La struttura del sistema cardiovascolare

Le navi difettose sono un disturbo che coinvolge una grande percentuale della popolazione. Una persona moderna non si muove molto, si siede in modo improprio, non mangia bene, fuma. Il comune denominatore è il dolore, la cui causa è ricercata da un chirurgo ortopedico o da un neurologo. Ma spesso il problema è una violazione dei vasi, non del sistema muscolo-scheletrico.

Sfortunatamente, la maggior parte delle persone non è consapevole della propria malattia. Delle 100 persone con sintomi di vasi sanguigni poveri, solo 25 vedono un medico. Naturalmente, il sistema vascolare è piuttosto ramificato e, se una parte dell'albero vascolare è ostruita o ristretta, il sangue "aggirerà" l'ostacolo attraverso altri rami. Nonostante ciò, i pazienti con malattia coronarica degli arti inferiori devono essere percepiti come un gruppo a rischio per possibili conseguenze negative. Se i vasi sulle gambe sono disturbati, molto probabilmente anche le arterie del cuore e del cervello non saranno nelle migliori condizioni. Pertanto, nel caso del dolore alle gambe, è più che appropriato consultare un chirurgo vascolare o un chirurgo ortopedico perché queste due discipline mediche sono strettamente correlate.

Ma perché la debolezza dei vasi sanguigni provoca dolore ai polpacci e talvolta ai fianchi? È tutto semplice. Le gambe sono la parte più stressata del corpo quando si cammina. Le persone al riguardo sono in svantaggio rispetto agli animali a causa della verticalizzazione. Le navi formano vene e arterie. Sono ugualmente importanti, ma ognuno di essi svolge funzioni leggermente diverse e i rischi ad essi associati sono diversi.

Vene cattive

Il problema più comune dei pazienti con vasi sanguigni poveri è l'insufficienza venosa cronica, che porta a uno scarso flusso sanguigno. Riconoscere questa violazione è abbastanza facile. Il sintomo principale della malattia sono gli spasmi ai polpacci, anche a riposo, il più delle volte nel tardo pomeriggio. Possono essere accompagnati da edema delle gambe..

I polpacci sono dolorosi mentre si cammina, ma il dolore non scompare anche dopo essersi fermati. Una delle opzioni per aiutare le navi e le vene con insufficienza venosa è quella di sollevare le gambe.

Nonostante manifestazioni spiacevoli, l'insufficienza venosa cronica non è una malattia pericolosa.

Arterie cattive

La malattia dell'arteria aterosclerotica è più grave. Stiamo parlando della malattia ischemica degli arti inferiori, quando il dolore si verifica quando si cammina e viene alleviato anche con una sosta relativamente breve. Una persona avverte un dolore tipico, spesso nei polpacci, a volte nei fianchi, nei glutei. Il dolore è di solito descritto come un morso di cane..

In questa malattia, le arterie si restringono o si intasano, provocando una violazione della fornitura di ossigeno e sostanze nutritive ai muscoli. In una fase successiva della malattia coronarica, le gambe fanno male anche a riposo, specialmente di notte..

Malattia vascolare

Una delle principali cause di malattie cardiache e dei vasi sanguigni è la formazione di depositi contenenti colesterolo all'interno delle arterie coronarie. Possono bloccare i vasi sanguigni, riducendo il flusso sanguigno al muscolo cardiaco.

Il processo di blocco dei vasi sanguigni (aterosclerosi) può iniziare già nel bambino. La sua intensità e conseguenze dipendono principalmente dalla nutrizione. L'intasamento dei vasi sanguigni può essere significativamente accelerato con un alto contenuto di grassi nella dieta, ipertensione, diabete, fumo, mancanza di attività fisica.

  • Ipertensione La pressione sanguigna normale è inferiore a 140/90 mmHg. L'ipertensione di solito non causa alcun sintomo. Nonostante ciò, la condizione richiede un trattamento. Se non trattata, l'ipertensione può portare a gravi problemi di salute..
  • Attacco di cuore Il sangue porta ossigeno a tutte le parti del corpo. Se le arterie che forniscono ossigeno al cuore (ad es. L'aterosclerosi) sono danneggiate, il cuore non riceve abbastanza ossigeno. Una diminuzione dell'apporto di ossigeno al cuore si manifesta con dolore toracico - angina pectoris. Con una completa cessazione del flusso sanguigno nelle arterie coronarie, si verifica un attacco di cuore - un attacco di cuore.
  • L'aterosclerosi combinata con ipertensione può portare a infarto del miocardio, angina pectoris, ictus e danno renale..
  • Ictus. L'ipertensione porta ad ispessimento, indurimento e restringimento delle arterie. Questo processo può portare a danni alle arterie cerebrali. I vasi danneggiati si ostruiscono o sanguinano, si verifica un ictus.
  • Danno ai reni. I reni fungono da filtro per rimuovere i rifiuti dal corpo. L'alta pressione prolungata può danneggiare questo organo. I reni iniziano a funzionare male, purificano meno il sangue (cioè non lo privano dei rifiuti metabolici). In questo caso, è necessario avviare la filtrazione artificiale (dialisi); nei casi più gravi, viene eseguito un trapianto di rene.

Sintomi

Il corpo umano ha un sistema di segnali di allarme che segnalano lo sviluppo di malattie gravi. Ma i sintomi potrebbero non essere evidenti. Pertanto, in caso di dubbio, è consigliabile visitare un medico.

Dolore alle gambe e intorpidimento

Dolore o intorpidimento del polpaccio quando si cammina può significare spremitura o intasamento delle arterie. Un'altra caratteristica di questa condizione è il sollievo dal dolore o dall'intorpidimento dopo il riposo..

disfunzione erettile

Molti studi hanno dimostrato che la disfunzione erettile negli uomini può essere un indicatore di imminente malattia cardiovascolare. Pertanto, è preferibile consultare un medico per scoprire la causa del problema, piuttosto che prendere una pillola blu.

La perdita di capelli

La perdita dei capelli può significare trigliceridi nel sangue elevati. L'aumento dei trigliceridi (grasso cattivo) può interferire con la circolazione sanguigna e causare calvizie sia negli uomini che nelle donne.

Lobi delle orecchie pizzicati

Le rughe diagonali dei lobi delle orecchie non sono il segno finale del blocco delle navi. Con questo segno, una persona può nascere. Ma insieme ad altre condizioni, come l'età, il peso e il sesso, può essere associato ad un aumentato rischio di calcificazione delle arterie coronarie.

Prestando attenzione a questi sintomi, visitando un medico in tempo, puoi salvarti la vita. Le navi ostruite sono un fattore di rischio per le malattie cardiache..

Trattamento e automedicazione

La collaborazione con un medico è importante per prevenire e curare i problemi vascolari, specialmente in caso di ipertensione o VVD. Il primo e principale metodo terapeutico è l'aggiustamento della nutrizione, indipendentemente dall'uso di farmaci vasodilatatori.

Misure per ridurre la pressione sanguigna:

  • adattamento nutrizionale;
  • smettere di fumare;
  • movimento regolare, attività fisica;
  • riposo obbligatorio dopo il lavoro;
  • consultazioni regolari con un medico.

Miglioramento della nutrizione

Ridurre l'assunzione di sale. La persona media consuma 10 g di sale al giorno. La dose giornaliera massima raccomandata di sale è di 5 grammi, pari a circa 1 cucchiaino, compreso tutto il sale negli alimenti. Il risultato benefico della riduzione della quantità di sale sarà una diminuzione della pressione, un miglioramento degli effetti dei farmaci antiipertensivi.

Come riportare i vasi sanguigni alla normalità riducendo l'assunzione di sale:

  • Durante la cottura, utilizzare un minimo di sale. Rimuovere l'agitatore di sale dal tavolo da pranzo.
  • Sostituisci il sale con spezie, erbe e funghi.
  • Includi cibi a basso contenuto di sale, come frutta e verdura, nella tua dieta. Mangiali freschi.
  • Monitorare il contenuto di sale nelle confezioni degli alimenti. Fai attenzione a cibi in scatola, cibi pronti, zuppe istantanee, crema di formaggio, carni affumicate. Anche le patatine fritte, le noci salate, le salse pronte (soia, tartaro) hanno un alto contenuto di sale.
  • Gli scienziati hanno dimostrato che una dieta a predominanza di verdure, frutta, latticini a basso contenuto di grassi può abbassare la pressione sanguigna di 11 mmHg.
  • Inizia la giornata con la colazione. Il modo ideale per riordinare le navi è fare colazione con frutta, latte magro o yogurt.
  • Arricchisci ogni pasto con verdure. Mangia un'insalata di verdure fresche con yogurt o formaggio ad ogni pasto. Cuocere le verdure in umido come contorno. Aggiungi verdure fresche o congelate alle zuppe. Mangia pomodori grigliati, peperoni, funghi.
  • Non trascurare gli snack. Mangia yogurt fatto in casa e frutta fresca. Un'altra buona opzione è quella di mantenere il tono vascolare: frutta, noci non salate, formaggio a pasta dura. Latte senza grassi (caffè con 2/3 di latte), incluso decaffeinato.
  • Solo cereali integrali. Scopri il gusto di pane integrale, pasta, riso naturale.
  • Mangia dessert sani. Le voglie di dolci possono essere soddisfatte con fette di frutta fresca o secca. Prova anche un frullato di banana e senza grassi.

Uno dei fattori di rischio per le malattie cardiache sono i vasi sanguigni poveri. Cosa fare per rafforzarli? Innanzitutto, gli acidi grassi insaturi presenti negli oli vegetali e negli oli di pesce sono importanti. Dovrebbero essere circa i 2/3 del grasso consumato.

Solo 1/3 del grasso dovrebbe essere acidi grassi saturi, come burro e latticini, strutto, carne di maiale e manzo. Questa quantità è generalmente coperta dall'uso di grassi nascosti (panna, formaggio, affumicati, dolci), quindi durante la cottura utilizzare solo oli vegetali.

Un rapporto favorevole di grassi consumati riduce il rischio di malattie cardiovascolari.

alcool

Gli effetti negativi dell'eccessivo consumo di alcol sono evidenti (effetti su stomaco, fegato, pancreas, alcolismo...). È stato dimostrato che il consumo regolare di una piccola quantità di alcol (1 lattina di birra, 100-200 ml di vino o 30-60 ml di alcol forte) influenza favorevolmente le pareti dei vasi di persone sane, riduce la pressione negli occhi. Ma nelle persone con ipertensione, la situazione è l'opposto: l'alcol aumenta direttamente la pressione, danneggia le pareti delle arterie, rendendole sottili, il che rende il trattamento.

Smettere di fumare

I vapori di nicotina provocano costrizione e restringimento dei vasi sanguigni, che aumenta la pressione sanguigna. Il fumo contribuisce allo sviluppo di ictus, infarto del miocardio. Non esiste una dose "sicura" di sigarette. Anche 1 sigaretta al giorno aumenta il rischio di infarto di 2 volte. Il fumo a lungo termine riduce l'aspettativa di vita in media di 14 anni. La nicotina danneggia anche la salute di chi ti circonda, incluso bambini.

Movimento attivo

Insieme al trattamento farmacologico, il movimento è un fattore importante per prevenire una violazione dello stato delle navi. Il consiglio più semplice è di 30 minuti di camminate giornaliere (es. Camminare per lavorare) che riducono del 30% il rischio di malattie cardiache e vascolari. Vai così veloce che puoi parlare mentre cammini ma non cantare.

Puoi scegliere altre attività fisiche, ad esempio ciclismo, nuoto, tennis, danza. Guidare per almeno 30 minuti ogni giorno. Il giardinaggio e le pulizie aiutano anche a mantenere la salute vascolare..

L'attività fisica migliorerà la salute, ridurrà l'affaticamento, migliorerà la resistenza allo stress, supporterà la funzione cardiaca, abbasserà la pressione sanguigna, il peso corporeo e la concentrazione di colesterolo..

In caso di malattie cardiache o prolungata mancanza di attività fisica, è meglio parlare con un medico di un programma sportivo adatto.

Rilassamento

Eccitazione e stress eccessivi danneggiano anche le navi e il cuore. L'esercizio fisico sufficiente e il sonno regolare ti aiuteranno ad affrontare meglio queste situazioni. Rilassati, vai all'aperto, leggi, fai degli hobby.

Visita il tuo medico regolarmente

Il medico consiglierà come trattare i disturbi vascolari. L'approccio terapeutico dipende dalla pressione sanguigna, dall'età, da altre malattie come sovrappeso, diabete, malattie cardiache, farmaci assunti.

Un dietista aiuterà a regolare la nutrizione in base allo stato attuale.

Quando la malattia vascolare distrugge il cervello

Le persone anziane sono spesso sotto assedio di potenziali malattie causate da cattive condizioni vascolari. Alcune malattie legate all'età causano danni cerebrali permanenti..

La più grande preoccupazione degli anziani è la demenza, la graduale perdita di molte capacità cerebrali. Il 5-7% delle persone soffre di questa malattia dopo i 60 anni. 1/5 di questo gruppo soffre di un tipo di demenza che ha effetti simili. Questa è la demenza vascolare, la cui causa risiede nei vasi del cervello.

Indurimento delle arterie

Le cellule nervose del cervello hanno bisogno di ossigeno e sostanze nutritive dal sangue. Se l'arteria che fornisce al cervello sangue ricco di ossigeno viene danneggiata, le cellule che compongono i nervi muoiono. L'aterosclerosi si sviluppa, caratterizzata da un ispessimento delle arterie, dalla formazione di coaguli di sangue. I vasi cerebrali deboli causano una serie di colpi minori. Questo aumenta gradualmente l'area interessata del cervello, i sintomi della demenza vascolare iniziano a manifestarsi.

segni

Con la demenza causata da vasi deboli del cervello, i sintomi sono vari. L'inizio della loro manifestazione è abbastanza rapido. Ma solo un medico può determinare la malattia esatta. Questi segni sono simili ai sintomi di malattie simili come l'Alzheimer.

Sintomi di danno vascolare alla testa e al collo:

  • problemi con memoria a breve e lungo termine, percezione del tempo;
  • la difficoltà di pianificare attività ordinarie, come gli acquisti;
  • ridotta capacità di gestione del denaro;
  • confusione notturna;
  • incapacità di concentrazione;
  • non riconoscimento delle persone;
  • mancanza di comprensione di semplici istruzioni e procedure, ad esempio istruzioni per l'uso del dispositivo o l'assunzione di farmaci;
  • cambiamenti graduali della personalità: maggiore aggressività o, al contrario, completa passività;
  • problemi con la ritenzione di urina e feci;
  • problemi con la parola;
  • squilibrio.

I sintomi della demenza vascolare portano alla non indipendenza umana, alla perdita della propria iniziativa.

Prevenzione delle malattie

Sfortunatamente, non esistono metodi popolari o specializzati in grado di ripristinare le cellule cerebrali perse. La cosa migliore che puoi fare per la salute del cervello è prevenire la malattia..

Se il cervello è già affetto da demenza vascolare, ma la malattia è in una fase precoce, seguire questi passaggi aiuterà a rafforzare i vasi sanguigni e prevenire un ulteriore deterioramento del disturbo..

  • Prevenzione o controllo del diabete. Il diabete può causare danni ai vasi sanguigni, quindi è meglio non incontrare questa malattia. Con la sua presenza, è richiesto un adeguato risarcimento per la malattia..
  • La ritenzione di colesterolo è normale. Il mantenimento di livelli normali di colesterolo previene l'aterosclerosi, ad es. restringimento e intasamento delle arterie.
  • L'ipertensione è nemica dei vasi sanguigni. Non si osserva demenza vascolare senza ipertensione. L'ipertensione non controllata può danneggiare le arterie cerebrali..
  • Allenamento cerebrale regolare. Ad un'età critica, a partire dai 60 anni, si raccomandano esercizi per il cervello. Basta risolvere regolarmente enigmi, contare esempi, leggere libri, lavorare a maglia. Un buon modo per allenare il tuo cervello è comunicare con altre persone..
  • In cerca di aiuto da un medico. Con i vasi sottili, il trattamento (modifica della nutrizione, uso di droghe) deve essere concordato con il medico.

Conclusione

Sebbene le malattie vascolari (incluso il cervello) siano molto meno discusse degli attacchi di cuore, la loro incidenza è molto vicina alla frequenza delle malattie cardiovascolari. Inoltre, le conseguenze dei disturbi circolatori, vari tipi di sanguinamento sono fatali per il cervello e per il cuore.

Vasi sanguigni umani - classificazione, principali funzioni e caratteristiche

I principali tipi

A causa della maggiore pressione nel sistema, il sangue si muove rapidamente attraverso il corpo, ma dopo diversi decenni nelle navi ci sono ostacoli: placche. Crescono sulla superficie interna delle pareti, fanno lavorare di più il cuore. Ciò interrompe il suo normale funzionamento, nel tempo, il sangue smette di fluire verso alcuni organi interni. Ma puoi liberarti di questo problema. È necessario pulire i vasi dal colesterolo e dai sali.

Successivamente, le arterie e le vene diventeranno elastiche e flessibili, la maggior parte delle malattie scomparirà. I vasi intasati causano mal di testa, sclerosi, paralisi muscolare e un aumentato rischio di infarto. Il trattamento può migliorare la vista e l'udito, eliminare le vene varicose e normalizzare la faringe e il naso.

Tutti i vasi sono collegati in due cerchi di circolazione sanguigna - piccoli e grandi, e sono costituiti da diversi strati:

Le pareti vascolari superiori separano le arterie e le vene dai tessuti più vicini. Lo strato intermedio sono le fibre muscolari, le sostanze collagene ed elastina che rafforzano i vasi sanguigni. La seconda - forma interna - cellule endoteliali, garantendo levigatezza della superficie.

È necessario trattare con quali vasi sono chiamati capillari, arterie e vene..

Caratteristiche delle arterie

Le arterie sono vasi con le pareti più forti e più dense. Distribuiscono sangue ricco di ossigeno in tutto il corpo, forniscono fluido ai tessuti degli organi interni e del cuore. In precedenza, i medici credevano che queste condutture contenessero solo aria, perché dopo aver aperto i morti si sono rivelati vuoti. Hanno preso il nome dalle parole latine che significa "aria" e "contenere".

Classificazione delle arterie in base alla struttura delle pareti:

I primi si trovano più vicino al cuore, molti grandi rami e l'aorta provengono da loro. Le pareti sono così forti che resistono all'emissione di sangue dal cuore. Il collagene e l'elastina, che compongono lo scheletro delle arterie della circolazione polmonare, li aiutano a resistere a tale pressione..

A causa dell'elasticità dei vasi sanguigni, il sangue circola costantemente, nutre e nutre gli organi interni con l'ossigeno. Durante le contrazioni, il ventricolo sinistro espelle il fluido nell'aorta, quindi scorre verso condotte del tronco più piccole. Dopo questo, l'arteria ritorna nella sua posizione originale, cioè si restringe. Le sue proprietà elastiche trasmettono vibrazioni, quindi quando tocchi la pelle, puoi sentire la pulsazione. Il collo è il luogo in cui una persona ha un'arteria carotide. Nella foto del corpo, è facile distinguerlo per il colore scuro e anche controllare il polso da esso.

Il gruppo muscolare si trova nello strato intermedio ed è costituito da fibre muscolari lisce, che assicurano una circolazione fluida ininterrotta in tutto il corpo. Questo tipo di vasi si trova lontano dal cuore, quindi sono colpiti da tremori meno intensi. Con la contrazione muscolare, i vasi si restringono e si espandono durante il rilassamento.

Diversi tipi di arterie sono anche divisi in base alla loro posizione in un organo specifico. Al suo interno, formano una maglia intraorganica. I vasi che si trovano all'esterno degli organi sono chiamati extraorganici. Di nuovo lateralmente è possibile disconnettersi o connettersi di nuovo. Le condotte anastostiche hanno un alto rischio di coaguli di sangue, che possono portare alla morte di organi.

Caratterizzazione capillare

Il prossimo tipo di navi sono i capillari. Queste sono le autostrade più piccole, il loro diametro non supera i 10 micron, sono contenute in tutti i tessuti. I capillari sono necessari per l'alimentazione e il processo metabolico negli organi, l'ossigeno viene fornito attraverso queste condotte. I tessuti sottili trasmettono nutrienti dai fluidi che entrano nel corpo e i prodotti metabolici entrano nel flusso sanguigno..

Molti capillari sono nei muscoli, che hanno costantemente bisogno della circolazione sanguigna. Questi includono il miocardio, i muscoli scheletrici. Non tutte le navi svolgono immediatamente le loro funzioni, la maggior parte sono in riserva fino all'insorgenza di stress o intenso sforzo fisico.

I componenti principali dello schema capillare:

  • vere navi;
  • venule;
  • precapillaries;
  • arteriole;
  • postcapillaries.

Ognuno di loro funziona secondo il proprio meccanismo di supporto, fornendo nutrienti ai tessuti dal sangue. Il flusso di fluido in linee più grandi si verifica a causa di arteriole e arterie. Gli sfinteri postcapillari distribuiscono e regolano il flusso sanguigno.

Struttura venosa

Le vene si distinguono per il loro scopo: devono fornire sangue direttamente al cuore. Per fare ciò, il fluido si muove nell'ordine opposto, dai tessuti al muscolo principale. Ci sono diverse differenze nella struttura: il sangue preme meno sulle pareti venose, per questo ci sono molte meno sostanze che forniscono elasticità. Se non entra nelle navi per molto tempo, allora perdono la loro elasticità e si placano.

La lunghezza totale delle vene è uguale alle arterie, formano anche il loro schema. Piccoli tronchi si fondono in grandi tronchi che conducono al cuore. Il fluido si muove attraverso le condutture sotto l'influenza della pressione negativa nell'area del torace, la forza di aspirazione lo tira verso il muscolo principale. E il deflusso è dovuto allo strato liscio. È difficile spostarsi dalle estremità inferiori alla parte superiore del corpo del sangue, quindi i muscoli in questo posto sono meglio sviluppati.

Nelle pareti delle vene sono presenti valvole speciali, costituite da un endotelio e uno strato di collegamento. Con il loro aiuto, il sangue si sposta nel cuore e non da esso. L'estremità delle valvole dirige il fluido e ne impedisce la fuoriuscita. La maggior parte delle vene passa vicino alle arterie e alcune si trovano nei tessuti connettivi..

I piccoli vasi alimentano quelli più grandi e l'intero schema del tronco si trova nello strato di tessuto connettivo. Questa struttura è chiamata vagina vascolare. Le pareti includono effettori e recettori associati ai centri nervosi periferici che regolano la circolazione sanguigna. Il controllo umorale del metabolismo dei tessuti è fornito da siti riflessogeni.

Gruppi funzionali

L'intero sistema è diviso in sei diversi gruppi: sfintere, shunt, capacitivo, resistivo, di scambio e ammortizzante. Ognuno di loro ha le sue funzioni e struttura. Le navi che assorbono gli urti contengono una grande quantità di collagene, includono le arterie più grandi - le polmonari e l'aorta e le arterie principali adiacenti. Una buona elasticità leviga le onde mentre contrae il cuore. Questo fenomeno si chiama effetto camera di compressione..

L'energia cinetica dei tremori cardiaci provoca distensione vascolare e consente al sangue di muoversi uniformemente lungo di essi. Le arterie muscolari situate vicino al cuore aumentano gradualmente, stabilizzando il flusso di liquido.

I vasi resistenti si trovano alle estremità, dove i muscoli sono ben sviluppati. Le pareti spesse resistono al deflusso del sangue, regolano la velocità del suo movimento, controllano l'apporto di organi con sostanze nutritive. Gli sfinteri si trovano alle estremità dei precapillari. Cambiano il numero di navi da lavoro durante il restringimento e l'espansione. La funzione di scambio dei capillari è trofismo, filtrazione e diffusione dei tessuti. Non possono cambiare indipendentemente le loro dimensioni, dipende dallo stato degli sfinteri. I processi si verificano nelle venule e nei capillari, che sono anche considerati scambio.

I vasi capacitivi sono serbatoi per una grande quantità di sangue. Questi includono le vene, che possono contenere fino a 1 litro di liquido e, se necessario, lo scaricano per stabilizzare la circolazione sanguigna. La natura riuscì a sistemare le vasche in modo che non si allungassero, ma assumessero una forma ovale. Si trovano vicino al fegato, all'utero e sotto il plesso papillare.

Tipi di navi shunt:

I primi sono la vena cava elastica e il tronco polmonare arterioso. Iniziano e finiscono entrambi i circoli della circolazione sanguigna..

Le condutture del tronco non danneggiano gli organi interni, ma distribuiscono solo fluido in tutto il corpo. Una caratteristica del gruppo di organi è il tessuto trofico.

Malattia vascolare

L'anatomia come ramo della biologia viene studiata a scuola, quindi conoscono le malattie del sistema circolatorio. I più pericolosi sono potenzialmente letali:

  • ictus;
  • ipertensione
  • aneurisma dell'arteria toracica e della cavità addominale;
  • coronaropatia;
  • aterosclerosi dell'arteria carotidea;
  • problemi vascolari renali.

Le malattie degli arti inferiori portano a disturbi circolatori, patologie valvolari e rallentamento della coagulazione del fluido. L'aterosclerosi si riferisce a vasi grandi e medi - le arterie aorta, femorale, iliaca e poplitea. Questo porta a forti dolori e movimenti alterati. Molto spesso, le donne dopo i 40 anni hanno un ingrossamento varicoso; questa malattia quasi non colpisce gli uomini. L'espansione e il restringimento delle vene, fornendo il movimento del sangue attraverso i vasi, è difficile. I nodi si formano, le pareti diventano più sottili.

Angiosurgeons e flebologi sono coinvolti nel trattamento delle malattie. Esaminano il paziente, eseguono la diagnostica e applicano interventi chirurgici o misure preventive. Le medicine aiutano a migliorare il metabolismo lipidico e la reologia del sangue, abbassare il colesterolo. Il medico prescriverà anche complessi vitaminici e minerali, farà una tabella della loro assunzione.

Come profilassi, devi fare massaggi di riscaldamento ed esercizio fisico. I vasi sanguigni sani mantengono gli arti e gli organi interni sani.

In caso di formazione di sigilli nelle vene, dolore acuto o disagio, è necessario sottoporsi a un esame con un medico.

"Prevenzione e cura delle malattie vascolari" - chirurgo vascolare A.B. Varvarichev

Un incontro dei parrocchiani della Chiesa della Sovrana Icona della Madre di Dio di San Pietroburgo con un angiologo (chirurgo vascolare) Anton Borisovich Varvarichev, dedicato a uno degli argomenti più urgenti: prevenzione e cura delle malattie vascolari. Quando è necessaria la consultazione di un chirurgo vascolare?

Un chirurgo o un chirurgo vascolare è un medico che tratta la patologia di tutte le navi del corpo, sia di origine arteriosa che venosa. Il ramo della medicina che studia i vasi sanguigni e linfatici, la loro struttura, funzione, malattie, metodi di diagnosi, prevenzione e trattamento si chiama angiologia.

Data l'importanza e la prevalenza del problema in discussione, AB Varvarichev ha chiaramente e intelligibilmente parlato a un vasto pubblico di malattie cardiovascolari, che sono

un gruppo di malattie del cuore e dei vasi sanguigni, che comprende:

  • malattia coronarica - una malattia dei vasi sanguigni che fornisce sangue al muscolo cardiaco;
  • malattia cerebrovascolare - una malattia dei vasi sanguigni che fornisce sangue al cervello;
  • malattia dell'arteria periferica - una malattia dei vasi sanguigni che fornisce sangue alle braccia e alle gambe;
  • cardiopatia reumatica - danno al muscolo cardiaco e alle valvole cardiache a seguito di un attacco reumatico causato da batteri streptococcici;
  • cardiopatia congenita - deformazioni della struttura cardiaca esistenti dalla nascita;
  • trombosi venosa profonda ed embolia polmonare - la formazione di coaguli di sangue nelle vene delle gambe che possono muoversi e spostarsi nel cuore e nei polmoni.

Secondo l'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), le malattie cardiovascolari (CVD) sono la principale causa di morte in tutto il mondo: per nessun altro motivo, quante persone muoiono ogni anno a causa della CVD. L'OMS stima che nel 2008 la mortalità per CVD fosse il 30% di tutti i decessi nel mondo..

Nell'ambito della lezione, AB Varvarichev ha parlato delle principali malattie vascolari che portano a gravi conseguenze..

Le principali malattie delle arterie

1. Cancellare l'aterosclerosi.

3. Aneurismi delle arterie.

4. Macro- e microangiopatia diabetica.

Aterosclerosi (eliminazione dell'aterosclerosi)

L'aterosclerosi (A) è una malattia cronica caratterizzata da compattazione e perdita di elasticità delle pareti delle arterie, restringimento del loro lume, seguita da una violazione dell'afflusso di sangue agli organi. Gli uomini hanno 3-5 volte più probabilità di soffrire di aterosclerosi rispetto alle donne. Nello sviluppo della malattia, una predisposizione ereditaria è importante; contribuire allo sviluppo di diabete mellito, obesità, gotta, calcoli biliari, nutrizione con eccesso di grasso animale, bassa attività fisica, sovraccarico psico-emotivo. Il meccanismo di sviluppo della malattia è una violazione del metabolismo lipidico, in particolare del colesterolo. Le placche aterosclerotiche si formano nella parete vascolare, la struttura delle pareti delle arterie è disturbata.

Le irregolarità all'interno dei vasi di A contribuiscono alla formazione di coaguli di sangue, coaguli di sangue; in futuro, le lacune delle navi stesse si restringono; di conseguenza, la circolazione sanguigna in un particolare organo viene disturbata fino alla completa cessazione.

Trombosi arteriosa

Lo sviluppo della trombosi contribuisce a:

  1. Danno alla parete vascolare (aterosclerotico, infiammatorio e di altra origine).

2. Rallentamento del flusso sanguigno.

3. Aumento della coagulazione e della viscosità del sangue.

Pertanto, la trombosi nella circolazione coronarica porta a infarto del miocardio, trombosi cerebrale - a un ictus.

Aneurismi arteriosi

Aneurisma - sporgenza della parete dell'arteria (meno spesso - vene) a causa del suo assottigliamento o estensione. La causa può essere difetti congeniti o acquisiti del rivestimento medio dei vasi. La rottura dell'aneurisma è pericolosa con sanguinamento grave.

Angiopatia diabetica

Il danno generale ai vasi sanguigni (principalmente capillari) è una pericolosa complicanza caratteristica del diabete mellito. A seconda della posizione della lesione, il funzionamento dell'organo della vista, del cervello, del cuore, dei reni viene interrotto, esiste una minaccia di cancrena sulle gambe.

Dovresti sapere che il risultato del trattamento, la prognosi e l'aspettativa di vita di una persona, cioè ognuno di noi, dipendono da una visita tempestiva a uno specialista.

Chi dovrebbe contattare un chirurgo vascolare?

1. I pazienti con una scarsa eredità per le malattie cardiovascolari, dopo aver fissato i primi segni di malattie cardiovascolari, dovrebbero consultare un medico.

2. Pazienti con lamentele di:

  • Sincope frequente, soprattutto nella vecchiaia.
  • "Acufene", "mosche lampeggianti davanti agli occhi", diminuzione della vista, frequenti mal di testa, vertigini, compromissione della memoria, andatura instabile.

3. Pazienti con sintomi:

  • Incidente cerebrovascolare transitorio.
  • Incidente cerebrovascolare acuto (ictus acuto).
  • Pazienti con una povera storia di malattie cardiovascolari.
  • Affaticamento o sensazione alterata in uno degli arti.
  • La differenza di pressione sanguigna su diversi arti (20 mm. Hg. Colonna o più).

È necessaria una prima consultazione con un cardiologo in condizioni quali:

1. Dolori al petto periodici, bruciore e pesantezza nel cuore, aumentando con lo sforzo fisico.

2. Il verificarsi di mancanza di respiro durante l'esercizio fisico e a riposo.

3. Figure di alta pressione sanguigna.

4. Malattie concomitanti: aterosclerosi, obesità, diabete mellito (soprattutto dopo 50 anni)

La consultazione di un chirurgo vascolare è necessaria per i seguenti sintomi:

1. La presenza di una formazione pulsante nella regione ombelicale dell'addome.

2. Dolore addominale parossistico che si manifesta dopo aver mangiato ad alta digestione, disfunzione intestinale, progressiva perdita di peso.

3. Ipertensione non controllata e non trattabile (ipertensione maligna).

4. Malattie "maschili".

5. Affaticamento degli arti inferiori quando si cammina. La comparsa di dolore nei muscoli del polpaccio e dei muscoli della coscia.

6. La comparsa di alterazioni trofiche degli arti inferiori (macchie, ulcere trofiche)

7. Raffreddamento agli arti inferiori.

I principali fattori di rischio per le malattie cardiovascolari:

1. Nutrizione impropria. Obesità. Ipercolesterolemia.

2. Stile di vita inattivo e immobile.

4. Diabete.

5. Scarsa eredità nelle malattie vascolari.

Prevenzione delle malattie cardiovascolari

  • "Il movimento è vita". Stile di vita attivo e attivo.
  • Smettere di fumare.
  • Controllo del peso corporeo. Nutrizione corretta ed equilibrata.
  • Controllo della pressione arteriosa.
  • Controllo della glicemia.
  • Controllo del colesterolo nel sangue (specialmente dopo 50 anni).
  • Dopo 50 anni, assunzione di fluidificanti del sangue (a base di aspirina).

Grafico delle priorità alimentari

Malattia venosa sottostante

La patologia venosa più comune sono le vene varicose (vene varicose degli arti inferiori).

La flebologia è una delle sezioni della chirurgia vascolare per lo studio dell'anatomia delle vene, la fisiologia del deflusso venoso, la prevenzione, la diagnosi e il trattamento delle malattie venose croniche. Chirurgo vascolare profondamente coinvolto nella malattia venosa - flebologo.

Si distinguono più di 100 cause dello sviluppo delle vene varicose, più spesso le donne soffrono, ma anche gli uomini sono sensibili a questa malattia..

Descriviamo i motivi principali

1. Predisposizione genetica a questa malattia.

2. Cambiamenti ormonali e gravidanza nelle donne.

3. Carichi statici sugli arti inferiori (lavorare "sulle gambe" o al computer in ufficio).

4. Uno stile di vita sedentario.

5. Trasferimento di tromboflebite e flebotrombosi.

Sintomi delle vene varicose

  1. Stanchezza, pesantezza, bruciore ai muscoli del polpaccio più la sera. Il desiderio di dare agli arti inferiori una posizione verticale alla fine della giornata.

2. Gonfiore alle gambe, più di sera, comparsa di crampi di notte.

3. La comparsa di vene varicose superficiali, "reti", "stelle".

4. Dolori doloranti e tiranti che si estendono alla regione inguinale.

Complicanze delle vene varicose

  1. tromboflebite.
  2. Ulcere trofiche di origine venosa.
  3. flebotrombosi.

4. Tromboembolia polmonare (embolia polmonare) - una condizione potenzialmente letale.

Prevenzione delle vene varicose:

1. Eliminazione di carichi statici, seduta prolungata e in piedi sugli arti inferiori.

2. Indossare una calzetteria a compressione di supporto (il tipo di calzetteria è determinato dal medico).

3. Terapia di supporto alla droga (venotonica).

4. Doccia a contrasto sugli arti inferiori.

5. Esercizi di fisioterapia (corsa, camminata, nuoto).

6. Ginnastica serale.

7. L'uso di creme e gel contenenti eparina.

Terapia farmacologica

1. Flebotonica (detralex, flebodia, venoruton, antistax, ginkor fort e altri).

2. Disaggregants (aspirina, trental, vazobral).

3. Antiossidanti (vitamina E).

4. Decongestionanti (detralex, antistax, flebodia).

5. Farmaci che influenzano i processi trofici (actovegin, solcoseryl, flebodia 600).

Doccia a contrasto sugli arti inferiori

Uno schema approssimativo di una doccia a contrasto per le gambe:

  • iniziare con acqua calda (avvincente);
  • quindi lasciare acqua calda (fino a quando non è piacevole);
  • blocciamo l'acqua calda e iniziamo l'acqua fredda (20 secondi; man mano che ci abituiamo, aumentiamo il tempo);
  • ci alterniamo: acqua calda (da 20 a 40 secondi), acqua fredda (fino a un minuto, aumentiamo il tempo man mano che ci abituiamo), acqua calda (fino a un minuto), acqua fredda (ancora bella).

Cioè, ci sono tre transizioni di contrasto dall'acqua calda a quella fredda.

Esercizio terapeutico e ginnastica

1. Sdraiato sulla schiena, le braccia lungo il busto. Piega la gamba nel ginocchio e le articolazioni femorali, afferra le gambe con le mani sull'articolazione della caviglia, raddrizza la gamba, le mani scivolano lungo fino all'articolazione dell'anca. Il respiro è arbitrario. Ripeti alternativamente con ciascun piede 5-8 volte.

2. Sdraiato sulla schiena, le braccia lungo il busto. Prendi un respiro. Quando espiri, esegui 5-10 movimenti circolari delle gambe, come quando vai in bicicletta. Ripeti 3-5 volte

3. Sdraiato sulla schiena, le braccia lungo il busto. Solleva le gambe dritte, togli le calze da te stesso, mantieni 3-5 secondi, più in basso. Il respiro è arbitrario. Ripeti 5-10 volte

4. Sdraiato sulla schiena, le braccia lungo il busto. Solleva la gamba destra, allontana la punta del piede, tieni premuto per 3-5 secondi, abbassala. Il respiro è arbitrario. Ripeti 5-10 volte. Quindi fai lo stesso esercizio con la gamba sinistra lo stesso numero di volte..

5. In piedi, le gambe unite, afferrare lo schienale della sedia con la mano. Oscillare il piede avanti e indietro. Il respiro è arbitrario. Ripeti 10-15 volte con ciascun piede.

6. In piedi, le gambe unite, afferrare lo schienale della sedia con entrambe le mani. Alzarsi e cadere in punta di piedi. Il respiro è arbitrario. Ripeti 10-20 volte.

7. Sdraiato a pancia in giù, muovi le ginocchia dentro e fuori per 20-50 secondi.

Conclusione

Con l'aiuto della profilassi, è possibile prevenire fino al 75% dei disturbi vascolari prematuri. Dovresti conoscere i sintomi di queste malattie, essere in grado di valutare i tuoi rischi da questi disturbi e adeguare, se necessario, il tuo stile di vita. La ginnastica, gli esercizi fisici, la camminata dovrebbero entrare saldamente nella vita quotidiana di tutti coloro che vogliono mantenere la capacità lavorativa, la salute, una vita piena e gioiosa. Secondo il padre della medicina di Ippocrate il Grande: "L'ozio e l'ozio comportano depravazione e cattiva salute".

Il reverendo Serafino di Sarov gli fa eco: "La salute è un dono di Dio".

Prendiamoci cura della nostra salute e noi medici vi aiuteremo in questo.!

E 'Importante Essere Consapevoli Di Vasculite