Quando viene eseguito un esame del sangue INR

Nello studio della coagulazione del sangue, un indicatore importante è la norma dell'INR, il rapporto internazionale normalizzato. L'indicatore consente di misurare la velocità di sedimentazione delle cellule del sangue e la formazione di coaguli. Il marker è sotto la costante supervisione dei medici in caso di terapia speciale, che mira a prevenire i coaguli di sangue.

Coagulazione del sangue - una reazione protettiva del corpo

Indicazioni per l'analisi

Viene prescritto un test INR per valutare la coagulazione del sangue quando è necessario determinare la causa di sanguinamento grave o, al contrario, un aumento del livello di coaguli di sangue.

Le principali indicazioni per tale esame del sangue sono:

  • monitoraggio del trattamento con anticoagulanti diretti (fluidificanti del sangue);
  • gravi cambiamenti patologici nel fegato - cirrosi, epatite;
  • terapia con farmaci antitrombotici indiretti;
  • patologie cardiache e vascolari - di grande importanza sono i risultati dell'analisi per fibrillazione atriale (fibrillazione atriale), ischemia, ictus;
  • gravidanza;
  • preeclampsia.

Utilizzando questo metodo di analisi del sangue, i medici possono rilevare tempestivamente anomalie nelle condizioni del paziente e prescrivere un trattamento correttivo. E nel caso di uso costante del farmaco Warfarin o di altri anticoagulanti, in base al livello INR, viene selezionata la giusta dose del farmaco.

Cosa serve

Sembrerebbe, perché eseguire calcoli così complessi quando ci sono effettivi indicatori di coagulabilità del sangue. Il fatto è che non tutto è così semplice. Le caratteristiche sono:

  1. L'INR è un indicatore puramente per valutare l'efficacia e la correttezza del trattamento con anticoagulanti di un tipo di azione indiretta (warfarin, syncumar, warfarex). La particolarità della loro azione è che influenzano solo alcuni fattori della coagulazione. Nessuno dei metodi può mostrare così accuratamente le condizioni di questo particolare legame nel sistema di coagulazione del sangue;
  2. Diversi gradi di purificazione e sensibilità della tromboplastina utilizzata dai laboratori;
  3. Dosi standardizzate di anticoagulanti indiretti per alcuni tipi di malattie trombotiche in tutto il mondo.

Cosa alla fine dà questo? Gli esperti ottengono un vero indicatore della coagulazione del plasma sanguigno. In questo caso, sono esclusi eventuali errori, influenze esterne e collegamenti di emostasi che possono influire sul suo valore.

Ovunque lo studio sia stato condotto, l'indicatore ottenuto sarebbe identico e sarebbe ugualmente considerato in qualsiasi istituzione medica nel mondo. Pertanto, è possibile selezionare la dose necessaria di anticoagulanti e il trattamento di controllo.


La ricerca INR richiede sangue da una vena

Dove donare il sangue a INR?

È possibile determinare con precisione il livello di coagulabilità del sangue valutando la protrombina secondo Quick e INR, pertanto, quando si sceglie un istituto medico, questo dovrebbe essere preso in considerazione.

La donazione di sangue può essere effettuata in un laboratorio privato (a pagamento) o in una clinica regolare, se il livello di qualifica degli specialisti e la disponibilità delle attrezzature lo consentono.

Dispositivo per l'autoanalisi dell'INR

È del tutto possibile condurre uno studio a casa, ma per questo è necessario acquistare un dispositivo speciale: un coagulometro espresso. Questa opzione è più adatta per le persone che assumono costantemente farmaci per ridurre la coagulazione del sangue. Se è necessaria un'analisi unica, è meglio contattare il laboratorio.

Perché la definizione di INR è così importante?

Il corpo umano ha la capacità di autodifesa e di autoguarigione. Uno dei dispositivi che forniscono queste funzionalità è il sistema di emostasi, che supporta la viscosità del sangue necessaria per eseguire le funzioni assegnate..

Cioè, controlla il processo di coagulazione, ovvero, quando si verifica sanguinamento, viene lanciata una catena di reazioni chimiche volte a creare coaguli di sangue. Quest'ultimo blocca l'uscita del sangue - "chiudere i fori" nei vasi, a seguito del quale si interrompe l'emorragia.

In precedenza, solo il tempo di protrombina (PTV) veniva controllato per la coagulazione. Questo indicatore indica il valore del periodo di tempo in cui si formano i filamenti di fibrina (proteine ​​ad alto peso molecolare), formando un coagulo di sangue che interrompe il sanguinamento. È stata inoltre condotta un'analisi sull'IPT (indice protrombinico), uno dei derivati ​​del PTV.

Allo stesso tempo, varie tromboplastine (di diversi produttori), reagenti che innescano specificamente il processo di coagulazione, sono state utilizzate in vari laboratori per eseguire questo esame del sangue. Ciò ha spesso portato a valori diversi ottenuti, il che ha allarmato sia i medici che i pazienti stessi.

Al fine di evitare tali incoerenze, mostrando risultati diversi in diversi laboratori e non essere legati agli standard adottati in ciascun particolare, è stato introdotto un indicatore INR. Non può essere inequivocabilmente chiamato analisi, poiché in sostanza si tratta di un normale calcolo matematico che utilizza una formula standardizzata.

Riferimento! Il test INR è stato approvato nel 1983 da due comitati internazionali - sulla standardizzazione in ematologia e su emostasi e trombosi.

Il parametro descritto viene calcolato secondo una formula appositamente sviluppata, incluso il PTV dell'esame e il corrispondente coefficiente MIC, che indica l'indice internazionale di sensibilità alla tromboplastina. Secondo le raccomandazioni dell'OMS, il produttore dovrebbe determinare la MIC per ciascuna serie di reagenti, facendo un confronto con un indice di riferimento generalmente riconosciuto.


Formula per il calcolo dell'INR

L'uso di INR offre l'opportunità di confrontare i risultati degli studi effettuati in diversi laboratori e in momenti diversi senza timore per le condizioni e la vita dei pazienti. Questo è il rapporto standard utilizzato dai medici in tutti i paesi..

Pertanto, è il risultato del calcolo dell'INR che è indispensabile per selezionare e prescrivere il dosaggio dei farmaci anticoagulanti, la trasfusione di plasma e i suoi componenti, nonché altri mezzi. Inoltre, tale studio è necessario per determinare le tattiche di ulteriore trattamento di pazienti con malattie del sistema emostatico.

Preparazione all'analisi

L'affidabilità dei risultati della ricerca su INR è sempre accurata, l'importante è prepararsi adeguatamente alla consegna di materiale biologico.

  1. L'ultimo pasto dovrebbe essere 7-8 ore prima della procedura, poiché il biomateriale viene assunto a stomaco vuoto.
  2. Il giorno prima della manipolazione, non sovraccaricare il corpo con uno sforzo fisico intenso, evitare lo stress e il sovraccarico emotivo.
  3. Non eseguire manipolazioni mediche - escludere contagocce, iniezioni - 48-72 ore prima della procedura.

Quando si assumono anticoagulanti su base continuativa, si raccomanda di bere una dose giornaliera 10-12 ore prima dello studio.

Quando è necessaria l'analisi e cosa mostra?

Un'analisi INR è prescritta nei seguenti casi:

  • durante il trattamento di malattie cardiovascolari e patologia della coagulazione,
  • prima dell'intervento chirurgico (una controindicazione è un indicatore inferiore a 0,85 e superiore a 1, 25),
  • diagnosi di sindrome antifosfolipidica,
  • prevenzione del tromboembolia (il valore normale è compreso nell'intervallo 2-3),
  • durante la gravidanza (l'indicatore dovrebbe variare tra 0,8-1,25),
  • con infarto del miocardio, difetti cardiaci, trombosi venosa e dopo l'intervento chirurgico (INR nell'analisi del sangue dovrebbe essere 2-3),
  • nella diagnosi della cirrosi,
  • in presenza di cancro,
  • con vene varicose,
  • con varie malattie del tratto gastrointestinale, che sono accompagnate da un test positivo per "sangue nascosto" nelle feci.

Inoltre, la donazione di sangue è necessaria per: sanguinamento, comparsa di ematomi, presenza di sangue nelle urine e nelle feci, sigilli senza causa nei tessuti.

L'analisi per le persone che assumono regolarmente anticoagulanti indiretti dovrebbe essere eseguita ogni 2 settimane. In alcuni casi, la frequenza degli studi può aumentare. Dipende dalla durata della terapia e dalle condizioni del paziente. La tecnica di analisi è identica ad altri metodi di campionamento del sangue. L'analisi deve essere eseguita a stomaco vuoto, il sangue viene prelevato da una vena periferica.

I risultati degli studi forniscono informazioni su:

  • l'efficacia del trattamento anticoagulante,
  • condizioni epatiche, livello di produzione di vitamina K, funzionamento dell'apparato digerente,
  • la probabilità di sviluppare complicanze cardiovascolari,
  • la probabilità di coaguli di sangue nel corpo.

Come è il test per INR?

Un esame del sangue o un coagulogramma per valutare lo stato dell'omeostasi si svolgono in più fasi.

  1. Il materiale biologico viene prelevato dalla vena del gomito.
  2. Il sangue ricevuto viene posto in una provetta di vetro e diluito con conservante - citrato..
  3. Le cellule del sangue sedimentate sono separate dal plasma. La funzione del citrato in questa fase è quella di legare gli ioni calcio e prevenire la formazione di coaguli.
  4. PTI è calcolato. Usando la tromboplastina, neutralizzano l'azione del conservante e osservano il tasso di coagulazione del plasma già puro.
  5. Matematicamente, viene calcolato il rapporto internazionale normalizzato.

Il tempo di studio è di 2-3 ore. I risultati possono essere ottenuti la sera o il giorno successivo..

Come misurare

Esiste un farmaco speciale per il controllo della coagulabilità del sangue: un coagulometro. È adatto per laboratorio e uso domestico..

Una sostanza viene applicata su una striscia reattiva speciale che mostra la reazione del sangue del paziente. Sotto l'influenza della composizione chimica del tester, il sangue si coagula e sul display del dispositivo è possibile vedere il risultato.

Il processo di campionamento e determinazione non è complicato. Per ottenere i risultati, è sufficiente prelevare una goccia di sangue dal dito. Il dispositivo lo elabora e, dopo un minuto, fornisce un indicatore INR, anche durante l'assunzione di Warfarin.

In laboratorio

Prima dell'analisi in laboratorio, l'assunzione giornaliera estrema di anticoagulanti deve essere effettuata in 16-17 ore. Il prelievo di sangue per la ricerca viene effettuato da una vena periferica.

L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto, non prima di 8 ore dopo un pasto. In questo caso, al paziente è proibito morire di fame per più di 14 ore. Quando si analizza INR e si assume Warfarin, è necessaria una dieta per 2 giorni prima dell'inizio dello studio.

Il plasma è separato dal biomateriale ottenuto. Quindi in una provetta viene miscelato con un conservante, che impedisce la coagulazione del sangue. Il calcio viene aggiunto ad esso, che neutralizza il conservante..

A questo punto, viene stimato il tempo di coagulazione del plasma - il tempo tromboso. Dopo tutti i test, l'accuratezza dei risultati INR con la terapia con Warfarin è del 98%.

I moderni laboratori spesso interpretano i risultati di Quick..

Nel trattamento degli anticoagulanti indiretti, lo studio viene eseguito 2-3 volte a settimana. Questo aiuta a determinare una misura affidabile di PV..

A casa

L'auto-monitoraggio della coagulazione del sangue consente di determinare gli indicatori a casa. Questo è conveniente per i pazienti che hanno appena iniziato la terapia ambulatoriale ambulatoriale..

Usando l'apparato, una goccia di sangue deve essere gocciolata su una striscia reattiva e il risultato valutato. I risultati del controllo INR sono affidabili e tutte le fluttuazioni vengono riflesse accuratamente. I dati devono essere inseriti nel diario di osservazione e mostrati al medico curante alla successiva visita di controllo.

Norma di INR e interpretazione dei risultati

I valori normali nelle persone sane che non assumono anticoagulanti differiscono dai valori accettabili dei pazienti che usano regolarmente farmaci antitrombotici. Valori leggermente diversi, durante la gravidanza e anche a volte ci sono differenze di età.

Tabella "Norma INR per diverse categorie di persone"

Norma in una persona sanaValori di riferimento per le persone che assumono anticoagulanti
In un adultoNei bambiniDurante la gravidanzaDroghe ad azione direttaMedicina indiretta
Da 0,8 a 1,2Da 0,8 a 1,16Da 0,8 a 1,3Da 2,0 a 3,0Da 2,5 a 3,5

Le deviazioni di INR nel coagulogramma nella direzione di abbassamento o aumento indicano lo sviluppo di deviazioni negative nel corpo del paziente.

Quando la norma INR nelle donne è diversa dagli uomini?

I valori normali di INR nelle donne possono differire da quelli negli uomini se lo sfondo ormonale di una donna subisce un cambiamento. Questo succede in 2 casi:

  • durante la gravidanza;
  • quando si assumono contraccettivi a base ormonale.

In tali situazioni, i valori possono superare notevolmente i limiti di riferimento. Se c'è un aumento costante, c'è bisogno di una terapia speciale.

Ragioni per deviazioni dalla norma

Un aumento o una riduzione del rapporto internazionale normalizzato indica lo sviluppo di condizioni patologiche nel corpo.

Tabella "Cause di deviazioni dalla norma"

Riduzione delle prestazioniAumento dell'antitrombina
Effetto negativo sulla coagulabilità del sangue di diuretici, farmaci contraccettivi
ematocrito
Aumento della viscosità del sangue
Dose erroneamente selezionata di anticoagulanti (in caso di assunzione regolare di tali farmaci)
Aumenta i valoriCarenza di vitamina K nel corpo
Malattia del fegato
Disturbi del normale assorbimento di grasso nell'intestino
Anomalie genetiche nell'emostasi
La reazione negativa del corpo agli anticoagulanti indiretti

Intervallo di valori INR a seconda della dose di warfarin
Indipendentemente dal fatto che gli indicatori siano più alti del normale o più bassi, è obbligatoria una visita dal medico. Un livello elevato di INR è pericoloso per sanguinamento esterno e interno e un livello basso per complicanze tromboemboliche.

Quale medico risolve il problema dell'INR basso e alto

La selezione del dosaggio di Warfarin e l'intero periodo di trattamento e ripristino del sistema circolatorio viene eseguita da un cardiologo. Il medico curante monitorerà i risultati dei test e pianificherà un test. A seconda dei cambiamenti nel plasma sanguigno, possono essere riassegnati i dosaggi dei farmaci necessari.

Un cardiologo può anche modificare la frequenza di un esame del sangue INR, in base alle ultime indicazioni. Con scarsi risultati, verranno prescritti esami del plasma sanguigno più spesso (1 volta a settimana). In futuro, con il miglioramento e la normalizzazione della circolazione sanguigna nei vasi, l'analisi può essere eseguita già 1 volta in 15 giorni e fino a 1 mese.

Cosa succederà se non combatti la violazione

Se la misurazione ha mostrato che il livello di INR si discosta dalla norma, il paziente ha bisogno di una correzione immediata del dosaggio dei farmaci, un cambiamento nella dieta, altrimenti appariranno deviazioni:

  • la formazione di coaguli di sangue patogeni nei vasi sanguigni;
  • embolia polmonare;
  • progressione della malattia del fegato;
  • disfunzione intestinale.

Se il valore dell'indice è superiore a 5, esiste il rischio di sviluppare emorragie interne ed esterne, che non possono essere arrestate senza un aiuto professionale. Quando l'indicatore è vicino a un valore critico, è necessario un ricovero urgente.

Se una persona non soffre di malattie croniche, non è necessaria un'analisi INR. Ma gli esperti consigliano di sottoporsi a uno studio ogni 1,5-2 anni.

Tale misura preventiva aiuterà a identificare la presenza di alcune patologie e ne impedirà la progressione, preservando la salute del paziente e contribuendo a evitare complicazioni indesiderate..

Come evidenziato dall'aumento?

Un aumento dell'INR indica una predisposizione al sanguinamento e il medico decide di ridurre il dosaggio degli anticoagulanti. Con valori più bassi di questo test, il paziente aumenta il rischio di coaguli di sangue.
Quando decodificano l'INR in un esame del sangue per adulti, fanno affidamento su determinate norme.

La modifica dei valori di INR nelle persone che non hanno assunto droghe allo scopo di fluidificare il sangue indica tutti i tipi di disturbi patologici nel corpo. Un aumento dell'INR più di uno indica un possibile sviluppo di tali patologie:

  • La presenza di patologie congenite del sistema di coagulazione.
  • Carenza di vitamina K nel corpo umano.
  • La comparsa di patologie epatiche.
  • Assorbimento di grasso intestinale compromesso.
  • Effetto collaterale dei farmaci anti-gotta e, inoltre, alcuni antibiotici, anabolizzanti e steroidi.

Prima di tutto, tale ipocoagulazione è estremamente pericolosa per l'insorgenza di sanguinamento interno ed esterno. Gli indicatori INR sono fondamentali quando si decodifica un esame del sangue di oltre 6 unità. Particolarmente pericolosi sono tali salti in presenza di ipertensione, lesioni infiammatorie o ulcerative del sistema digestivo.

Metodi diagnostici per la coagulazione del sangue

Per comprendere gli indicatori di un esame del sangue per INR, è necessario sapere come funzionano i sistemi di coagulazione del sangue e anticoagulanti. Il primo meccanismo impedisce lo sviluppo di un'eccessiva perdita di sangue da una ferita, emorragie nella cavità del corpo e negli organi interni. Il secondo meccanismo non consente al sangue di coagulare troppo attivamente, impedendo così ai coaguli di sangue di bloccare i vasi sanguigni.
Il sistema di coagulazione, o emostasi, è diviso in due tipi: coagulazione e vascolare. L'emostasi vascolare è inclusa nel lavoro rapidamente, immediatamente dopo la violazione dell'integrità della parete vascolare. È fornito dal lavoro delle cellule del sangue - piastrine. Ma la coagulazione vascolare da sola non può fermare completamente il sanguinamento..

Il prossimo è l'emostasi della coagulazione. Questo meccanismo esiste a causa del funzionamento di proteine ​​speciali - fattori di coagulazione. Sono sintetizzati dalle cellule del fegato. Pertanto, con le sue malattie (epatite, cirrosi) si verifica un sanguinamento eccessivo. Solo il lavoro di queste proteine ​​può garantire l'arresto finale del sanguinamento.

Il modo principale per controllare le condizioni del flusso sanguigno è un coagulogramma. Uno dei suoi indicatori più significativi è il livello di protrombina, o fattore II della coagulazione. È prodotto nel fegato sotto l'influenza della vitamina K..

I livelli di protrombina nel sangue non possono essere calcolati direttamente. La sua quantità viene calcolata indirettamente attraverso i seguenti indicatori del coagulogramma:

  • tempo di protrombina;
  • indice di protrombina;
  • Livello di protrombina rapida
  • INR.

L'indice protrombinico e l'INR sono maggiormente utilizzati nella medicina moderna, poiché sono i più informativi.

Separatamente, vale anche la pena evidenziare malattie e condizioni patologiche in cui non è necessario un esame del sangue per INR, ma in alcuni casi il medico può prescriverlo. Tra loro:

  • malattie infettive prolungate;
  • un forte cambiamento nello stile di vita;
  • cambiamento nella dieta;
  • cambiamento climatico;
  • la comparsa di sangue nelle urine;
  • sanguinamento mestruale prolungato nelle donne;
  • frequenti epistassi;
  • contusioni e contusioni senza causa;
  • impurità del sangue nelle feci;
  • costante comparsa di sangue quando ti lavi i denti;
  • sanguinamento prolungato con lievi lesioni;
  • l'aspetto periodico di gonfiore, dolore e arrossamento delle articolazioni, che può essere associato all'accumulo di sangue in esse.

Quali indicatori INR sono considerati normali

Molti farmaci, alimenti e persino malattie concomitanti influenzano l'efficacia di Warfarin e quindi alterano l'INR. Pertanto, si dovrebbe prestare particolare attenzione a questo indicatore e consultare il proprio cardiologo in questi casi:

  • il paziente cambia drasticamente le abitudini alimentari, in particolare, inizia a consumare molte verdure a foglia;
  • il paziente utilizza contemporaneamente integratori alimentari;
  • una persona prende altri farmaci, incluso OTC.

Medicinali che riducono l'attività anticoagulante di Warfarin:

  • molti antibiotici;
  • Amiodarone, Diltiazem e Anaprilin (farmaci cardiaci);
  • statine, ad esempio simvastatina;
  • antidolorifici come Tramadol o Celecoxib;
  • antidepressivi, in particolare citalopram e sertralina;
  • farmaci antiepilettici, tra cui carbamazepina.

INR è monitorato solo con Warfarin. Questo medicinale è prescritto per alcune patologie cardiache. Allo stesso tempo, il suo livello normale differisce:

  • Fibrillazione atriale (fibrillazione atriale): INR nell'intervallo 2,0-3,0;
  • tromboembolia venosa, trombosi venosa profonda: INR nell'intervallo 2,0-3,0;
  • valvola cardiaca protesica: INR nell'intervallo 2,0-3,5, a seconda del tipo di valvola e della presenza di ulteriori fattori di rischio (ipertensione, diabete e altri).

Ora sono stati sviluppati alcuni farmaci che sono simili in azione a Warfarin, ma non hanno bisogno del controllo INR:

  • Apixaban (Elikvis), che viene utilizzato per la fibrillazione atriale, dopo artroplastica di grandi articolazioni, nonché tromboembolia venosa;
  • Rivaroxaban (Xarelto), usato dopo la sindrome coronarica acuta e l'infarto del miocardio.

Lo svantaggio di questi farmaci è il loro costo elevato..

Deviazioni MHO dalla norma

Tasso aumentato

Un aumento dell'INR indica:

  • malattia del fegato
  • carenza di vitamina K;
  • insufficienze digestive (destabilizzazione del trasporto della bile, assorbimento dei grassi);
  • patologie congenite del sistema di coagulazione del sangue;
  • malattia emorragica;
  • effetti collaterali dopo l'assunzione di antibiotici, complessi ormonali, steroidi anabolizzanti;
  • la presenza di sanguinamento;
  • esacerbazioni di ipertensione;
  • policitemia;
  • preinfarto o infarto;
  • oncologia progressiva;
  • la necessità di modificare il dosaggio di "Warfarin", altri farmaci che contribuiscono al diradamento del sangue.

In caso di INR superiore al valore di 6, sono necessarie misure terapeutiche urgenti a causa dell'elevato rischio di sanguinamento.

INR abbassato

Una riduzione dell'INR può essere dovuta a:

  • l'uso di alcuni farmaci per sottospecie (glucocorticoidi, diuretici, contraccettivi, anticonvulsivanti);
  • aumento del livello di antitrombina (III);
  • un cambiamento nell'ematocrito;
  • trombosi venosa, complicanze tromboemboliche;
  • conseguenze del parto, operazioni, lesioni traumatiche;
  • grave compromissione del funzionamento del sistema immunitario;
  • eccesso di vitamina K nel corpo;
  • malattie del cancro
  • DIC;
  • prelievo di sangue da un catetere installato in una vena centrale;
  • riempimento insufficiente della provetta con biomateriale o insufficiente miscelazione completa del sangue con un anticoagulante, immissione nel liquido biologico di sostanze aggiuntive che distorcono i risultati;
  • violazione delle condizioni (durata, temperatura) della conservazione del plasma.

Se il valore INR calcolato è inferiore a 0,5, il paziente necessita di cure mediche, poiché quando il livello di coagulazione del sangue aumenta a valori critici, i coaguli di sangue possono provocare disturbi circolatori irreversibili.

Se il valore INR viene aumentato o diminuito, sono necessari esami ripetuti per eliminare il fattore di errore di laboratorio.

Puoi condividere la tua opinione sull'articolo usando il modulo qui sotto. Stiamo aspettando i tuoi commenti.

Caratteristiche del trattamento

Eventuali differenze rispetto agli indicatori di cui sopra rappresentano un grave pericolo per la salute del paziente, pertanto devono essere adeguate dal medico individualmente. Dopo una diagnosi approfondita, il medico sceglie farmaci che possono aumentare o diminuire la coagulazione del sangue. È molto importante non acquistare farmaci da soli e non utilizzare ricette prescritte dai tuoi amici con una diagnosi simile. Quei farmaci adatti a loro possono farti del male in modo significativo..

Quali esami del sangue ci sono? 1519

È possibile correggere gli indicatori INR normalizzando l'alimentazione. Con un aumento dell'INR, il paziente deve ridurre il numero di prodotti che contengono vitamina K, in particolare:

  • pesce
  • fegato;
  • spinaci;
  • cavolo;
  • cavolfiore;
  • broccoli;
  • cavoletti di Bruxelles.

Cerca di non mangiare molta verdura verde e frutta fresca alla volta. Se gli indicatori INR vengono abbassati, il paziente deve agire al contrario, cioè consumare il maggior numero possibile dei prodotti sopra elencati. La vitamina K porta ad un aumento della coagulazione del sangue. Avendo formato correttamente il menu normale, puoi mantenere costantemente il tuo INR normale. Certo, non dovresti rinunciare a tutti i prodotti, perché è con loro che il corpo è saturo di vitamine, è meglio tenere sotto controllo il cibo consumato.

Per evitare situazioni impreviste che possono causare emorragie improvvise, ictus o altre patologie vascolari, fare un esame preventivo dal medico se si dispone di una disposizione ereditaria per aumentare l'INR, nonché malattie del sistema circolatorio. Un esame del sangue INR che ora conosci, e non sarai più in perdita se hai intenzione di subirlo. Teoricamente esperto - significa armato, questa affermazione in questo caso, per ogni evenienza.

Determinazione del periodo di protrombina da parte di Quick

Vale la pena notare che alcuni laboratori utilizzano metodi più moderni per valutare la coagulazione, vale a dire, stiamo parlando di determinare il periodo di protrombina secondo Quick. In questo caso, vengono eseguite diverse diluizioni del plasma..

La procedura richiede un giorno lavorativo. Nel caso in cui il risultato sia urgentemente necessario, in alcuni laboratori possono fornirlo entro due ore, ma a un costo aggiuntivo. Durante la terapia con coagulanti indiretti, il paziente deve assumere INR per la coagulazione una volta ogni tre settimane..

Dove posso decifrare la norma INR in un esame del sangue?

Variazione del dosaggio degli anticoagulanti a seconda del livello di INR

Abbiamo già capito cosa significa un esame del sangue per INR. Abbiamo scoperto le ragioni dell'aumento e della diminuzione dell'indicatore. È stato anche notato che determinare il livello di INR è il modo più efficace per controllare la terapia anticoagulante. Come correggere il trattamento dopo aver ricevuto i risultati dell'analisi?

La norma di un esame del sangue per INR negli uomini e nelle donne durante l'assunzione di anticoagulanti è 2-3. Se un tale risultato si ottiene dopo la donazione di sangue, il farmaco viene assunto nella stessa dose..

Se INR è aumentato al di sopra di questa cifra, è necessario ridurre la dose del farmaco. All'aumentare del rischio di sanguinamento.

Con una diminuzione dell'INR, la dose, al contrario, aumenta. Ciò è necessario per prevenire la formazione di coaguli di sangue ed emboli..

INR (rapporto internazionale normalizzato): cos'è, misura, norma, controllo

© Autore: Z. Nelli Vladimirovna, Dottore in Diagnostica di laboratorio, Istituto di ricerca di trasfusiologia e biotecnologie mediche, appositamente per VascularInfo.ru (sugli autori)

Non sempre lo studio del complesso protrombinico si conclude con la determinazione del tempo protrombinico o protrombina secondo Quinck. In altri casi, per ottenere il quadro più completo, i medici ritengono opportuno espandere lo studio delle capacità del sistema emostatico con indicatori come INR (rapporto internazionale normalizzato), che fa parte del test della protrombina ed è spesso prescritto in combinazione con un'altra analisi di laboratorio - APTT (tempo di tromboplastina parziale attivato ).

Fondamentalmente, un caso che richiede la determinazione di INR è l'uso di anticoagulanti indiretti (Warfarin, Finilin, Warfarex, Sincumar, ecc.).

INR in un esame del sangue

L'INR in un esame del sangue è un indicatore di laboratorio del funzionamento del sistema emostatico, che riflette il rapporto tra i valori del tempo di protrombina (PTV) e i valori di questo indicatore (PTV) di una persona sana.

L'INR mostra se il paziente è soggetto ad un aumento dei coaguli di sangue e allo sviluppo di condizioni tromboemboliche o, al contrario, a una ridotta coagulazione e sanguinamento, poiché una diminuzione delle capacità di coagulazione del sangue può anche portare a gravi complicazioni anche con lievi danni ai tessuti.

La norma dell'atteggiamento internazionale normalizzato nelle persone sane tende a 1 ed è nell'intervallo di valori da 0,7 a 1,3.

Per quanto riguarda le norme individuali per uomini e donne, qui per le persone sane non fanno differenza, proprio come quando si usano gli anticoagulanti per scopi terapeutici o profilattici - le norme per genere non differiscono.

Nel frattempo, non dovremmo dimenticare che per ridurre l'atteggiamento internazionale normalizzato e creare un rischio di trombosi nelle donne, i contraccettivi, che sono utilizzati da rappresentanti della bella metà dell'umanità, che sono nella loro età riproduttiva (per prevenire una gravidanza indesiderata), o la terapia ormonale sostitutiva prescritta per correggere l'ormone sfondo in menopausa.

L'aumentata formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni di giovani pazienti che soffrono di difetti cardiaci, persone dopo i 50 anni di età a causa di età e cambiamenti ormonali o pazienti che hanno subito un intervento chirurgico alla valvola cardiaca protesica, è irta del rischio di sviluppare condizioni tromboemboliche pericolose (infarto del miocardio, tromboembolia polmonare, ictus ischemico ).

Al fine di prevenire tali problemi, alle persone a rischio, cioè che hanno una patologia accompagnata da aumento della trombosi, vengono prescritti farmaci che promuovono l'assottigliamento del sangue e la dissoluzione delle convoluzioni, ad esempio il warfarin e i suoi analoghi (anticoagulanti indiretti). Dopo alcune malattie (embolia polmonare, infarto del miocardio) o interventi chirurgici, il paziente deve rimanere con i suoi farmaci per fluidificare il sangue per il resto della sua vita - anticoagulanti indiretti, che prende quotidianamente rigorosamente (!) Allo stesso tempo (17.00).

Quando si assume warfarin nel fegato del paziente, la sintesi di fattori coagulanti che richiedono la partecipazione di vitamina K (II, VII, IX, X) viene bloccata interrompendo il metabolismo di quest'ultimo (Vit K). Con una diminuzione del contenuto dei componenti della coagulazione, la formazione di coaguli rallenta.

Quando si assumono warfarin e altri anticoagulanti indiretti, MNC e protrombina secondo Quick sono più spesso prescritti, mentre la combinazione di IPT e MNO, se utilizzata, è piuttosto fuori dall'abitudine che per ottenere informazioni complete. L'indice protrombina (IPI) stesso appartiene ai test del secolo scorso, che in alcuni casi non hanno ancora superato le loro posizioni, ma quando si studia l'INR, l'indice protrombina semplicemente non ha molto senso.

Nel test della protrombina, un altro indicatore è importante: la protrombina rapida, che si correla negativamente con INR: con un aumento dell'INR, la protrombina secondo Quick diminuisce o, al contrario, la diminuzione del livello INR corrisponde ad aumentati valori di protrombina.

Quando viene prescritto un INR. Decifrare i risultati

Il rapporto internazionale normalizzato non è un test indicativo, come la protrombina. INR è prescritto per le indicazioni, che includono:

  • Preparare il paziente all'intervento chirurgico (un ostacolo è inferiore a 0,85 e superiore a 1,25);
  • Gravidanza (norma 0,8 - 1,25);
  • Diagnosi di APS (sindrome antifosfolipidica - tra gli altri test di laboratorio);
  • Terapia anticoagulante per embolia polmonare, infarto del miocardio, prevenzione delle condizioni tromboemboliche con difetti cardiaci e trombosi venosa profonda dopo interventi chirurgici (intervallo di valori normali - 2-0-3,0);
  • Prevenzione del tromboembolia dopo protesi delle valvole cardiache - aortica (normale da 2,0 a 3,0) e mitrale (normale - 2,5-3,5) (assunzione di anticoagulanti indiretti).

La decrittazione viene eseguita sulla base dell'intervallo normale per ciascuna condizione e per ogni singolo paziente, poiché la norma di 2,0 - 3,0 quando si assume warfarin è anche, in una certa misura, approssimativa: un paziente deve essere mantenuto a un livello INR più vicino al 2,0, e un altro e circa 3.0 - normale. Va notato che la decodifica dell'analisi (INR), esattamente come altri indicatori del coagulogramma, viene eseguita dal medico, in particolare per quanto riguarda lo studio del sistema emostatico in gravidanza.

Se il lettore ha notato, la misurazione INR è sempre associata all'uso di anticoagulanti indiretti. Ma che dire degli anticoagulanti ad azione diretta, che vengono utilizzati anche per prevenire l'ipercoagulazione? Gli anticoagulanti diretti praticamente non influenzano i risultati di una relazione internazionale normalizzata.

Probabilmente, i pazienti scopriranno rapidamente la decrittazione dell'analisi se i valori normali per ciascuna condizione sono presentati nella tabella:

Persone sane di entrambi i sessiDonne incintePazienti che assumono anticoagulanti diretti (eparina, hirulog, hirugen, ecc.)Pazienti che usano anticoagulanti indiretti (warfarin, neodicumarin, fenilina, ecc.)Pazienti dopo l'intervento chirurgico (valvole cardiache protesiche) e con APS
0,7 - 1,30,8 - 1,250,8 - 1,22,0 - 3,02,5 - 3,5

Ovviamente, gli indicatori di uomini e donne sani differiscono nettamente da quelli che assumono warfarin e altri anticoagulanti indiretti o in presenza di alcune malattie accompagnate da emocoagulazione compromessa. Tuttavia, le norme nelle donne durante la gravidanza (corso normale) o durante l'uso di anticoagulanti ad azione diretta praticamente non vanno oltre l'intervallo di valori simili nelle persone sane.

Segnali INR...

Deviazioni dell'atteggiamento internazionale normalizzato nelle persone che non usano anticoagulanti indiretti e si considerano relativamente in buona salute poiché la terapia o la prevenzione della trombosi indicano che qualcosa non va nel corpo riguardo al sistema emostatico:

  1. Un aumento dei valori di INR indica che c'è una diminuzione della coagulabilità del sangue (ipocoagulazione), che può svilupparsi con carenza congenita di fattori di coagulazione, carenza di vitamina K, danni al fegato, malattie del tratto gastrointestinale che interferiscono con l'assorbimento dei lipidi, effetti collaterali dei farmaci (farmaci antibatterici, ormoni, farmaci da gotta, anabolizzanti) e minacciano il verificarsi di sanguinamento, sia esterno che interno (INR = 6.0 - un indicatore critico). In caso di ipertensione arteriosa, processi ulcerativi gastrointestinali, condizioni patologiche del sistema vascolare e dei reni, un livello così elevato di INR è la ragione del ricovero di emergenza. Durante la gravidanza, un aumento del valore dell'indicatore e una diminuzione della concentrazione di protrombina secondo Quick avverte del pericolo di sanguinamento;
  2. Una diminuzione dei valori INR può indicare un errore tecnico durante il prelievo di sangue (da un catetere installato nella vena centrale) o la sua conservazione a lungo termine. Se si osservano tutte le regole di circolazione del sangue, allora c'è motivo di credere che INR segnali un qualche tipo di disturbo nel corpo, che può essere: un cambiamento nell'ematocrito, un aumento del contenuto di antitrombina III, un effetto collaterale di diuretici, farmaci anticonvulsivanti e farmaci contenenti ormoni (in compresi i contraccettivi orali). Una diminuzione dei valori di INR durante la gravidanza al di sotto del livello accettabile (e un aumento del contenuto di protrombina secondo Quick) indica che si sviluppano complicanze tromboemboliche.

Le variazioni di INR durante l'assunzione di warfarin al di sopra o al di sotto dei valori prescritti (norma 2.0 - 3.0) indicano che la dose di un farmaco per fluidificare il sangue non è adatta a questo paziente e deve essere nuovamente adattata.

Monitoraggio INR come appropriato

I pazienti sottoposti a trattamento con anticoagulanti (indiretti) in condizioni stazionarie vengono testati ogni giorno. Se il medico nota la stabilità dei risultati, trasferisce il paziente a una misurazione INR settimanale. Considerando che la dimissione dall'ospedale non è la ragione della cancellazione di anticoagulanti indiretti (sono stati presi per anni), quindi il monitoraggio INR a casa viene effettuato prima volta ogni 14-20 giorni. Il paziente, se la condizione lo consente, viene al laboratorio del policlinico nel luogo di residenza o il personale responsabile dei test viene a casa, preleva il sangue per misurare e decifrare i risultati secondo la norma indicata per questa patologia.

Monitoraggio INR tramite un dispositivo portatile

I pazienti che ricevono anticoagulanti indiretti possono essere rassicurati: così spesso il sangue viene prelevato solo all'inizio del trattamento, quindi quando i risultati del test sono stabilizzati, il paziente non dovrà più essere legato al laboratorio (1 volta al mese, 1 volta in 2 mesi). Tuttavia, qualsiasi viaggio anche su distanze relativamente brevi (500 km) e un cambiamento nel tuo stile di vita abituale dovrebbero essere concordati con il medico (tenendo conto dell'INR).

Quando assume warfarin e farmaci simili, il paziente mantiene costantemente i contatti con la clinica e il medico curante, che sa quali altri medicinali sta assumendo il paziente. Potrebbero influenzare i risultati di uno studio sul sistema di coagulazione del sangue? Naturalmente, se il medico trova questi farmaci che influenzano la coagulazione del sangue, verranno annullati prima dell'analisi. Di norma, le persone che usano anticoagulanti indiretti per scopi profilattici sono ben consapevoli dei test stessi e delle regole del prelievo di sangue (sangue prelevato da una vena) e del controllo dell'INR a casa, nella maggior parte dei casi aderiscono rigorosamente al programma senza causare alcun inconveniente a te stesso o agli operatori sanitari.

Analisi straordinarie

Sfortunatamente, i pazienti che sono costretti a prendere anticoagulanti per lungo tempo, come le persone sane, non sono immuni da varie circostanze impreviste, nonché da situazioni che richiedono un cambiamento nel loro solito modo di vivere. I motivi per misurare INR non programmati possono essere:

  • Raffreddori prolungati o infezione acuta;
  • La necessità di adeguare il trattamento delle malattie concomitanti;
  • Cambio di una zona climatica (volo, spostamento su lunghe distanze);
  • Cambiamenti nella dieta, lavoro e riposo, attività fisica;
  • Sanguinamento (naso, gengivale, nelle donne - periodi pesanti), sanguinamento prolungato con lievi danni alla pelle;
  • La comparsa di sangue nelle feci, nelle urine, nell'espettorato, nel vomito;
  • Durante la terapia anticoagulante - dolore alle articolazioni, accompagnato da gonfiore e compattazione, durante la terapia anticoagulante.

Pertanto, una persona che dipende da farmaci per fluidificare il sangue dovrebbe sempre ricordare che qualsiasi cambiamento nella sua vita è un'occasione per verificare l'atteggiamento internazionale normalizzato..

Niente panico...

I pazienti inviati a misurare l'INR ripetutamente (e costantemente), di solito al corrente di tutte le complessità dell'analisi, ma le persone che stanno appena iniziando una "nuova vita" (con anticoagulanti indiretti) possono avere paura se viene loro chiesto di ripetere lo studio. In questi casi non dovrebbero esserci conclusioni di panico e premature, forse l'analisi non ha funzionato per ragioni indipendenti dalla volontà del paziente. Ad esempio, i seguenti fattori possono distorcere il valore di un indicatore:

  1. Il sangue prelevato da una vena e posto in una provetta con un anticoagulante non era sufficientemente miscelato (i coaguli formati da qualche parte);
  2. Il sangue per determinare la relazione normalizzata internazionale è stato prelevato dai vasi capillari (anziché venoso), a seguito del quale la tromboplastina tissutale è entrata nel campione, che ha diretto il corso degli eventi lungo la strada sbagliata;
  3. La manipolazione errata del campione e la successiva emolisi hanno portato a una distorsione dei risultati dello studio.

Gli operatori sanitari di solito cercano il proprio errore, rilevando che i risultati sono chiaramente distorti e non hanno fretta di decifrare.

E infine, va notato che l'INR non richiede alcuna preparazione speciale da parte del paziente (dieta e stile di vita sono nella solita modalità), tuttavia, dovrebbero essere esclusi i farmaci usati nella patologia concomitante e in grado di modificare i risultati dell'analisi. Tuttavia, il medico te lo dirà..

Che cos'è un esame del sangue INR, qual è la norma e la decodifica

Cardiologi prescrivono un esame del sangue per INR per molti dei loro pazienti, che è per questo che lo fanno e qual è la sua decodifica, puoi scoprirlo da questo articolo..

Cosa mostra il sangue INR?

Il parametro INR è stabilito in conformità con gli standard internazionali, che si riflette nel suo nome. Atteggiamento internazionale normalizzato: ecco come sta l'abbreviazione INR.

Questo parametro caratterizza la coagulabilità del plasma sanguigno. Un'analisi completa del sistema di coagulazione (emostasi) comprende numerosi test, i cui risultati sono riassunti in un ampio elenco: un coagulogramma.

L'INR è uno dei parametri più importanti di un coagulogramma che consente di valutare il tempo di coagulazione del sangue lungo il percorso esterno (per danni ai tessuti).

Questa caratteristica si chiama tempo di protrombina (PTT) e viene misurata in secondi. Ma il PTV non dà un'idea obiettiva del vero tasso di coagulazione, poiché questo indicatore dipende dal tipo di reagente utilizzato negli studi.

In diversi laboratori di PTV, una persona sarà diversa.

Al fine di portare i risultati dello studio PTV su un unico standard, è stato introdotto in pratica il rapporto internazionale normalizzato (INR).

Nel calcolo, viene presa in considerazione la sensibilità del reagente utilizzato negli studi.

L'indice internazionale di sensibilità (MIC), che tiene conto della deviazione della sensibilità del reagente da un campione standardizzato, è indicato dal produttore su ciascuna confezione e viene utilizzato nel calcolo dell'INR.

MIC è di solito da 1.0 a 2.0.

La definizione di MNO è la seguente:

  • Innanzitutto, vi è il quoziente di divisione del PTV del sangue di analisi per il PTV, assunto come norma.
  • Quindi questo quoziente viene elevato a una potenza pari all'indicatore MIC.

Il risultato è privo di errori e ugualmente indicativo per i medici di tutti i paesi..

Il valore di INR

I parametri della coagulazione sono una delle caratteristiche più importanti che determinano lo stato di salute. Se il tasso di coagulazione del sangue supera i valori normali nella direzione di aumento, aumenta il rischio di coaguli di sangue.

I coaguli di sangue possono bloccare il letto vascolare, lasciando parti degli organi più importanti - il cuore, il cervello, senza apporto di sangue..

Le arterie ostruite con coaguli di sangue sono una causa diretta di malattie mortali:

  • Infarto del muscolo cardiaco,
  • Infarto cerebrale,
  • Tromboembolia polmonare (TLA).

Rischio particolarmente elevato di arterie ostruite con coaguli di sangue negli individui:

  • Difetti cardiaci, malattia coronarica,
  • Pazienti di trombosi,
  • Con aritmie cardiache - con fibrillazione atriale, extrasistole,
  • Una storia di ictus ischemici e infarto del miocardio,
  • Protesi delle valvole cardiache e delle arterie coronarie,
  • Avere cambiamenti sclerotici nelle arterie - persone sopra i 50 anni.

Per ridurre il rischio di coaguli di sangue in queste categorie di pazienti, vengono prescritti fluidificanti del sangue che devono essere assunti quotidianamente e per tutta la vita..

Ma quando si assumono anticoagulanti come Warfarin, Warfarex, la coagulazione del sangue può diminuire così tanto che appare un altro pericolo: la minaccia di sanguinamento esterno ed interno, ictus emorragico.

Al fine di mantenere la coagulabilità del sangue in un intervallo sicuro, viene prescritto un test INR.

Il monitoraggio sistematico di questo parametro consente di monitorare la dinamica del diradamento del sangue e, riducendo o aumentando la dose giornaliera dell'anticoagulante Warfarin, riporta l'INR nella zona sicura - da 2,0 a 3,0.

Per le persone sane, M N Circa che è approssimativamente uguale a 1, tali risultati sarebbero 2-3 volte più alti del normale.

Ma per i pazienti con malattie cardiovascolari, questo grado di fluidificazione del sangue è ottimale. MNO più elevati possono già essere un fattore di rischio per l'emorragia.

Warfarin e i suoi analoghi sono anticoagulanti indiretti. La loro azione è volta a bloccare la produzione di fattori della coagulazione da parte del fegato.

Questi farmaci interrompono il metabolismo della vitamina K, che è coinvolta nella sintesi dei fattori della coagulazione del sangue. Di conseguenza, a causa della mancanza di vitamina K, il fegato non è in grado di mantenere un'alta coagulabilità, il sangue si liquefa, il rischio di coaguli di sangue diminuisce.

Gli anticoagulanti diretti (eparina, irudina, ecc.), Nonché i farmaci a base di acido acetilsalicilico (aspirina), che influenzano direttamente l'aggregazione piastrinica, non influenzano l'INR.

Quando li prende, così come quando prende Xarelto, non è necessario controllare MNO.

INR durante l'assunzione di Warfarin

A chi viene prescritto un test INR e quali sono le norme?

I test per INR possono essere assegnati:

  • Su base sistematica. Un normale test MNO è indicato per chiunque prenda anticoagulanti indiretti come Warfarin..
  • Uno fuori. Tali studi vengono effettuati in preparazione all'intervento chirurgico, durante la gravidanza, nella diagnosi di malattie accompagnate da disturbi emostatici.
  • Su richiesta del paziente. Di tanto in tanto si raccomanda di sottoporsi a un test INR per gli anziani, gli uomini i cui familiari immediati hanno avuto attacchi cardiaci precoci, le donne dopo la menopausa, coloro che assumevano anticoagulanti profilattici diretti (eparina, irudina, ecc.) E cardiopreparazioni a base di aspirina.

I giovani sani che non si stanno preparando per interventi chirurgici e il parto non devono donare sangue per INR.

Per loro, gli indicatori normali sono vicini all'unità e sono compresi tra 0,7 e 1,3. Scopri quale norma INR per le restanti categorie è possibile dalle tabelle seguenti..

Standard INR per Warfarin

Condizioni che richiedono WarfarinNorma INR
Terapia per infarto3,0-4,5
Terapia TLA2.0-3.0
Terapia della trombosi venosa2.0-3.0
Profilassi della trombosi venosa postoperatoria2.0-3.0
Prevenzione del tromboembolia con difetti miocardici2.0-3.0
Prevenzione del tromboembolia nella fibrillazione atriale2.0-3.0
Prevenzione dopo la sostituzione della valvola mitrale2.5-3.5
Dopo la sostituzione della valvola aortica2.0-3.0

Standard per le categorie di persone che non necessitano di un monitoraggio regolare dell'INR

Categorie di persone che non assumono Warfarin e analoghiNorma INR
Uomini sani, donne0,7-1,3
Assunzione regolare di anticoagulanti diretti, prodotti cardiaci a base di aspirina0,8-1,2
Prepararsi alla chirurgia0,8-1,25
Donne incinte0,8-1,25

La non conformità alla norma MNO durante la decodifica del risultato del test richiede una consultazione con un medico.

Deviazioni MHO dalla norma

L'eccesso di valori di MHO oltre le norme indica un aumento del rischio di malattie gravi e richiede l'adozione di misure urgenti per normalizzarlo.

Se il valore INR nell'analisi è andato oltre la norma nei pazienti che assumono regolarmente Warfarin o analoghi anticoagulanti indiretti, ciò significa che la dose giornaliera del farmaco deve essere aggiustata.

Se i valori aumentano sopra 3,0, la dose giornaliera di warfarin deve essere ridotta. La dose deve essere aumentata se l'indicatore supera il limite inferiore del normale (inferiore a 2,0). La decisione di modificare il dosaggio deve essere presa dal medico curante.

Nelle persone che non assumono Warfarin e farmaci simili, le deviazioni dalla norma INR possono indicare un malfunzionamento del sistema emostatico - eccessivo ispessimento o assottigliamento del sangue.

Se l'indicatore INR è aumentato, quindi in presenza di ipocoagulazione - una diminuzione della coagulazione del sangue.

Le ragioni della diminuzione delle proprietà della coagulazione del sangue possono essere:

  • Deficit del fattore di coagulazione geneticamente determinato,
  • Disturbi nel fegato,
  • Carenza di vitamina K.,
  • Malattie gastrointestinali accompagnate da malassorbimento lipidico,
  • Assunzione di farmaci che hanno effetti collaterali sul sistema emostatico. Tali effetti sono causati da antibiotici, ormoni, anabolizzanti e alcuni altri farmaci..

Se l'analisi INR mostra 6.0 o versioni successive, la situazione diventa critica. In tali casi, esiste un alto rischio di sanguinamento con il minimo infortuni e patologie del sistema vascolare. In combinazione con malattie gastrointestinali, accompagnate dalla comparsa di ulcere, ipertensione arteriosa e patologia renale, un livello così elevato di ipocoagulazione può rappresentare una minaccia per la vita in qualsiasi momento..

Pertanto, al paziente viene mostrato il ricovero di emergenza.

Un livello di INR ridotto può indicare un prelievo di sangue errato, nonché che i test sono stati eseguiti con errori. E se questo è escluso, significa che la coagulazione del sangue è aumentata - il paziente ha ipercoagulazione.

I disturbi nel sistema emostatico che portano all'ipercoagulazione possono essere causati da cause interne o effetti collaterali dell'assunzione di determinati farmaci.

Anticonvulsivanti, diuretici, ormoni possono dare questo effetto collaterale..

Più basso è il valore INR, maggiore è la probabilità di coaguli di sangue e maggiore è il rischio di complicanze tromboemboliche.

Dispositivo per misurare INR

Ogni quanto è necessario un controllo INR?

Un campione di sangue INR viene prelevato da una vena. Quando trattati in ospedale, i pazienti che assumono Warfarin e anticoagulanti simili devono essere testati quotidianamente per l'analisi INR. Quando i risultati del test sono stabilizzati, secondo la decisione del medico, è possibile passare al regime di donazione di sangue per INR una volta alla settimana.

Dopo la fine della degenza ospedaliera, la somministrazione di anticoagulanti indiretti non viene annullata, i pazienti sono costretti a prendere questi farmaci ogni giorno per lungo tempo, spesso per la vita.

A casa, i controlli INR devono essere eseguiti la prima volta 1 volta in due decenni. A seconda delle condizioni del paziente, visita un'istituzione medica per donare il sangue per l'analisi o il personale medico viene a casa sua.

In futuro, con la stabilità dei risultati, la frequenza degli esami del sangue per INR potrebbe diminuire prima a mensile, poi a una volta ogni 2 mesi.

Oltre alle ispezioni programmate dei valori INR, potrebbe anche essere necessario eseguire misurazioni straordinarie di questo indicatore.

Le indicazioni per questo sono:

  • Sintomi fastidiosi come sangue nelle urine, feci, vomito.
  • Epistassi, sanguinamento gengivale, spotting e mestruazioni eccessivamente pesanti nelle donne.
  • Il verificarsi di una malattia infettiva o infiammatoria acuta.
  • La comparsa di malattie concomitanti che richiedono un aggiustamento del trattamento.
  • Cambiamenti nelle condizioni di vita - attività fisica, alimentazione, regime.
  • Voli, viaggi in un'altra zona climatica.

Affinché la prevenzione delle complicanze associate a malfunzionamenti del sistema emostatico sia efficace, è necessario un rigoroso monitoraggio regolare del valore INR, nonché il suo straordinario controllo in caso di cambiamenti nello stato di salute e nello stile di vita del paziente, seguito dall'adeguamento della dose giornaliera di Warfarin.

E 'Importante Essere Consapevoli Di Vasculite