Perché c'è una cattiva coagulazione del sangue e cosa fare al riguardo?

Data di pubblicazione dell'articolo: 23/08/2018

Data di aggiornamento dell'articolo: 06/09/2019

Autore: Julia Dmitrieva (Sych) - Cardiologo praticante

Una scarsa coagulazione del sangue minaccia che anche un leggero taglio possa provocare sanguinamenti prolungati e grandi perdite di sangue. In medicina, questa condizione è chiamata ipocoagulazione..

Da questo articolo imparerai: perché nasce, ha caratteristiche, quali metodi di diagnosi e trattamento esistono e quanto è pericolosa la bassa coagulazione.

Quale analisi viene eseguita per determinare?

Per l'analisi del sangue, al fine di determinarne la coagulabilità, viene eseguito un coagulogramma (emostasiogramma).

A colpo sicuro, viene fatto ai pazienti:

  • con una grave violazione della circolazione sanguigna coronarica (infarto) e cerebrale (ictus) nell'anamnesi;
  • con patologie del fegato e dei vasi sanguigni;
  • durante il periodo di gravidanza;
  • prima dell'operazione;
  • con trombofilia (tendenza alla trombosi).

Il coagulogramma comprende una serie di test:

Nome del testDescrizioneNorma
Tempo di coagulazionePer determinarlo, il sangue viene prelevato dalla vena cubitale, versato in due provette e posto in un bagno d'acqua che simula la temperatura corporea. Con l'aiuto di un cronometro, viene determinato il tempo per il quale si forma un coagulo. Il risultato è il tempo medio calcolato per due provette.5-10 minuti
Tempo di protrombina (PV)Viene determinato il tempo di formazione di un coagulo di trombina. L'algoritmo delle azioni è lo stesso di quando si determina il tempo di coagulazione. La differenza è che la soluzione di cloruro di calcio e la soluzione standard di tromboplastina vengono aggiunte alle provette.11-17 secondi
Indice protrombina (PTI)Il rapporto tra il PV standard del plasma sanguigno e il PV del paziente.80-130%
INRAttualmente, invece di PTI, usano l'indicatore INR - il rapporto internazionale normalizzato. Rappresenta il rapporto tra il PV del paziente e quello di una persona sana.0,82-1,18
Determinazione del fibrinogeno plasmaticoIl fibrinogeno è il primo fattore di coagulazione sintetizzato nel fegato e, sotto l'influenza del fattore XII (Hageman), si trasforma in fibrina insolubile. Vengono determinati il ​​contenuto e la concentrazione di fibrinogeno..2-4 g / l
Tempo di trombinaIndica il tempo necessario per formare un coagulo di fibrina quando la trombina viene aggiunta al plasma.15-17 secondi
Tempo di ricalcificazione attivatoMostra quanto tempo è necessario per la formazione di filamenti di fibrina in un plasma saturo di calcio e piastrine..81-127 secondi
Duke capillary bleeding timeIl periodo dal danno al capillare al completamento del sanguinamento.2-5 minuti

Questi indicatori sono di base. Esistono numerosi indicatori avanzati, il cui studio richiede reagenti speciali che non sono disponibili in tutti i laboratori..

Il prelievo di sangue per analisi viene eseguito solo a stomaco vuoto. Alla vigilia della sua resa, non puoi mangiare cibi piccanti, grassi e salati, fumare, assumere anticoagulanti.

Il sangue viene prelevato dalla vena ulnare con una siringa ad ago largo senza l'uso di un laccio emostatico. Non è possibile ferire gravemente una vena in modo che una grande quantità di tromboplastina non entri nel flusso sanguigno. Il tempo per l'emissione dei risultati dell'analisi è di 1-2 giorni.

Possibili ragioni

L'ipocoagulazione è congenita (emofilia, malattia di von Willebrand) e acquisita.

Le cause della coagulazione del sangue lenta acquisita negli adulti sono:

  1. Diminuzione della conta piastrinica (trombocitopenia);
  2. Cambiamenti funzionali, morfologici e biochimici nelle piastrine che non sono associati a una diminuzione del loro numero (trombocitopatia);
  3. Violazione della sintesi di fattori di coagulabilità del sangue (procoagulanti) nel fegato: I (fibrinogeno), II (protrombina), V (proaccelerina), VII (proconvertina), ecc.;
  4. Attivazione insufficiente di procoagulanti mantenendo la loro normale concentrazione;
  5. Violazioni nel sistema dei fattori anticoagulanti (iperheparinemia);
  6. Eccessiva attivazione della fibrinolisi.

Queste condizioni portano a:

  • danno al fegato, in cui sono sintetizzati la maggior parte dei fattori di coagulazione;
  • ipovitaminosi - carenza di vitamina K;
  • mancanza di ioni di calcio nel plasma necessari per la formazione di trombina e fibrina;
  • anemia - una diminuzione dell'emoglobina;
  • malattie del sangue maligne (leucemia);
  • massiccia perdita di sangue;
  • uso prolungato di antibiotici;
  • assunzione di anticoagulanti fluidificanti del sangue per vene varicose, ipertensione, insufficienza cardiaca;
  • assunzione di farmaci fibrinolitici.

L'ipocoagulazione è meno comune dell'aumentata coagulazione del sangue (ipercoagulazione), che è caratterizzata da una tendenza alla trombosi (trombofilia).

Sintomi e segni caratteristici

I sintomi di un paziente con scarsa coagulazione del sangue sono:

  • frequenti epistassi che sono difficili da fermare;
  • periodi pesanti nelle donne;
  • la comparsa di lividi ed emorragie sulla pelle senza una ragione apparente;
  • gengive sanguinanti;
  • vertigini, debolezza;
  • la presenza di sangue nelle feci, che può essere un segno di sanguinamento interno.

Se hai questi segni, dovresti consultare un medico. Condurrà una diagnosi che aiuterà a capire la causa del disturbo della coagulazione e prescriverà un trattamento..

Come va il trattamento?

Il trattamento per la cattiva coagulazione del sangue mira ad eliminare la causa che lo provoca..

In terapia, vengono utilizzati farmaci:

  1. Agenti antenzimatici - inibitori degli enzimi proteolitici, inibiscono la fibrinolisi e la dissoluzione dei coaguli di sangue. Questi includono acido aminocaproico, acido aminometilbenzoico (Amben), farmaci con il principio attivo aprotinina (Ingiprol, Ingitrile, Contrical, Gordox), protamina solfato.
  2. Coagulanti indiretti - vitamine del gruppo K e loro derivati: Vikasol, desmopressin (un analogo sintetico della vasopressina).
  3. Coagulanti di azione diretta - componenti e preparazioni di azione emostatica.

La terapia di ipocoagulazione è lunga. Con patologie congenite, sono spesso necessari farmaci per tutta la vita..

Oltre al trattamento farmacologico, una dieta equilibrata ha un buon effetto sull'aumento della coagulazione del sangue. Comprende alimenti ricchi di vitamina K, la cui presenza è necessaria per la sintesi di proteine ​​necessarie per la coagulazione.

L'elenco di questi prodotti comprende: tutti i tipi di cavolo, verdure verdi e rosse e prezzemolo, coriandolo, aneto, bacche rosse e viola, pomodori verdi, uova, sale, pane bianco, banane e mango, noci.

Si consiglia di bere succhi di uva e melograno.

Quanto è pericoloso?

Una bassa coagulazione del sangue è pericolosa per le sue conseguenze sulla vita umana. Qualsiasi danno vascolare provoca sanguinamento, che è spesso impossibile da interrompere da soli.

Il danno più terribile alle grandi arterie e vene. In questo caso, saranno necessarie cure di emergenza, altrimenti una grande perdita di sangue potrebbe provocare la morte..

Le donne in gravidanza e i pazienti richiedono un'attenzione speciale durante l'intervento chirurgico.

Coagulazione del sangue

Deviazione dalla norma

Se il risultato ottenuto dal test è diverso dalla norma, si verifica una violazione della coagulazione del sangue. Inoltre, sia l'ipostasi accelerata che quella ritardata sono considerate pericolose..

L'ipostasi rallentata, o ipocoagulazione, impiega più tempo a formare un coagulo di sangue. Questo fenomeno si verifica a seguito di:

  • predisposizione genetica (emofilia congenita);
  • leucemia
  • violazioni del fegato;
  • mancanza di plasma;
  • l'ultima fase di DIC;
  • bassi livelli di emoglobina;
  • mancanza di calcio o vitamina K nel corpo.

L'ipocoagulazione è pericolosa a causa della lenta comparsa di una crosta protettiva nell'area danneggiata, di conseguenza, il sanguinamento potrebbe non fermarsi a lungo.

L'ipostasi accelerata, o ipercoagulazione, significa che un coagulo di sangue si verifica molto rapidamente e ciò comporta un rischio di trombosi nelle vene o nelle arterie. Questo fenomeno si verifica a causa di:

  • uso prolungato di contraccettivi orali;
  • significativa perdita di sangue a seguito di lesioni, operazioni o periodo postpartum.
  • nella fase iniziale del corso di DIC;
  • malfunzionamento degli organi interni;
  • avvelenamento;
  • aumento della produzione di piastrine.

Un esame del sangue secondo Sukharev contribuisce all'identificazione tempestiva dei problemi nel lavoro dell'emostasi, quindi, senza di essa non viene eseguita alcuna operazione chirurgica. Quando si valutano i risultati, è necessario ricordare che la norma nei bambini differisce dagli indicatori normali per un adulto.

Cause che influenzano la coagulazione del sangue

Una varietà di fattori, sia patologici che non patologici, influenzano le proprietà del sangue..

I disturbi della coagulazione possono verificarsi a causa di varie patologie del sistema cardiovascolare o del sistema ematopoietico.

In quasi tutti i casi di rilevazione di malattie gravi, le caratteristiche del decorso dell'emostasi subiscono cambiamenti.

La capacità di coagulare è influenzata dal contenuto e dalle condizioni dei fattori di coagulazione del plasma e dal numero di fattori del sistema anticoagulante, dal numero e dalla funzionalità delle piastrine o dai disturbi delle strutture del sistema cardiovascolare.

La conta piastrinica può aumentare sotto l'influenza di:

  • processi infiammatori nel corpo sorti a causa di malattie infettive tossiche o settiche;
  • intossicazione in patologie acute;
  • lesioni vascolari aterosclerotiche;
  • cambiamenti patologici in fattori del sistema anticoagulante di natura genetica;
  • Malattie autoimmuni;
  • patologie del sistema endocrino, accompagnate da disturbi metabolici;
  • inattività fisica o stasi del sangue causata da malattie cardiache.

Una diminuzione dei valori dei risultati del test è provocata da:

  • trombocitopenia;
  • la fase finale di DIC;
  • uso prolungato o sovradosaggio di anticoagulanti (eparina, warfarin, farmaci con un alto contenuto di acido acetilsalicilico);
  • carenza di Ca e vitamina K;
  • insufficienza epatica scompensata contro la cirrosi;
  • leucemia;
  • anemia emolitica;
  • emofilia o altri difetti dei fattori di coagulazione di natura ereditaria.

La composizione e le proprietà del sangue sono influenzate anche da fattori comuni come lo stile di vita di una persona, la predisposizione genetica, la dieta, lo stress, l'attività fisica, il sonno e la veglia.

La coagulazione del sangue svolge un ruolo importante nel mantenimento dell'omeostasi nel corpo, pertanto gli esperti sono attenti alle possibili deviazioni dalla norma, poiché le proprietà del sangue possono anche influenzare indirettamente in modo significativo tutti i processi del corpo e, con alcune patologie, i disturbi della coagulazione rappresentano persino una minaccia per la vita del paziente

Deviazione di valori nell'analisi

Se gli studi hanno dimostrato che il paziente ha una scarsa coagulazione del sangue, dovrebbe esaminare questo problema in modo più dettagliato. Vale a dire, ciò che potrebbe influenzare le deviazioni:

  • Il sanguinamento prolungato dopo una puntura di dito indica una carenza di vitamina C, gli effetti negativi di vari farmaci e la trombocitopenia;
  • Se l'indice di aggregazione è superiore allo 0-20%, ciò indica la presenza di diabete mellito, trombosi, infarto del miocardio, aterosclerosi;
  • Un livello ridotto di adesione indica l'insorgenza di gravi malattie nel corpo come leucemia acuta, insufficienza renale;
  • Con un aumento dell'indice di coagulazione al di fuori del corpo, si sospetta malattie del fegato o il paziente assume un anticoagulante;
  • Una diminuzione della PTI è caratterizzata da una mancanza di vitamine appartenenti al gruppo K. Questo può anche parlare di disbiosi, enterocolite;
  • Le proteine ​​di fibrinogeno indicano anche problemi di salute. Quindi, se viene abbassato, il paziente può avere cirrosi, epatite, bassi livelli di vitamina B12 e, se elevato, varie infiammazioni, polmonite, infarto del miocardio;
  • Un aumento del tempo di trombina è un segno di malattia renale, malfunzionamenti nel sistema immunitario;
  • Diminuzione dell'APTT - l'emofilia si sviluppa e aumenta - nel corpo non c'è abbastanza gruppo di vitamina K, ci sono disturbi renali.

Valori normali per i bambini

La valutazione della coagulabilità del principale fluido biologico comprende un numero impressionante di indicatori, ognuno dei quali può deviare verso l'alto o verso il basso, per i quali vi sono ragioni.

I valori ammessi della coagulabilità del sangue nei bambini sono uniti dalla seguente tabella:

Tempo di tromboplastina parziale attivato

Tempo di ricalcificazione attivato

Tempo di ricalcificazione al plasma

Tolleranza al plasma con eparina

Complessi monomerici di fibrina solubile

non più di 4 mg per 100 ml. sangue

Coagulabilità del sangue nei bambini, la norma differirà a seconda del metodo di calcolo:

  • Lee White - 5-10 minuti;
  • Mas Magro - 8-12 minuti.

La durata del sanguinamento può anche variare, in base al metodo scelto..

La coagulazione del sangue nei bambini è normale:

  • Duke - 2-4 minuti;
  • Edera - non più di 8 minuti;
  • su Shitikova - non più di 4 minuti.

Lee White Blood Sampling Technology

Ragioni per deviazioni dalla norma

Le principali cause della scarsa coagulabilità del sangue nei bambini risiedono nei processi patologici. La stragrande maggioranza di essi sono ereditari, al secondo posto sono malattie autoimmuni, lesioni del sistema epatobiliare. Dopo che il medico ha scoperto la causa, il trattamento deve essere iniziato immediatamente..

Coagulazione ridotta

Una ridotta o bassa attività del sistema di coagulazione del sangue si verifica con le seguenti patologie.

  1. Emofilia. Questa malattia occupa una posizione di leader nel ridurre le prestazioni dell'emostasi. È causato da una carenza di 8, 9, 11 fattori ematici responsabili della coagulabilità. Il risultato è una diminuzione in tutti i punti del coagulogramma. La patologia è ereditaria, colpisce principalmente gli uomini.
  2. Malattia di von Willebrand. Alcuni medici chiamano la pseudoemofilia patologia. Questa è una malattia meno pericolosa, mentre colpisce ugualmente spesso persone di entrambi i sessi. Tipici sangue dal naso, sanguinamento dalle gengive, le ragazze possono sperimentare emorragie uterine.
  3. Trombocitopenia. Il fattore scatenante è il processo allergico in risposta alla terapia antinfiammatoria, la chemioterapia. Il trattamento della malattia è possibile non solo sulla base del dipartimento di ematologia, ma anche nell'ospedale per le allergie.
  4. Overdose di droghe. Una delle cause più comuni di disfunzione emostatica. Qui svolgono un ruolo farmaci come il paracetamolo o gli agenti contenenti aspirina. C'è una diminuzione del livello di piastrine, globuli rossi. La condizione si manifesta con emorragia sottocutanea, sanguinamento del tratto gastrointestinale. Se non smetti di assumere questi farmaci, sono possibili emorragie nel cervello, fino a un esito fatale.
  5. Compromissione della funzionalità epatica. Sono causati da malattie come l'epatite, la cirrosi, che si verificano non solo negli adulti. La produzione di fattori di coagulazione epatica è ridotta.
  6. DIC è considerata una condizione estremamente pericolosa. Con esso, l'effetto di tutti i fattori della coagulazione diminuisce, a volte è completamente assente. Tale patologia si sviluppa sullo sfondo di gravi processi infettivi, sanguinamento, interventi chirurgici, ustioni o lesioni traumatiche..

Coagulabilità aumentata

L'aumento della coagulazione del sangue nei bambini è una patologia ereditaria. Più spesso di altri, la trombosi si verifica con le seguenti patologie.

Sindrome antifosfolipidica Il sangue dei bambini contiene i cosiddetti anticorpi antifosfolipidi. Le manifestazioni cliniche della patologia corrispondono al tromboembolia. Le donne che soffrono di infertilità perché non possono sopportare un bambino.
Un gruppo di trofofilia. Questi includono malattie come il fattore di Leida, carenza di proteine ​​C, S, antitrombina. Le patologie di questo gruppo includono anche un eccesso di fattori 8, 11, lipoproteine ​​e iperomocisteinemia. Sono anche state osservate mutazioni protrombiniche. Tutti i suddetti processi trombofilici portano allo sviluppo di trombosi

È importante notare che nell'infanzia la trombosi è un fenomeno raro, il sanguinamento è molto più comune. Per la comparsa di patologie trombotiche sono necessarie determinate condizioni: patologie gravi, inattività fisica grave o riposo a letto, puntura venosa regolare.
Neoplasie maligne.
Malattie delle vene.

Con la morte di parenti immediati da processi trombotici, è molto probabile che un bambino erediti geni mutati o patologici.

Influenza naturale sui risultati e sul valore degli indicatori

Lungi dall'essere sempre, le cause dei cambiamenti della coagulazione risiedono in alcuni processi patologici. Numerosi fattori influenzano in modo naturale, tra cui:

  • Le mestruazioni. In questo momento, gli indicatori stanno diminuendo.
  • Donne incinte. In questo momento, il grado di coagulabilità di solito aumenta..
  • Consumo di contraccettivi orali. Aumento dei farmaci ormonali.
  • L'uso di agenti anticoagulanti. La loro azione è volta a ridurre la densità del sangue, portando a un effetto di riduzione.
  • L'influenza delle alte temperature, mancanza di umidità nel corpo. In tali casi, è possibile un aumento..
  • Intervento esterno. Trasfusioni di sangue, operazioni e lesioni influenzano la coagulazione.

Decifrare i valori nell'analisi consente di imparare molto sullo stato di salute di una donna o di un uomo. Ad esempio, la conta piastrinica indica quante cellule del corpo sono in grado di avviare il processo di coagulazione del sangue. Per tempo (metodo di Sukharev), puoi capire se il liquido è in grado di creare coaguli e quanto tempo impiega.

Descrizione di altri indicatori influenti:

  • Il tempo di trombina è associato alla fase finale del processo di coagulazione. Può parlare della presenza di droghe.
  • La durata del sanguinamento determina quanto il corpo è in grado di far fronte alla perdita di sangue. L'analisi di Duke si distingue per la sua semplicità, dal momento che gli è sufficiente fare un'iniezione nel dito e vedere quanto velocemente il sangue si ferma.
  • L'indice di protrombina indica la coagulazione dei fattori plasmatici.

L'APTT è in gran parte simile all'indice di protrombina, tuttavia considera solo i fattori attivi e non tiene conto delle piastrine. Il livello di fibrinogeno rimane. Questa sostanza è responsabile del processo di rafforzamento dei coaguli di sangue..

Un numero enorme di fattori influenza le prestazioni dell'analisi: dalle mestruazioni ai contraccettivi orali

L'importanza del sistema di coagulazione

Durante l'intero periodo di gravidanza nel corpo di una donna, si verificano cambiamenti fondamentali. La natura si è assicurata che non solo al bambino in via di sviluppo venisse fornito tutto il necessario per il pieno sviluppo e protezione, ma anche a preparare gradualmente il corpo della futura madre a un momento così eccitante, ma allo stesso tempo pericoloso della sua vita, per il parto.

Il nascituro riceve tutti i nutrienti necessari attraverso le arterie placentare. Dopo la sua nascita, anche la placenta si separa da loro, che è irto della scoperta del forte sanguinamento uterino di una donna, che minaccia la sicurezza della sua vita. Pertanto, a partire dal secondo trimestre di gravidanza, le norme dei principali indicatori del sangue della gestante iniziano a cambiare. In particolare, aumenta la produzione di sostanze dalle quali dipende la formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni, ovvero il sistema di coagulazione del sangue della donna entra in "prontezza al combattimento", garantendo la chiusura dei vasi sanguigni immediatamente dopo la separazione della placenta nel luogo di attacco.

L'essenza delle analisi principali

La norma di qualsiasi analisi è un indicatore mediato che deve essere in grado di correlarsi correttamente con i risultati ottenuti dal sangue del test. In questo caso, dovrebbero essere presi in considerazione tutti quei fattori naturali che possono influenzare naturalmente il risultato degli studi sulla coagulazione. Questi includono:

Puoi anche leggere:

  • Le donne, soprattutto durante le mestruazioni. Tutti gli indicatori possono essere ridotti. Durante la gravidanza, c'è una tendenza ad aumentare la coagulabilità;
  • L'assunzione di contraccettivi ormonali orali aiuta ad aumentare la coagulazione del sangue;
  • Ricezione di anticoagulanti e altri fluidificanti del sangue;
  • La disidratazione e l'esposizione alle alte temperature causano condizioni in cui è possibile superare il tasso di coagulazione;
  • Lesioni gravi, operazioni, trasfusioni di sangue e suoi componenti.

L'essenza e le capacità diagnostiche dei principali indicatori della coagulazione del sangue sono mostrate nella tabella.

Tasso di coagulazioneCosa significa
Conta piastrinicaRiflette il numero di cellule responsabili dell'innesco della coagulazione del sangue in violazione dell'integrità della parete vascolare.
Tempo di coagulazione secondo SukharevRiflette la capacità del sangue capillare di formare un coagulo quando viene posizionato in un capillare di vetro sottile con la sua inclinazione uniforme alternata in direzioni opposte. C'è un momento in cui il movimento del sangue è difficile e la formazione di un coagulo persistente.
Tempo di coagulazione di Lee WhiteL'analisi è condotta per analogia con il metodo di Sukharev. L'unica differenza è che il sangue venoso è necessario per questa analisi..
Tempo di trombinaMostra lo stato dell'ultima fase della coagulazione del sangue. Indica indirettamente la concentrazione di farmaci iniettati e fattori naturali dei sistemi di coagulazione e anticoagulante.
Durata dell'emorragia del ducaIndica la capacità del corpo di fermare la perdita di sangue. Il metodo è il più semplice di tutti noti. Viene controllato registrando il tempo impiegato dal sangue per interrompere la secrezione da una piccola ferita dopo una puntura della pelle delle dita.
Indice protrombinicoRiflette la capacità dei fattori di coagulazione plasmatica del sangue in esame di formare un coagulo quando vengono aggiunti ad essi fattori di coagulazione dei tessuti prodotti dalle piastrine. Misurato come percentuale dell'indicatore del tempo di protrombina (in secondi) del test rispetto al tempo di protrombina normale.
APTTVSi differenzia dall'indice di protrombina in quanto mostra solo l'attività dei fattori di coagulazione del plasma senza la partecipazione di piastrine.
fibrinogenoDeterminazione della concentrazione di una specifica proteina del sangue, che è responsabile del rafforzamento del coagulo di sangue.

I principali indicatori della coagulazione del sangue sono associati all'attività dei fattori plasmatici dei sistemi di coagulazione e anticoagulante

Cattivo trattamento della coagulazione

Dopo aver ricevuto i risultati dello studio, puoi iniziare a cercare soluzioni per migliorare la coagulazione del sangue. Tali raccomandazioni sono fornite solo dal medico curante e non dal vicino o dal primo utente di Internet contatore. Solo un professionista medico può confermare accuratamente le deviazioni dalla norma. Il fatto è che ci sono alcune sfumature. Ad esempio, durante la gravidanza, le mestruazioni, l'assunzione di farmaci ormonali, l'allattamento, alcuni indicatori possono cambiare e non essere normali. Lo stesso si osserva con l'uso di olio di pesce nei bambini e negli uomini..

La disidratazione, l'infezione e l'infiammazione hanno anche un effetto significativo sul risultato dei test. Pertanto, solo un medico, facendo riferimento a questi punti, indicherà se il trattamento è necessario o meno. Il trattamento del disturbo è specifico e non specifico. Quest'ultimo include l'esclusione dei motivi che provocano una cattiva coagulazione. I medici ripetono instancabilmente la necessità di un trattamento tempestivo delle malattie, della normalizzazione della dieta. Per la terapia, i medici prescrivono farmaci speciali, che devono essere assunti rigorosamente sotto la supervisione di uno specialista. Questi medicinali includono:

  • Per aumentare la proteina del fibrinogeno - L'acido contrario, aminocaproico e tranexamico viene somministrato per via endovenosa;
  • Vikasol, così come altri coagulanti, caratterizzato da un meccanismo d'azione indiretto;
  • Fibrine che i pazienti ricevono attraverso il sangue donato;
  • Se si osserva una scarsa coagulazione dopo aver consumato eparina o agenti antipiastrinici, viene prescritto il protamina solfato;
  • Vitamina K;
  • Con la malattia di Willendbrand, l'emofilia, il crioprecipitato, il plasma antiemofilo vengono iniettati in una vena;
  • I problemi piastrinici sono risolti con l'aiuto del farmaco Oprelvekin e con l'idrossiurea.

Il trattamento deve essere integrato con una dieta speciale, che contribuirà a raggiungere il risultato desiderato più rapidamente. Quindi, il paziente dovrebbe aggiungere al suo menu prodotti che contengono grandi quantità di calcio, acido folico, aminoacidi e vicasol. Può essere ricotta, formaggio, kefir. Un ruolo importante nella fase di recupero è giocato dal consumo di carne, pesce, broccoli, spinaci, cipolle verdi, carote, cavoli bianchi, legumi e cereali. È bene aggiungere alla dieta arancia, rosa canina, mela cotogna, crespino, anguria, mora, ribes, mele, fragole, viburno, ciliegie.

Nella medicina tradizionale, per combattere questo problema, vengono preparati decotti e infusi dalle seguenti piante ed erbe:

Chokeberry, che oltre ad aumentare la coagulazione rafforza i vasi sanguigni

In presenza di ipotensione, dovrebbe essere usato con cautela, poiché influenza l'abbassamento della pressione sanguigna;
Pungente ortica e poligono, influenzano lo zucchero, riducendolo, aumentano anche l'emoglobina;
Achillea, che ha un effetto in espansione sui vasi sanguigni, arrestando il sanguinamento e riducendo l'infiammazione.

Sapere come aumentare la coagulazione del sangue o abbassarlo può evitare effetti negativi sulla salute.

È importante fare tutto in modo tempestivo.!

Decrittazione dei risultati del test

Le norme in qualsiasi analisi sono i valori medi di molti indicatori di persone sane. Per capire quale norma valuterà adeguatamente lo stato del corpo in un particolare tipo di analisi, vengono condotti studi statistici su larga scala.

Allo stesso tempo, vale la pena ricordare che gli indicatori medi sono piuttosto arbitrari, perché il modo di vivere delle persone può differire anche sotto l'influenza di fattori di natura non patologica - le norme individuali a volte vanno leggermente oltre i limiti dei risultati abituali.

Questo è un esempio di possibili deviazioni dalla norma. Durante l'analisi dei risultati ottenuti dell'emostasiogramma, lo specialista deve tenere conto di fattori specifici al fine di valutare correttamente le caratteristiche del corpo, identificare una possibile patologia e prescrivere un trattamento.

La capacità di coagulare il sangue viene determinata utilizzando metodi di ricerca di laboratorio, per i quali vengono utilizzati sia sangue capillare che venoso.

Una serie di analisi diverse può richiedere un tipo specifico di sangue, che consente di identificare le caratteristiche del decorso dell'emostasi in diverse fasi.

Vengono studiati metodi diagnostici per la coagulazione:

  • contenuto piastrinico nel volume ematico totale: stima il numero di cellule ematiche responsabili dell'attivazione dei processi di coagulazione;
  • contenuto di fibrinogeno: determina la concentrazione di una particolare proteina, che svolge un ruolo importante nel rafforzamento dei coaguli di sangue;
  • tempo di tromboplastina parziale attivato (APTT) - consente di identificare l'attività dei fattori plasmatici indipendentemente dall'attività piastrinica;
  • indice di protrombina (PTI) - valuta la capacità dei fattori ematici plasmatici di formare coaguli sotto l'influenza delle piastrine. Nel processo di analisi, viene rivelato il rapporto tra gli indicatori del tempo di protrombina (in secondi) e il tempo di protrombina ordinario;
  • tempo tromboso (TV);
  • Durata dell'emorragia del duca;
  • tempo di coagulazione: esplora la capacità del sangue di creare coaguli stabili.

Il sangue capillare viene utilizzato per determinare il livello di conta piastrinica. La conta piastrinica nelle donne e negli uomini adulti varia da 150 a 400 g / l, e nei bambini - nella regione di 150 - 350 g / l.

La quantità di fibrinogeno può essere rilevata usando sangue venoso. Negli adulti, le norme variano nella regione di 2-4 g / l e nei neonati gli indicatori sono leggermente più bassi e vanno da 1,25 a 3,0 g / l.

Per lo studio di APTT, il materiale è preso da una vena e le norme saranno le stesse per tutti, da 35 a 50 secondi. L'IPI del sangue capillare (dal dito) dovrebbe essere nella regione del 93 - 107% e venoso - 90 - 105%.

Per lo studio della TV, il sangue viene prelevato da una vena e le norme della TV vengono mantenute nell'intervallo da 12 a 20 secondi. Il sanguinamento capillare del duca non deve superare i quattro minuti.

Cosa influenza la coagulazione del sangue?

Per prevenire la formazione trombotica, è necessario sapere cosa influenza l'accelerazione e la decelerazione della coagulazione del sangue.

La riduzione della coagulazione del sangue è fatale principalmente a causa dell'emorragia interna. Nelle donne, possono mostrare una coagulazione ridotta durante il ciclo mestruale..

Ragioni che influenzano lo sviluppo di vari fenomeni patologici:

  1. Disfunzioni genetiche;
  2. Oncologia nelle fasi avanzate;
  3. Fluidificanti del sangue
  4. Mancanza di calcio e vitamina K;
  5. Cirrosi epatica.

Il corso del trattamento è prescritto da un ematologo. Se una cattiva coagulazione è causata dal trattamento farmacologico, è necessario escludere tutti i farmaci o sostituirli con altri più adatti che non causino complicazioni

A causa dell'aumentata coagulazione del sangue, si verificano trombosi di vene, vasi sanguigni e arterie. Le arterie ostruite possono causare la morte degli organi, la rottura del coagulo di sangue o l'intasamento delle arterie vitali o del cuore. Tutti questi possono essere fatali..

Segni di coagulazione rotta:

  • Infezione;
  • Immobilità;
  • Aterosclerosi;
  • Disidratazione.
  • Fattori genetici
  • Diabete;
  • Problema di peso;
  • Periodo di gravidanza;
  • Malattia autoimmune;
  • Situazioni stressanti;
  • Oncologia;
  • Ipertensione arteriosa.

Per ridurre la coagulazione del sangue alla norma richiesta, il medico prescrive anticoagulanti al paziente.

Il corso completo di ammissione è monitorato da uno specialista:

  • Viene prescritto un ciclo iniziale di eparina e, successivamente, il trattamento con aspirina. Una piccola dose di aspirina è attribuita a una malattia ereditaria fin dalla tenera età..
  • Prima dell'operazione, passano un test di coagulazione del sangue - questo viene fatto per escludere tutti i tipi di gravi complicazioni; Alle donne in gravidanza e ai pazienti con lamentele viene prescritto un esame del sangue per la diagnosi. Le persone anziane sono maggiormente colpite dall'aumento della coagulazione del sangue;
  • Se un esame del sangue ha rivelato una disfunzione della coagulazione, è necessario consultare il proprio medico per ottenere i test giusti per trovare la causa del disturbo..

Dove e come prendere?

I test di coagulazione possono essere effettuati in tutti i centri medici in cui sono disponibili attrezzature speciali per la coagulazione. Quando si visita uno dei centri medici, il paziente deve avere un rinvio dal medico curante.

Prima dell'analisi, il paziente deve prepararsi per la procedura come segue:

  • Non mangiare 8 ore (minimo) prima della donazione di sangue. Il periodo ideale è di 12 ore.
  • Prima dell'analisi, è vietato l'uso di bevande (tranne l'acqua normale). I medici raccomandano di bere un po 'd'acqua 10 minuti prima della procedura..
  • L'analisi dovrebbe essere presa al mattino.
  • 2 giorni prima dell'analisi è vietato mangiare cibi grassi e alcolici (anche birra).
  • Non fumare al mattino fino a donazione immediata di sangue.
  • Il giorno prima delle prove è vietato impegnarsi in una intensa attività fisica.
  • Durante il prelievo di sangue, il paziente deve essere in uno stato emotivo calmo.
  • Un cliente che ha le vertigini durante il processo di prelievo del sangue deve informare l'infermiera che sta eseguendo i test. Tale paziente prende una posizione sdraiata..

I punteggi dei test potrebbero non essere corretti se il cliente sta assumendo farmaci. Pertanto, prima di visitare la sala di trattamento, il paziente deve avvertire il medico di assumere farmaci.

Per la procedura, viene utilizzato uno dei due metodi: il metodo Lee-White o il metodo Sukharev. Nel primo caso, il sangue viene prelevato da una vena (nel gomito) in una quantità fino a 15 ml. Quando si utilizza la seconda tecnica, il campione viene prelevato dal dito.

In entrambi i casi, il processo di campionamento del sangue sarà il seguente:

La curva del gomito o del dito è pretrattata con tintura alcolica. Dopo che l'alcool si è asciugato, lo specialista fa una foratura. Le prime gocce non cadono in provette preparate.

Le boccette pre-preparate (due pezzi) devono contenere una piccola quantità di citrato di sodio. Solo la seconda provetta viene consegnata per esame. I risultati delle analisi possono essere raccolti in media dopo 2 giorni.

Perché la coagulazione è disturbata e quali sono le sue conseguenze

La norma di indicatori del sistema emostatico può essere superata per tali motivi patologici:

  1. Un aumento dei livelli piastrinici con la loro eccessiva produzione di midollo osseo;
  2. Malattie tossiche e settiche infettive;
  3. Qualsiasi intossicazione che si verifica sullo sfondo di una grave patologia degli organi interni;
  4. Malattia vascolare aterosclerotica comune;
  5. Anomalie congenite e genetiche di fattori del sistema anticoagulante;
  6. Valvole cardiache artificiali e protesi vascolari;
  7. Malattie autoimmuni;
  8. Patologia endocrina con disturbi metabolici nel corpo;
  9. Stasi del sangue nell'insufficienza cardiaca e inattività;
  10. La prima fase di DIC.

I tassi di analisi della coagulazione possono essere inferiori alla norma generalmente accettata. I seguenti motivi porteranno a questo:

  1. trombocitopenia;
  2. Emofilia e altri difetti ereditari dei fattori della coagulazione;
  3. Anemia emolitica;
  4. Leucemia;
  5. Insufficienza epatica scompensata nella cirrosi;
  6. Mancanza di calcio e vitamina K nel corpo;
  7. Sovradosaggio e trattamento con anticoagulanti (eparina, warfarin, preparati con acido acetilsalicilico);
  8. L'ultima fase di DIC.

Importante da ricordare! L'aumento della coagulazione del sangue è pericoloso a causa della formazione accelerata di coaguli di sangue nei vasi, che può causare trombosi delle arterie e delle vene degli organi interni, degli arti e del cervello. Una diminuzione della coagulabilità è irta di un aumentato rischio di sanguinamento massiccio e abbondante! Lo studio e la corretta interpretazione dei dati delle analisi della coagulazione del sangue ci consentono di determinare tutti i rischi relativi al potenziale di malattie vascolari, nonché di monitorare l'efficacia dei farmaci utilizzati per fluidificare il sangue e il loro dosaggio

Lo studio e la corretta interpretazione dei dati delle analisi della coagulazione del sangue ci consentono di determinare tutti i rischi relativi al potenziale di malattie vascolari, nonché di monitorare l'efficacia dei farmaci utilizzati per fluidificare il sangue e il loro dosaggio.

Diminuzione della coagulazione del sangue: cause di coagulazione bassa, malattia, trattamento

Cattiva coagulazione del sangue... Questa espressione viene utilizzata, implicando una diminuzione della capacità del sangue di formare un denso coagulo che copre la parete danneggiata di un vaso sanguigno. Una bassa coagulabilità del sangue è causata da una carenza di alcuni fattori del sistema di emocoagulazione o dal loro fallimento funzionale.

Una ridotta coagulazione del sangue può influire negativamente sulla salute e sulla vita di una persona anche con il minimo danno alla nave, se il suo calibro è abbastanza grande. Le cose vanno meglio con danni ai capillari e ai vasi sanguigni della microvascolatura, in questi casi la situazione potrebbe non essere così pericolosa.

A proposito, "i nostri fratelli minori" possono soffrire di coagulazione del sangue. Ad esempio, un disturbo simile è talvolta osservato in animali domestici utili come cani e cavalli..

Quando solo ragazzi?

La scarsa coagulabilità del sangue (ipocoagulazione) si manifestò in Tsarevich Alexei, figlio di Nicola II, per il quale la malattia fu chiamata "reale". In effetti, la malattia si chiama emofilia e il ragazzo ha sofferto di emofilia di tipo B a causa della carenza del fattore Natale (FIX). Ha ricevuto un tale "dono" da sua madre - Alexandra Fedorovna.

La coagulazione del sangue ereditaria è considerata una malattia abbastanza rara. Ad esempio, una specie come l'emofilia B riceve un bambino su 60.000 neonati. Tuttavia, l'emofilia A e B, così come la malattia di von Willebrand, occupano fino al 96% di tutte le condizioni patologiche dell'emostasi, manifestate in modo simile, solo il 4% delle rimanenti coagulopatie ereditarie.

In generale, la patologia associata a bassa coagulazione del sangue e chiamata emofilia, ha diversi tipi:

  • La variante classica è l'emofilia A, e questo tipo viene diagnosticato in circa l'85% di tutti gli "emofiliaci". La malattia si verifica a causa di una mutazione recessiva nel cromosoma X (una caratteristica legata al sesso), seguita da una carenza di globulina antiemofila o fattore VIII;
  • Un tipo meno comune è l'emofilia B, fino al 20% di tutte le specie (si è appena verificato con Tsarevich Alexei). La ragione della scarsa coagulazione del sangue è la stessa dell'emofilia A, un cambiamento patologico del gene responsabile della sintesi nel cromosoma X, a causa del quale si forma una carenza di fattore IX. Una caratteristica (e differenza dalla forma precedente) è che il sanguinamento con emofilia B non si verifica immediatamente, ma dopo un po 'di tempo (a volte abbastanza a lungo), mentre durano abbastanza a lungo.

Questi due tipi (A e B) si trovano solo negli uomini, poiché il gene è recessivo situato nel cromosoma sessuale X, quindi, nella genetica, questo fenomeno è definito come un tratto legato al pavimento. Come sapete, nei maschi esiste un solo cromosoma X (un insieme di cromosomi sessuali per gli uomini è XU, per le donne è XX), quindi, avendo ricevuto il cromosoma che trasporta un allele recessivo patologicamente alterato, il ragazzo acquisisce la malattia. Le ragazze hanno due cromosomi X, uno può portare questa patologia, ma sull'altro cromosoma c'è un allele dominante che sopprime un debole recessivo: una ragazza con piena salute rimarrà portatrice di una patologia che comporta una bassa coagulazione del sangue. Ecco perché l'emofilia nelle donne praticamente non si verifica o si verifica in casi eccezionali. In precedenza, tali ragazze (omozigoti recessivi) erano destinate a vivere fino alla prima mestruazione, ma ora è ipoteticamente possibile (con il supporto costante del fattore VIII o IX) vivere fino agli anni avanzati. Sfortunatamente, in assoluta dipendenza da farmaci che aumentano la coagulabilità del sangue. Sebbene gli emofiliaci maschi siano dipendenti... Ma un po 'diversi.

Non fa differenza: un uomo o una donna...

Oltre alle forme sopra della malattia, ci sono altre varietà:

  • L'emofilia C (deficit del fattore XI), che può colpire sia uomini che donne, perché in questo caso il tipo di eredità è diverso: non è legato al sesso, il gene è nell'autosoma (non il cromosoma sessuale), può essere recessivo e dominante;
  • L'emofilia D è la coagulopatia congenita più rara a causa della carenza del fattore Hageman (FXII). Il tipo di eredità è autosomica dominante, pertanto la malattia può ugualmente minacciare sia le persone che gli uomini.

Contrariamente ai tipi A e B, l'emofilia C si verifica più spesso senza alcun sintomo. Gli ematomi e il sanguinamento spontaneo con emofilia C sono rari, a meno che dopo gravi lesioni o interventi chirurgici (quindi viene fatta la diagnosi), quindi le persone spesso vivono e non conoscono la loro malattia se non hanno dovuto affrontare problemi di questo tipo nella vita.

L'emofilia D è anche meno pericolosa di A e B - non presenta sintomi evidenti, si manifesta con una ridotta coagulabilità del sangue, che può essere notata durante i test di laboratorio (allungamento del tempo di coagulazione del sangue). In genere, tali test sono prescritti prima di qualsiasi intervento chirurgico.

Tuttavia, le donne soffrono di più dell'emofilia D, poiché può essere difficile per loro avere un bambino - possono costantemente soffrire ripetuti aborti spontanei.

Chiamata pseudoemofilia, la malattia di von Willebrand rappresenta una patologia ereditaria autosomica dominante, che suggerisce una carenza di un fattore con lo stesso nome, che è coinvolta nell'adesione delle piastrine nel sangue - piastrine. Questa anomalia è caratterizzata dal verificarsi di sanguinamento spontaneo di volta in volta, che è di particolare durata, che è associato a una violazione della coagulazione del sangue in tre posizioni contemporaneamente (proteolisi e diminuzione del FVIII, vasodilatazione oltre ogni misura e aumento della permeabilità delle loro pareti). Nei pazienti che soffrono di questa malattia, viene chiaramente tracciata una violazione dell'emostasi piastrinica vascolare. La malattia di Von Willebrand ha diversi sottotipi.

Forme molto rare

Tuttavia, la patologia ereditaria non si limita a diverse forme di emofilia. Dalla nascita di un bambino, possono essere diagnosticate altre malattie simili ai sintomi e all'origine della malattia:

  • Anomalie congenite del fattore I (FI - fibrinogeno) dell'emostasi della coagulazione: afibrinogenemia, quando persino le tracce di FI non possono essere rilevate con metodi di laboratorio, ipofibrinogenemia, caratterizzata da una diminuzione della concentrazione di questa proteina, disfibronogenemia - il fibrinogeno è, tuttavia, le sue capacità funzionali lasciano molto a desiderare a causa dell'elevato numero di strutture strutturali difetti nella molecola di questa proteina;
  • Malattie ancora più rare causate da insufficienza di altri fattori: X - Malattia di Stuart-Prauer, II - ipoprotrombinemia, VII - ipoconvertemia, V - paraemofilia (malattia di Ouren).

Tutte queste anomalie genetiche hanno anche un tipo di eredità autosomica dominante (o recessiva) e, quindi, possono verificarsi ugualmente in individui sia di sesso femminile che maschile.

Figura: meccanismo di coagulazione del sangue e fattori coinvolti

Vitamina K per neonati

Tuttavia, a questo proposito, vorrei ricordare un'altra patologia che si manifesta molto rapidamente in un bambino immediatamente dopo la nascita e cancella i suoi sintomi ogni giorno della sua vita. Questa è una malattia emorragica dei neonati che si sviluppa con insufficienza di FII, FVII, FIX, FX, la cui sintesi dipende dalla vitamina K. In questi casi il ruolo del fegato non è escluso, poiché non ha ancora raggiunto la sua maturità funzionale nei neonati.

Immediatamente dopo la nascita, il livello dei suddetti fattori si avvicina a malapena al 50% e inizia immediatamente a precipitare, raggiungendo un minimo di 2-3 giorni di vita. Nel migliore dei casi, la malattia si manifesta con emorragia dalla ferita ombelicale ed ematuria (sangue nelle urine), nel peggiore dei casi - minaccia di gravi complicanze: sanguinamento grave, emorragia intracranica, sviluppo di shock ipovolemico.

Se la patologia viene rilevata in modo tempestivo e i medici riescono a evitare complicazioni, gradualmente aumenta la concentrazione di fattori nel sangue, anche se per qualche tempo, pari a diverse settimane, non raggiunge il loro livello nel sangue di un adulto.

Il trattamento è con vitamina K. A proposito, va notato che il latte di mucca è significativamente superiore al latte femminile in termini di contenuto di vitamina K. Viene inoltre aggiunto alle formule del latte destinate agli "artificiali", pertanto, nei bambini allattati al seno, è più probabile lo sviluppo dei sintomi della malattia.

Altre cause di cattiva coagulazione del sangue

Pertanto, le principali cause della coagulazione del sangue veramente scarsa sono considerate patologie ereditarie - una o un'altra forma di emofilia (ovviamente, principalmente A o B), malattia di von Willebrand o altre malattie congenite che programmano geneticamente l'insufficienza dei fattori del sistema di emocoagulazione.

Tuttavia, oltre alla malattia risultante da una mutazione genetica e dalla conseguente anomalia genomica, altre malattie portano ad una ridotta coagulazione del sangue, ad esempio:

  1. Patologia del fegato Come è noto nel parenchima di questo organo, vengono sintetizzati importanti fattori del sistema di emocoagulazione: protrombina e fibrinogeno;
  2. Carenza di vitamina K, che è anche coinvolta nella formazione dei suddetti fattori nel fegato;
  3. Anemia emolitica, accompagnata dalla distruzione dei globuli rossi (eritrociti) nel flusso sanguigno, che fa funzionare il midollo osseo (CM) in una modalità di emergenza - cerca di compensare la perdita, ma le cellule entrano nel sangue troppo giovani, incapaci di far fronte pienamente al loro funzionamento compiti. Inoltre, attivamente impegnato nella produzione di globuli rossi, il midollo osseo in qualche modo "dimentica" le piastrine che forniscono l'emostasi vascolare-piastrinica primaria;
  4. Reazioni allergiche e anafilattiche che causano un significativo apporto di istamina nel sangue e, aumentando la permeabilità delle pareti vascolari, aiutano a fluidificare il sangue;
  5. Porpora trombocitopenica;
  6. Patologia ematologica (leucemia), in cui il tessuto ematopoietico interessato dal processo maligno è privato della capacità di sintetizzare normalmente elementi sagomati;
  7. Carenza di un elemento così importante per l'organismo come il calcio, perché non solo contribuisce al normale funzionamento del cuore e rafforza le ossa, ma insieme ad altri fattori (fibrinogeno, protrombina) è direttamente correlato al processo di coagulazione del sangue;
  8. Sindrome DIC nella fase di ipocoagulazione;
  9. Acquisita la sindrome di von Willebrand, che può essere causata da collagenosi, lupus eritematoso sistemico (LES), amiloidosi, intossicazione associata all'ingestione di pesticidi nel corpo;
  10. Introduzione di trombolitici (plasmina, streptochinasi), dosi elevate di anticoagulanti (eparina) o uso a lungo termine di agenti antipiastrinici (farmaci del gruppo dell'acido acetilsalicilico).

Il sintomo principale è un aumento del sanguinamento

La differenziazione delle coagulopatie (ereditarie e acquisite) viene effettuata sulla base della storia familiare e personale del paziente, nonché sulla base di studi di laboratorio.

Di norma, una patologia congenita si manifesta con un aumento del sanguinamento, senza attendere lo stato adulto di una persona. Un bambino che ha ricevuto emofilia dalla madre ha ematomi ed emorragie precoci nei muscoli e nelle articolazioni, che spesso durante l'infanzia viola la funzione del sistema muscolo-scheletrico e forma una disabilità. In caso di malattia di von Willebrand, il sanguinamento è particolarmente lungo nel tempo e ciò è confermato da test di laboratorio (la durata dell'emorragia aumenta, sotto l'influenza della ristomicina, l'aggregazione piastrinica è disturbata).

segni di ridotta coagulabilità del sangue, tra cui per motivi ereditari

La scarsa coagulazione del sangue si manifesta più spesso:

  • La formazione di lividi, che si verificano spesso da soli ("da zero") o dopo microtraumi, sono abbastanza insignificanti;
  • Epistassi, sanguinamento gengivale o sanguinamento da piccoli graffi, per non parlare dei tagli;
  • Un'eruzione cutanea di diversa natura;
  • In altri casi (emofilia, ad esempio) - ematomi di grandi dimensioni e sanguinamento mal smesso.

Il lettore probabilmente ha già capito che una bassa coagulabilità del sangue può essere molto pericolosa per la vita, quindi un paziente che soffre di tale patologia deve essere seguito da un medico e dal suo intervento immediato, se le circostanze lo richiedono.

La felicità della maternità è in discussione

In tutti i casi, la scarsa coagulabilità del sangue minaccia di sanguinamento, che può sfuggire di mano in qualsiasi momento, ma questa patologia è particolarmente pericolosa durante la gravidanza, quando il corpo, in preparazione al parto, cerca di "prevedere" tutto e portare tutte le emostasi in perfetto ordine (evitare e sanguinamento e trombosi). La probabilità di fare senza complicazioni di questo tipo è elevata nelle donne che non hanno una patologia ereditaria di emostasi e malattie acquisite elencate sopra, in cui vi è una ridotta coagulazione del sangue. Sfortunatamente, i desideri non coincidono sempre con la realtà..

Avendo scoperto un problema nel sistema di coagulazione del sangue con una donna incinta, l'ostetrico-ginecologo lo assegna a un gruppo ad alto rischio e successivamente risolve i problemi insieme ad altri specialisti (ematologo, terapista, reumatologo, allergologo). In casi particolarmente gravi (leucemia acuta, anemia emolitica), il medico avverte la donna di future complicazioni e suggerisce di interrompere la gravidanza per motivi medici.

Nel frattempo, le coppie che desiderano avere un bambino sano non devono aspettare una gravidanza non pianificata, un evento del genere dovrebbe essere preparato in anticipo e con tutta serietà. Ad esempio, una donna dovrebbe massimizzare il suo fegato se l'organo non è completamente sano, trattare altre malattie croniche, se possibile, affrontare lo stato allergico.

Una storia familiare di emofilia sembra essere molto importante: la presenza di una tale malattia nella famiglia della madre o del padre richiede una consultazione obbligatoria e la conclusione di un genetista.

Naturalmente, ogni variante specifica della patologia richiede una considerazione separata e un approccio speciale, quindi è quasi impossibile dare raccomandazioni per tutte le occasioni. Tuttavia, le donne con un peso di ereditarietà e una storia di speranze di avere un bambino sano in sicurezza dovrebbero ricordare che durante la gravidanza, molte malattie latenti e asintomatiche possono improvvisamente esprimersi nel peggior modo possibile, quindi devi ascoltare i consigli del medico e monitorare costantemente la tua salute.

In conclusione di questa sezione, vorrei fornire una tabella dei valori normali degli indicatori individuali (più significativi) durante la gravidanza:

Indicatore di coagulazione di laboratorioNorma durante la gravidanza
APTT (tempo di tromboplastina parziale attivato)17-20 secondi
piastrine150-380 x 10 9 / l
TV (tempo di trombina)18-25 secondi
Protrombina (test rapido)78 - 148%
fibrinogenoFino a 6,0 g / l
AT III (antitrombina III) - inibitore della coagulazione, durante la gravidanza tende a diminuire115 - 70%
Lupus anticoagulante- (negativo)
D-dimero33 - 726 ng / ml

Trattamento

Il trattamento ospedaliero di pazienti affetti da emofilia e altre forme congenite di coagulazione del sangue viene effettuato in cliniche o dipartimenti specializzati. Stando a casa, i pazienti sono sotto la supervisione di un medico che si occupa dell'emostasi.

I principi del trattamento di tutte le forme di emofilia, malattia di von Willebrand e altre condizioni patologiche ereditarie dovute a scarsa coagulazione del sangue sono identici in quasi tutti i casi - terapia sostitutiva (somministrazione di un fattore mancante concentrato, crioprecipitato e plasma appena congelato), tuttavia, ci sono alcune sfumature nel trattamento di queste malattie, ad esempio, con l'emofilia B, il crioprecipitato e il concentrato FVIII non danno l'effetto atteso, quindi la speranza principale cade sulla versione commerciale del concentrato di fattore IX. Sfortunatamente, i virus dell'epatite possono trasportare forme commerciali di concentrato antiemofilico A e B, quindi i pazienti spesso soffrono di malattie del fegato (specialmente quelle che sono state trattate per molti anni).

I farmaci della coagulazione del sangue per le coagulopatie ereditarie, ad esempio l'acido tranexamico (un inibitore della fibrinolisi) e gli emostatici svolgono un ruolo ausiliario.

I farmaci che aumentano la coagulabilità del sangue (emostatici) e prescritti a pazienti con problemi sia congeniti che acquisiti del sistema emostatico includono:

  1. Medicinali che stimolano la formazione di fibrina trombi (coagulanti) di azione diretta (fibrinogeno, trombina) e indiretta (fitomenadione, vikasol);
  2. Inibitori della fibrinolisi di origine animale (kontrikal, gordoks) e ottenuti sinteticamente (amben, tranexam, acido aminocaproico);
  3. Mezzi che stimolano l'aggregazione delle piastrine nel sangue (cloruro di calcio, ezelin);
  4. Farmaci che riducono la permeabilità delle pareti vascolari: sinteticamente ottenuti - etamsilato, adroxon, prodotti vitaminici - ascorutina, quercetina, nonché prodotti a base di erbe ottenuti da ortica, arnica, achillea e altre erbe medicinali.

Va notato che le persone con emofilia A o B non ricevono iniezioni intramuscolari (per evitare la formazione di grandi ematomi) - i farmaci vengono somministrati per via endovenosa, perforando solo le vene superficiali (altri sono molto pericolosi!), Vengono somministrati come compresse o usati localmente (collagene emostatico spugna, spugna (della stessa azione) con ambene, ecc.).

Rimedi e cibo popolari

Naturalmente, i rimedi popolari non possono curare una grave patologia del sistema di emocoagulazione, tuttavia, con una ridotta coagulazione del sangue a causa di un'altra malattia, possono scendere come trattamento ausiliario, perché per molti secoli le persone hanno usato: varie erbe, corteccia di piante legnose (quercia), bacche (viburno) per fermare emorragia.

Anche i medici raccomandano di usare varie erbe per tali scopi: achillea, ortica, emorragia, erba di San Giovanni. Sono venduti in farmacia e possono essere trovati in boschi e prati..

Si consiglia alle persone che soffrono di cattiva coagulazione del sangue di prestare attenzione alla dieta, poiché una serie di prodotti alimentari può anche aiutare il trattamento o, al contrario, provocare sanguinamento.

Con una ridotta coagulabilità del sangue, il paziente dovrebbe dare la preferenza a prodotti come il grano saraceno, un'insalata di ortica o cavolo condita con prezzemolo, aneto e spinaci. Nessuno vieta di coccolarvi con banane, succo di mirtillo rosso, noci.

Tuttavia, in ogni caso, solo una persona sana può sperare in rimedi popolari se, ad esempio, camminava e si grattava leggermente una gamba. Certo, puoi raccogliere una foglia di bardana, attaccarla e solo la sera ricordare l'infortunio. Per quanto riguarda le persone che soffrono della patologia dell'emostasi, quindi non possono fare a meno di un medico. Il minimo trauma è la ragione per cercare assistenza medica.

E 'Importante Essere Consapevoli Di Vasculite