tutte le raccomandazioni del medico, in particolare - rispetto del riposo a letto e della dieta.

Di particolare importanza nel trattamento della vasculite emorragica, sia negli adulti che nei bambini, i medici si attengono a una dieta appositamente prevista per questi casi.

Trattamento della vasculite emorragica. Dieta.

Seguire una dieta speciale è una fase molto importante nel complesso trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini. La dieta nel trattamento di questa malattia viene prima di tutto.

Nel trattamento di tali segni di vasculite emorragica come mal di stomaco, feci molli e sanguinamento intestinale negli adulti, si raccomanda una dieta, secondo la tabella n. 1, nei bambini - dieta n. 5. Cosa posso mangiare e l'elenco principale dei prodotti inclusi nella dieta, dovrebbe inoltre discutere con il medico.

Quindi, durante il trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini, ogni paziente ha bisogno di una dieta che risparmi per il tratto gastrointestinale. Dalla dieta del paziente, è necessario rimuovere quei prodotti che includono componenti allergenici. Il trattamento senza una dieta non produrrà risultati.

Una dieta è anche necessaria dopo il trattamento. Nel periodo di riabilitazione della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini, la dieta implica l'esclusione di un determinato elenco di prodotti dalla dieta del paziente. Per un trattamento fruttuoso, il cibo deve essere bollito, stufato, cotto a vapore, cotto (senza aggiungere olio), l'assunzione di sale è ridotta al minimo - una dieta standard senza grassi. La vasculite emorragica "non tollera" nulla di fritto, grasso e piccante.

Elenco degli alimenti vietati dalla dieta per la vasculite emorragica:

    prodotti di cacao e cacao stesso;

prodotti contenenti caffè e caffè stesso;

cioccolata e barrette;

bacche, verdure e frutti rossi;

Dopo che il trattamento ha raggiunto la remissione della vasculite emorragica, il paziente deve seguire una dieta antiallergica per un anno (tale periodo di remissione dovrebbe essere sia negli adulti che nei bambini), restringendo gradualmente l'elenco degli alimenti vietati dalla dieta.

I medici selezionano una dieta e un elenco di prodotti durante il periodo di remissione della vasculite emorragica soggettivamente per ciascuno dei pazienti, tenendo conto dei metodi di trattamento, delle manifestazioni di vasculite emorragica e della storia del paziente.

Conclusione

Pertanto, il trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini si verifica in condizioni di una dieta appositamente selezionata (antiallergenica) e in stretta aderenza al riposo a letto raccomandato dal medico. Quando un paziente viene trattato con vasculite emorragica, gli specialisti di solito annullano i farmaci che potrebbero causare l'insorgenza della malattia o che potrebbero teoricamente provocarla.

Inoltre, il trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini prevede alcune restrizioni all'attività motoria del paziente. A volte a un paziente con vasculite emorragica durante il trattamento verrà mostrato riposo a letto per 3-4 settimane. Se durante il trattamento il paziente viola le raccomandazioni del medico (anche riguardo al riposo a letto), può sperimentare un'ondata secondaria di vasculite emorragica con ancora più eruzioni cutanee che irritano la pelle, qualificata dagli specialisti come porpora ortostatica.

I medici fanno previsioni favorevoli per il trattamento della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini. Rispondere alla domanda: "Come trattare la vasculite emorragica?" sottolineano che il trattamento della vasculite emorragica sarà più efficace nell'argomento rispetto a prima di cercare assistenza medica. Trascurando il trattamento, la dieta è irta di gravi problemi, perché la vasculite emorragica è complicazioni pericolose.

È molto importante ricordare che:

  • la vasculite emorragica necessita di cure,
  • è necessario astenersi dall'auto-trattamento della vasculite emorragica;
  • per aiutare nel trattamento della vasculite emorragica è necessario ai suoi primi segni.
  • il trattamento della vasculite emorragica dovrebbe essere affidato solo a specialisti qualificati.
  • nel trattamento della malattia è molto importante seguire una dieta.
  • la prevenzione della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini comprende la sua rilevazione tempestiva, 2 volte l'anno vale la pena osservare una dieta detergente, sottoporsi a un trattamento delle infezioni in tempo.

Farmaco

Il trattamento della vasculite emorragica sembra essere una limitazione dei prodotti alimentari con possibili allergeni, nei casi con forme addominali è necessario attenersi alla fame per 2-4 giorni, se possibile. Tuttavia, un ruolo chiave è svolto dal trattamento conservativo (farmacologico), senza il quale la vasculite emorragica non può mai essere curata. Le medicine usate per trattarla possono essere divise in diversi gruppi:

  • Anticoagulanti diretti.
  • Agenti antipiastrinici.
  • Farmaci a base di solfone (anti-lebbra) in combinazione.
  • Antistaminici (sia in unguento che all'interno).
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei.
  • Glucocorticosteroidi.

Anticoagulanti usati per la vasculite emorragica

Vengono utilizzati principalmente anticoagulanti diretti, che sono divisi in 2 gruppi:

  • Eparina: non frazionata.
  • Eparine a basso peso molecolare - preparazioni di eparina a basso peso molecolare (PNG): fraksiparin, fragmentin.

L'eparina (GN) è un mucopolisaccaride acido che migliora l'azione dell'antitrombina III (quindi arriva l'inattivazione della trombina). Pertanto, l'eparina e l'antitrombina III agiscono sempre insieme, in un unico complesso. L'eparina non viene assorbita nel tratto digestivo, pertanto viene utilizzata per via parenterale (endovenosa o sottocutanea).
Per la vasculite emorragica, si raccomanda di somministrare inizialmente 2500–5000 unità 2–4 volte al giorno, per un totale di 5-7 giorni.
Le eparine a basso peso molecolare (PNH), a differenza dell'eparina non frazionata, hanno un effetto più debole sulla trombina, ma inibiscono fortemente il fattore Xa. Inoltre, gli APG agiscono 2 volte più a lungo e vengono prescritti 1-2 volte al giorno. La somministrazione sottocutanea ha una maggiore biodisponibilità.

Agenti antipiastrinici per vasculite emorragica

Possono essere divisi in diversi gruppi:

  • Inibitori della cicloossigenasi.
  • Inibitori della fosfodiesterasi.
  • Bloccanti del recettore dell'ADP.
  • Antagonisti del recettore IIb / IIIA.

I numerosi inibitori della cicloossigenasi nel loro genere non possiedono sufficienti proprietà antipiastriniche. Solo piccole dosi di acido acetilsalicilico (aspirina) (70–325 mg / d) inibiscono irreversibilmente la cicloossigenasi, il che riduce la sintesi del trombossano A2 e quindi inibisce l'aggregazione.
Con la vasculite emorragica, la dose ottimale di aspirina è di 75 mg una volta al giorno al mattino.
Inibitori della fosfodiesterasi, in particolare dipiridamolo (Curantil), inibiscono l'aggregazione piastrinica bloccando la fosfodiesterasi e l'assorbimento di adenosina, che aumenta il contenuto di c-AMP e c-HMP nelle piastrine. Di solito è usato in combinazione con aspirina o anticoagulanti indiretti (warfarin). Con la vasculite emorragica, la dose di dipiridamolo è di 75 mg 2-3 volte al giorno.
I bloccanti dei recettori dell'ADP, che includono farmaci come la ticlopidina e il clopidogrel, inibiscono l'aggregazione bloccando irreversibilmente i recettori dell'ADP nelle piastrine. È importante notare che sono utilizzati nei casi in cui l'aspirina è controindicata. Sono usati per la vasculite emorragica in un dosaggio di 0,2 g - 3 volte al giorno. Clopidogrel è preferito a causa degli effetti collaterali meno probabili..
Gli antagonisti dei recettori (complesso recettoriale delle glicoproteine) IIb / IIIa sono prescritti solo per via parenterale (endovenosa). Questo gruppo comprende abciximab (o reopro), tirofiban. Nominato per 4 settimane, con nefrite concomitante può essere assegnato fino a 6 mesi.

Farmaci anti-lebbra (serie sulfone) per vasculite emorragica.

Dapsone è prescritto in un dosaggio di 50-75 mg 2 volte al giorno in associazione con trental in un dosaggio di 400 mg 3 volte al giorno. La terapia viene eseguita ciclicamente (5 giorni) con una pausa di un giorno tra loro fino a quando i sintomi della vasculite scompaiono. L'effetto di tale terapia è piuttosto elevato..

Antistaminici per vasculite emorragica.

Di norma, vengono utilizzati per il prurito cutaneo causato da vasculite emorragica. Un unguento contenente antistaminici viene applicato localmente (localmente) sui luoghi pruriginosi. Molto spesso, 1 mg di tavegil viene usato due volte al giorno - al mattino e alla sera, o suprastin 25 mg 3 volte al giorno.
FANS per vasculite emorragica.
Questo gruppo viene utilizzato per gravi infiammazioni e febbre alta, accompagnate da forti dolori articolari. Diclofenac viene usato a 25 mg 3 volte al giorno, indometacina nello stesso dosaggio 3 volte al giorno.
I glucocorticosteroidi per la vasculite emorragica vengono utilizzati se i FANS sono inefficaci o in combinazione con i citostatici per alcune glomerulonefriti. Il prednisone viene utilizzato al tasso di 0,5 mg per 1 kg di peso corporeo per 5-7 giorni. Quindi una pausa per 5 giorni.
Il trattamento con rimedi popolari non si giustifica per il motivo che molte piante sono un allergene per una persona con vasculite emorragica e complicheranno solo il decorso della malattia. È importante ricordare che l'automedicazione può portare a tristi conseguenze! Vedi sempre un dottore.

Rimedi popolari

Il trattamento della vasculite emorragica con rimedi popolari è vantaggioso solo dopo l'autorizzazione obbligatoria del medico. Raccomanda ai suoi pazienti molti modi efficaci per combattere questa patologia. Consideriamo più in dettaglio alcuni metodi di trattamento alternativo della vasculite emorragica.

Controllo delle malattie di erbe

Se al paziente viene diagnosticata una vasculite emorragica, si consiglia di effettuare tali commissioni dalle piante medicinali.

Per preparare una tale raccolta, mescola i seguenti componenti in proporzioni uguali:

  • frutti di sophora giapponese;
  • infiorescenze di sambuco;
  • achillea;
  • poligono;
  • foglie di ortica.

Tutti i componenti devono essere accuratamente tritati, miscelati. Per preparare l'infuso, si consiglia di prendere un cucchiaio della miscela, versarlo con acqua bollente e insistere per un'ora. Si consiglia di bere un bicchiere di questa infusione in due dosi durante il giorno.

Schemi di pulizia intestinale

Se al paziente viene diagnosticata una vasculite emorragica, il trattamento con rimedi popolari deve essere combinato con la pulizia dell'intestino. Per regolare l'attività del tratto digestivo, vengono utilizzate con successo le seguenti erbe medicinali:

Per ottenere l'infuso, si consiglia di mescolare queste erbe in proporzioni uguali e aggiungere due cucchiai a un litro di acqua bollente. l miscela di piante. Deve essere infuso per due ore, preferibilmente in un thermos. L'infuso filtrato e refrigerato viene bevuto mezz'ora mezz'ora prima dei pasti. È necessario bere una tale infusione in due dosi.

Purificazione del sangue

Per purificare il sangue, si consiglia di utilizzare l'incenso a foglie spesse. Le foglie essiccate della pianta vengono aggiunte a un bicchiere di acqua bollente e insistono in un thermos. Questo medicinale deve essere bevuto al mattino a stomaco vuoto con un cucchiaio di miele.

Nota per il paziente

Soffrendo di vasculite emorragica, si consiglia di seguire queste raccomandazioni:

  • è bene assumere integratori di vitamina K, nonché erbe e cibi contenenti questa sostanza;
  • è buono mangiare il ribes nero;
  • si consiglia ai pazienti di consumare tè verde con proprietà antiossidanti;
  • la tintura di cicuta è anche benefica per i vasi sanguigni, tuttavia, a causa della sua tossicità, le raccomandazioni del medico devono essere seguite attentamente.

E il consiglio più importante: prima di iniziare il trattamento della vasculite emorragica con metodi popolari, si consiglia di consultare un terapista.

E 'Importante Essere Consapevoli Di Vasculite